venerdì 21 giugno 2013

Capelli lunghi ? Meglio di un 'antenna radar..

Capelli lunghi ? Meglio di un 'antenna radar per accedere al sesto senso


La storia biblica di Sansone che perdeva i poteri dopo il taglio dei capelli, cela una verità nascosta: i capelli sono un estensione sensoriale che ci tramuta in un 'antenna sensibile alle energie ambientali e non solo

 
I capelli sono un dono straordinario della natura.Quindi, tagliare i capelli non solo sarebbe come rifiutare questo dono, ma, in un certo senso, sfigura la forma dell'uomo. E da un punto di vista yogi, i capelli lunghi contribuiscono ad accrescere l'energia Kundalini che aumenta la tranquillità, la vitalità e l'intuizione.
Tagliare i capelli impedisce la trasmissione di luce dalle ossa della fronte alla ghiandola pineale, che colpisce l'attività del cervello, la tiroide, e gli ormoni sessuali.

Yogi Bhajan ha spiegato che tagliare i capelli significa che non solo perdono energia e nutrimento, ma che il corpo deve quindi produrre una grande quantità di energia vitale per rinnovarli

I capelli dirigono anche l'energia solare per i lobi frontali, dove si svolge la meditazione. Questi agiscono come "recettori", come condotti che permettono una maggiore quantità di energia cosmica


 I capelli sono un'estensione del sistema nervoso: ecco perche' gli indiani li tenevano lunghi.

Questa informazione è stata tenuta nascosta dal tempo della guerra in Vietnam. La nostra cultura porta le persone a pensare che i capelli siano una questione di preferenza personale, che la pettinatura sia una questione di moda e/o convenienza e che il modo in cui le persone tengono i loro capelli sia semplicemente una questione di cosmetica.

Tornando alla guerra del Vietnam, tuttavia, emerge un quadro completamente diverso, un quadro accuratamente celato e tenuto nascosto al grande pubblico. All’inizio degli anni 90 Sally (nome di fantasia per proteggere la privacy) era sposata con uno psicologo che lavorava al VA Medical Hospital e che lavorava con veterani di combattimento che soffrivano di un disturbo da post stress traumatico: la piu’ parte di loro aveva servito in Vietnam.

Sally: “Mi ricordo benissimo di una sera in cui mio marito tornò a casa portando con sé un raccoglitore ufficiale molto consistente. Dentro c’erano centinaia di pagine di certi studi commissionati dal governo. Era shockato dal suo contenuto. Quel che lesse in quei documenti cambio’ radicalmente la sua vita. Da quel momento in poi mio marito, conservatore di mezza età, lascio’ crescere i suoi capelli e barba senza piu’ tagliarseli. Ma on è tutto: il VA Medical Center glielo lascio’ fare ed altri uomini molto conservatori del suo staff seguirono il suo esempio. Quando lessi i documenti capii perché”.

Sembra che durante la Guerra del Vietnam delle forze speciale nel dipartimento della Guerra avessero spedito degli esperti agenti segreti per setacciare le riserve degli Indiani d’America, alla ricerca di talent scouts, giovani forti addestrati a muoversi furtivamente in un aspro terreno . Cercavano soprattutto uomini con abilità di inseguimento eccellenti, quasi sovrannaturali. Prima di essere avvicinati, di questi uomini selezionarti con cura, si aveva documentazione attestante che erano esperti in sopravvivenza ed inseguimento.

Con le solite lusinghe, le frasi ammalianti d’uso per arruolare nuove reclute, si stilava una lista di alcuni di questi indiani abili nell’inseguimento, dopodiché accadeva una cosa incredibile. Qualsiasi fosse il talento o l’abilità che essi possedevano nella riserva … improvvisamente queste sembravano scomparire misteriosamente, poiché recluta dopo recluta fallivano nel compito sul campo.

Fallimenti nelle prestazioni e seri accidenti portarono il governo a stipulare un contratto per un costoso test di queste reclute e questo fu cio’ che ne emerse:

Quando alle reclute piu’ vecchie fu chiesto perché avevano fallito nel compito atteso, queste risposero in modo consistente che dal momento in cui furono loro tagliati i capelli, come richiesto dall’esercito , non furono piu’ in grado di “sentire il nemico, né di accedere al loro 6° senso, né fare riferimento alla loro intuizione, né leggere i segni sottili o accedere ad informazioni extrasensoriali”.

Cosi l’istituto di ricerca recluto’ altri Indiani con quelle caratteristiche, ai quali non tagliarono i capelli e che vennero poi testati in varie aree. Poi misero insieme due uomini che avevano ricevuto lo stesso punteggio su tutti i tests. Lasciarono i capelli lunghi ad uno dei due, mentre all’altro fecero un taglio militare e li ri-sottoposero ai test. L’uomo con i capelli lunghi ripetutamente mantenne un alto punteggio mentre l’altro fallì i tests in cui precedentemente aveva ricevuto un punteggio alto.



I capelli sono un’estensione del sistema nervoso, e possono essere visti correttamente come nervi esteriorizzati, un tipo di sensori altamente evoluti, o “antenne” che trasmettono vaste quantità di informazioni importanti perché vengano processate dal cervello , dal sistema limbico e dalla neocorteccia.

Non solo: i capelli e la barba negli uomini, forniscono una informazione che raggiunge direttamente il cervello, ma i capelli emettono anche energia: l’energia elettromagnetica emessa dal cervello nel mondo circostante.

Questo è stato visto nella foto Kirlian, quando una persona viene fotografata con i capelli lunghi eppoi rifotografata con i capelli corti . Quando vengono tagliati i capelli, le trasmissioni e l’invio di informazioni da e verso l’ambiente, viene grandemente ostacolato. Il risultato è che c’è un senso di “intorpidimento”.

Il taglio dei capelli è un fattore che contribuisce alla non consapevolezza dello stress ambientale negli ecosistemi locali, ma anche un fattore che contribuisce alle insensibilità nelle relazioni di ogni tipo e alla frustrazione sessuale..



Nel cercare soluzioni per l’ansia e l’angoscia nel mondo, potrebbe essere arrivato il tempo in cui considerare che molto di cio’ che diamo per scontato sulla realtà sia un errore. Potrebbe essere che la parte maggiore della soluzione sia guardarci in faccia ogni mattina allo specchio. La storia di Dalila e Sansone nella Bibbia contiene molta verità in codice in serbo per noi. Quando Dalila taglia i capelli di Sansone, Sansone, un tempo invincibile- fu sconfitto.



Portare i capelli in sù durante il giorno aiuta ad assorbire l'energia solare, durante la notte assorbono l'energia lunare se li teniamo giù. Intrecciare i capelli durante la notte aiuta anche a riequilibrare il campo elettromagnetico dalle attività della giornata. Il modo migliore per potenziare la tua aura e le cellule cerebrali, e stimolare la ghiandola pineale nel centro del cervello, è quello di tirare su i capelli in un "nodo Rishi". (In India, un Rishi è un saggio che bobine suo capelli sulla sommità della testa). Secondo Yogi Bhajan, "L'attivazione dei risultati pineale in una secrezione che è centrale per lo sviluppo dell'istruzione superiore funzionamento intellettivo, così come più alta percezione spirituale. "


Riporto anche i consigli, non ce ne sarebbe bisogno, in pratica tutte le cure delle "fate" sono in definitiva ottime anche per la nostra energia.

Applicare una miscela di olio di mandorle con qualche goccia di olio di sandalo per i capelli

L'olio di jojoba e la rosa è ottimo per curare i capelli ricci

Per prevenire la perdita dei capelli massaggio del cuoio capelluto con olio di cocco, poi sedersi al sole a secco

Mantenere i capelli e salute del cuoio capelluto con la vitamina A, C, E e lecitina

Il consumo di cipolle e olive aiuta l'equilibrio degli ormoni e ringiovanisce i capelli

Trattare doppie punte non con taglio, ma una piccola quantità di olio di mandorle (lasciate durante la notte, ma essere sicuri di risciacquo!), Ci vogliono circa 3 anni per i recettori per formare nuovi capelli alle punte

 asciugarli al sole , che permette anche l'assorbimento della vitamina D

Yogi consiglia lo shampoo circa ogni 72 ore

Lavare i capelli dopo essersi arrabbiate o dopo uno sconvolgimento è emotivamente benefico

Un pettine di legno o una spazzola mantiene l'aura e l'equilibrio del campo elettromagnetico, e stimola il cuoio capelluto; legno impedisce l'elettricità statica che drena via l'energia del cervello

Rinfrescare e rilassare i capelli e il cuoio capelluto pettinando da davanti verso dietro, poi di nuovo verso davanti, e da destra a sinistra, più volte, questa tecnica due volte al giorno aiuta a mantenere la giovinezza, un ciclo mestruale sano e buona vista

Per migliorare la salute della mente sarebbe meglio a mantenere i capelli sani e naturali, il colore dei capelli argento o bianco aumenta le vitamine e il flusso di energia che compensano l'invecchiamento.







Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons

L'incremento dell'Energia Umana

di Boris Petrovic  – 2001-2008

Tante parole hanno trattato l’umano come apparato di volontà divina. Dio crea l’universo producendo sottili energie in un atto di volontà divina. Questo può essere confrontato al processo in cui le scintille sono generate da una singola fonte di fuoco. Il pensiero e la volontà divina o universale si manifesteranno tramite le dimore spirituali collettive, che sono i veicoli tramite i quali l’Immanifesto appare. La volontà divina è l’essenza creativa animica dell’astratto ed eterno movimento nel cosmo. Come principio eterno non è spirito o sostanza, ma idea immortale. Nel suo senso astratto, è una gerarchia di forze intelligenti che emanano dall’aggregato degli esseri, visibili e invisibili, che sono la stessa natura. Le cosiddette leggi della natura sono l’azione e l’interazione delle coscienze e delle volontà combinate che pervadono il cosmo. La volontà fluisce in fiumi di luce e vita dal Logos primordiale. Questi fiumi, che seguono i percorsi della circolazione universale, ci arrivano dal cuore centrale del sistema solare.
 

Il corpo eterico o vitale è uno dei corpi sottili nelle filosofie esoteriche. La psyche threptikon di Aristotele (anima vegetativa o nutritiva) si può paragonare al corpo eterico. Nella Teosofia, il principio del Prana è definito come la forza vitale, che sostiene la vita, degli esseri viventi e l’energia vitale in tutti i processi naturali dell’universo. La sua prima esposizione viene dalle Upanishad, essa è parte del reame fisico, sostiene il corpo ed è madre del pensiero, quindi anche della mente. Il Prana pervade ogni forma vivente, ma non è in sé Atma o l’anima individuale. Il corpo Astrale è conosciuto anche come corpo Animico, l’Abito Nuziale d’Oro, la Pietra Filosofale, chiamato in alcune filosofie antiche l’Anima di Diamante ("perché è una gemma luminosa, brillante e scintillante, gioiello inestimabile") e verrà evoluta dall’umanità nel complesso. 

[ NdR: in verità, ad essere chiamato anche con i nomi di “Corpo di Diamante, Corpo di Gloria, Corpo di Luce o MerKaBah, Abito Nuziale, ecc.” è il cosiddetto “Corpo Astrale Solare” o “Corpo Causale”, e non il semplice “corpo astrale” (che è detto anche “corpo astrale lunare”)! ]

L’Anima Mundi (Latino) è l’anima del mondo, uno spirito puro eterico, che secondo alcuni antichi filosofi si diffonderà in tutta la natura. Si pensava che animasse tutta la materia, nello stesso senso in cui l’anima agisce per l’umano. Il filosofo Anaxagoras di Clazomenae, nato circa nel 500 A.C., ha introdotto un nuovo fattore, NOUS (mente), che dispose tutte le altre cose nel proprio ordine, mettendole in movimento e continuando a controllarle. Platone tendeva a trattare la NOUS come l’unica parte immortale dell’anima. Quindi qual è il Punto d’Incontro tra Cielo e Terra? Qual è il meccanismo descritto dai saggi come "sulla terra come nei cieli?" 

La Nous nella Cristianità Ortodossa Orientale è l’occhio dell’anima. Come l’anima dell’uomo, è creata da Dio, l’anima dell’uomo è intelligente e noetica. San Talassio scrisse che Dio creò esseri "con la capacità di ricevere lo Spirito e di ottenere la conoscenza di Sé; Egli portò in esistenza i sensi e la percezione sensoria a servizio di tali esseri". 

I Cristiani Ortodossi Orientali sostengono che Dio fece questo creando l’umanità con intelligenza e facoltà noetiche. Gli Angeli hanno l’intelligenza e la nous, mentre l’uomo ha la ragione, la nous e la percezione sensoria. Questo segue l’idea che l’uomo sia un microcosmo e una espressione dell’intera creazione o macrocosmo; è tramite la nous guarita e corretta e l’intelligenza che l’uomo conosce e fa esperienza di Dio.

Ancora però non abbiamo risposte per la scienza della Noosfera, Nousfera collettiva, la scienza dell’Anima Mundi. La Noosfera può essere vista come sfera del pensiero umano che deriva dalla parola greca che significa mente nel senso di atmosfera e biosfera. Nella teoria originale di Vernadsky, la noosfera è la terza in successione, delle fasi di sviluppo della Terra, dopo la geosfera (materia inanimata) e la biosfera (vita biologica). 

Come l’emergere della vita ha trasformato fondamentalmente la geosfera, l’emergere della congizione umana trasforma fondamentalmente la biosfera. In contrasto al concetto di Gaia o dei promotori del ciberspazio, la noosfera di Vernadsky emerge quando l’umanità, tramite la padronanza del processi nucleari, inizia a creare risorse con la trasmutazione degli elementi. La parola viene usata a volte come riferimento alla coscienza transumana che emerge dalle interazioni tra menti umane. 

Questa è la visione proposta dal teologo Pierre Teilhard de Chardin, il quale aggiunse che la noosfera si evolve verso una integrazione sempre maggiore, culminando nel Punto Omega, che lui vedeva come l’obiettivo ultimo della storia.



Figura 1: Occhio-Cervello-immagine rispecchiata


L’Akasha è la parola Sanskrita per etere, sia nei sensi elementali che mitologici. Nell’Induismo l’Akasha significa le basi e l’essenza di tutte le cose, la fonte di tutto ciò che esiste. Uno dei cinque principali elementi, la sua prima caratteristica è Shabda (suono). Nel misticismo Hindu questa Akasha (in lingua Hindi, Akash significa cielo) si pensa sia il principio primario della natura, dal quale nascono gli altri quattro, fuoco, aria, terra e acqua. Questi cinque principi rappresentano anche i cinque sensi dell’essere umano. 

Lo psicologo Rupert Sheldrake descrive l’Akasha come la risonanza morfica in cui le azioni e i pensieri umani creano onde, come increspature in uno stagno, che quindi influenzano tutta l’umanità. Un filosofo moderno e teorico dei sistemi molto conosciuto, Ervin Laszlo, parla del Campo Akashico come il Campo di Informazione Universale. 

Nel suo recente libro intitolato "Science and the Akashic Field", Laszlo afferma che il Campo Akashico è un mare di informazione che raccoglie tutta l’esperienza di tutta la materia. Il Campo Akashico è simile ad una coscienza cosmica o collettiva. E’ stato chiamato in molti modi, anche Mente Cosmica, Mente Universale, Inconscio Collettivo o Subconscio Collettivo, che spiegherebbe anche la percezione psichica.


Figura 2: L’occhio che tutto vede-la riconnessione magnetica terrestre-Anima Mundi


L’Occhio della Provvidenza o l’occhio che tutto vede, è un simbolo che mostra un occhio circondato da raggi di luce, solitamente racchiuso da un triangolo. 

A volte viene interpretato come l’occhio di Dio che osserva l’umanità. In teologia la Divina Provvidenza o semplicemente la Provvidenza, è la sovranità, la sovrintendenza di Dio sugli eventi nella vita delle persone e nella storia. Nella sua forma corrente il simbolo apparve in occidente nel 17° e 18° secolo, ma sue rappresentazioni si ritrovano nella mitologia Egizia come l’Occhio di Horus. Tuttavia è prima nel Buddismo che l’occhio viene associato alla triplicità. 

Anche Budda viene definito l’Occhio del Mondo nelle scritture Buddiste (Mahaparinibbana Sutta) e viene rappresentato come trinità nella forma di un triangolo, conosciuto come Tiratna o Tripla Gemma. Immagini del 17° secolo dell’Occhio della Provvidenza a volte lo rappresentano circondato da nuvole. L’aggiunta seguente di un triangolo chiuso si vede più esplicitamente a riferimento della trinità, nel Cristianesimo.



Figura 3: L’anima della Terra connessa al cosmo nella riconnessione magnetosferica


Il fondamento biologico dell’occhio della mente non sono ben comprese. Studi alla MRI hanno mostrato che corpo genicolato laterale e l’area V1 della corteccia cerebrale vengono attivati durante esercizi di immaginazione mentale. Come umani, abbiamo l’abilità di vedere con l’occhio della mente, di avere un’esperienza percettiva in assenza di stimoli visivi. 

Per esempio, le scansioni PET hanno mostrato che quando persone sedute in una stanza, immaginano di essere davanti alla porta di casa e di camminare a sinistra o destra, l’attivazione ha inizio nella corteccia dell’associazione visiva, nella corteccia parietale e prefrontale, tutti centri superiori di elaborazione cognitiva del cervello. Il campo elettromagnetico del cervello è la stessa coscienza e causa la percezione di una locazione unitaria. La natura bipolare del cervello umano è risultato della natura bipolare del campo magnetico della Terra. L’aura umana nella sua funzione è legata molto alla magnetosfera e alle frequenze di risonanza della Terra. 

L’occhio umano e la funzione della vista umana, tramite il processo dell’illuminazione fotonica, della distorsione della lente, della creazione di immagine nella macula, dell’inversione d’immagine nel cervello, risulta nella precezione della realtà materiale.

La magnetosfera della Terra e la sua connessione ai raggi solari e al vento solare, ha una similarità funzionale e simbolica col processo della visione umana. L’Occhio del Mondo guarda sempre verso il Sole, come gli angeli sono sempre voltati verso Dio. Infatti, la magnetosfera della Terra è sempre puntata come un occhio che fissa il Sole.
 
A. L. Chizhevsky immaginava chiaramente lo schema fenomenologico dell’influenza cosmica sulla biosfera. Alcuni processi dello spazio cosmico influenzano il nostro ambiente modificando i parametri dei fattori che influenzano direttamente gli organismi viventi. Questi fattori sono di natura elettrica. La natura elettrica del cervello umano e il fatto che le frequenze di risonanza del pianeta sono in relazione alle frequenze della coscienza umana, è legato intrinsecamente all’universo elettrico tramite il trasferimento di spirito-materia dell’Anima Mundi. Possiamo dire che tutti gli esseri animati sono oscillatori, che pulsano e modificano il proprio ritmo. Il corpo eterico in essenza possiede una base materiale elettromagnetica. 

Gli esseri umani sono caratterizzati da certi schemi ritmici, soggetti a morte fisica e all’esperienza dello spirito reincarnato, immagazzinata come ologramma nel Campo di Informazione Universale.


Figura 4: Anima Mundi correlata al cosmo


Vernadsky evidenzia le due principali premesse sulle quali funziona la vita, culminando nella sua elaborazione del concetto di Noosfera. Il primo è il principio di Christiaan Huygens, per cui la vita esiste in tutto l’Universo e non solo qui sulla Terra, una tesi che Huygens ha sviluppato nel suo libro del 1698, Cosmotheoros. La sua premessa fondamentale seguente era basata sulla tesi di un dottore Fiorentino del 16° secolo, Francesco Redi, che disse "Tutta la vita viene dalla vita". 

Il campo magnetico della Terra agisce come bozzolo per il trasferimento di spirito-materia dell’Anima Mundi. I poli magnetici nord e sud della Terra sono manifestazioni duali del cervello dell’Anima Mundi. La Terra come essere collettivo, è aperta al Vento Solare col suo occhio magnetico. Il Vento Solare è il sangue dell’essere collettivo Sistema Solare ed è il carburante per l’Anima Mundi. La riconnessione magnetosferica della Terra e la sua perpetua inversione, agisce come ricevitore di questo trasferimento di anima-materia. Tutte le anima incarnate sono passate attraverso i cancelli del cuore dell’Anima Mundi, la riconnessione magnetica della Terra. 

L’oscillazione armonica della riconnessione magnetica è l’essenza della relazione tra anima elettromagnetica della Terra (macrocosmo) e umana (microcosmo), come le armoniche del Cuore umano. Essenzialmente, la frequenza e le armoniche fondamentali del cuore umano sono simili alla frequenza e alle armoniche della riconnessione magnetica della Terra. Le lunghezze d’onda delle frequenze del cuore umano corrispondono alla regione magnetosferica terrestre nel range tra 23 e 40 raggi terrestri (X-line).

Figura 5: funzione elettromagnetica kundalini sole-terra

Free Energy per tutti gli Umani come Dei
Circuito elettrico divino onnipervadente – Serie infinite di Bobine di Tesla

Il Sole=Fonte
Riconnessione Magnetosferica=divario Scintilla (timer vibratorio)
Fasce di Van Allen=Condensatore (immagazzinamento)
Linee del Campo Terrestre, Lay Lines=trasmettitori primari
Umani=Bobine secondarie 

Gli esseri umani accumulano energia vivente nel centro della radice, alla base della spina. L’ascesa della Kundalini è il meccanismo di trasferimento energetico per il corpo eterico umano. Il flusso spinale della kundalini, in tre parti, include i centri vibratori più importanti dell’organismo umano: la radice, il cuore, la mente diamante. 

Il Sole come fonte di energia vitale del Sistema Solare, agisce come centro radice nel trasferimento di energia. I tre importanti centri vibratori relativi alla kundalini del Logos Solare, sono il Sole (radice), la riconnessione magnetica della Terra (cuore) e il campo magnetico bipolare come Mente Diamante o Anima Mundi. Il vento solare è un meccanismo di trasferimento energetico per l’ascensione di impulsi elettrici tramite la spina dorsale umana.



Figura 6: Il cosmo come serie infinita di circuiti LC risonanti



La percezione umana del tempo è strettamente legata alla nascita e alla morte. Attraverso le ere, le civiltà hanno tentato di spiegare la realtà tramite i cicli dei corpi celesti. Gli umani hanno creato molti calendari e calcolano ancora le ere su basi religiose. Le date moderne sono sincronizzate ai calendari Gregoriano, Giuliano o Ebreo, organizzati dalle autorità religiose. Quindi la nostra percezione del tempo non solo è inerente alla religione, ma localizzata nei cicli del nostro pianeta, del moto e della rivoluzione di Sole e Luna. L’oscurato calendario degli antichi pagani emerge nel moderno calendario Cristiano in cui gli eventi celesti sono mistificati in cerimonie religiose e non compresi dall’uomo comune. HRONOYA è una profezia per la nuova umanità, che apre le porte ad una comprensione globale dell’importanza dei cicli temporali della coscienza e dell’adozione di un nuovo pensiero scientifico del Tempo, la Nuova Scienza del Tempo. 

La continuità di Tempo e Spazio è poco compresa. Dispositivi e tecnologie di misurazione, creati e adottati per la nostra percezione, limitano ulteriormente l’abilità dell’umanità di seguire il suo proposito galattico.


Infatti, il "progresso scientifico" sta in realtà spingendo questa conoscenza ad un vicolo chiuso. Le abilità ereditate geneticamente dagli umani per percepire l’eternità, viene distrutta se ci concentriamo sulla soddisfazione sensoriale e la sincronizzazione dei cicli del corpo alle frequenze distruttive. Il tipico giorno di lavoro umano accieca la coscienza e intorpidisce la sintonia del cervello, cosa che rende impossibile all’uomo comune l’esperienza delle frequenze oltre quelle locali. L’esuberanza irrazionale e il consumo distruttivo delle risorse, hanno già scritto un nuovo ciclo dell’umanità. Sulle rovine di oggi, una nuova razza umana troverà la via cosmica. 

HRONOYA porta la metafisica a divenire fisica nuova. La soluzione alla schiavitù dei cicli innaturali è comprendere il tessuto del tempo e la sua relazione con materia e spazio. Lo spettro elettromagnetico viene percepito come Spazio e il Tempo viene percepito come vibrazione dello spettro elettromagnetico. Il cosmo percepito è di natura elettrica. Costituisce una serie infinita di circuiti LC (induttivi/capacitivi), dove la MASSA viene percepita come immagazzinamento di TEMPO (differenza di potenziale) che ha la propria frequenza esistenziale.


La chiave per capire questo concetto ci viene mostrata dal meccanismo campo magnetico-rotazione terrestre e connessione Sole-Terra tramite il respiro del vento Solare. L’anima del mondo (Anima Mundi) percepisce il Tempo attraverso l’interazione del Vento Solare e della riconnessione magnetica della Terra. Questo è il punto di unità degli opposti nella magnetosfera bipolare della Terra. Quindi il respiro di particelle Solari da parte della Terra, induce Massa nel nostro condensatore planetario. HRONOYA è unificare elettricità, magnetismo e gravità nel punto della riconnessione magnetica di un Veicolo di Massa in Rotazione Perpetua. 

La profezia di HRONOYA descrive il meccanismo del Rispecchio Temporale, un apparato che funziona come risonatore della riconnessione magnetica della Terra (l’Anima Mundi). Gli Specchi Temporali saranno usati dagli umani per creare aperture nel tessuto dello spazio-tempo. Gli Specchi Temporali cambieranno la percezione umana di energia come consumo di tempo, piuttosto che di massa.


Figura 7: Nikola Tesla


"La torre venne distrutta due anni fa, ma i miei progetti vengono sviluppati e un altro di essi, migliorato in alcune caratteristiche, sarà costruito…Il mio progetto è stato ritardato dalle leggi della natura. Il mondo non era pronto. Era troppo avanti nel tempo, ma le stesse leggi prevarranno alla fine e lo faranno trionfare". -Nikola Tesla, 1919.


Tesla provò il suo trasmettitore Wardenclyffe a piena capacità il 15 giugno 1903. Quella notte i cittadini di New York videro l’evento, eccezionale per la scienza futura. Filamenti luminosi di plasma elettrico, più lunghi di centinaia di miglia, collegarono la cupola sferica di Wardenclyffe col cielo. Il giorno seguente il "New York Sun" scrisse che le persone vicine al laboratorio di Tesla a Long Island, erano molto interessate ai suoi esperimenti sulla trasmissione di energia senza fili. Le ultime notti avevano visto fenomeni strani, fulmini multicolore prodotti dallo stesso Tesla, quandi l’infiammazione di strati d’atmosfera a diverse altitudini e lungo il territorio. La notte era divenuta giorno. Wardenclyffe venne usata per fare oscillare la ionosfera. 

Dato che la differenza di voltaggio tra la superficie della Terra e la ionosfera costituisce circa due miliardi di volt, la Torre oscillava continuamente su armoniche superiori ed inferiori dell’oscillazione ionosferica, fino alla piena coincidenza con essa in fase (fino a risonanza) e poteva scaricarla allo stesso modo in cui si scaricano i condensatori comuni.


Figura 8: la torre Wardenclyffe di Tesla


L’obiettivo di Tesla era costruire una struttura di comunicazione mondiale prototipale. Questa sarebbe stata uno di molti impianti wireless da posizionare vicino ai principali centri popolati del mondo. Se il programma si fosse mosso senza interruzioni, il prototipo di Long Island sarebbe stato seguito da altre stazioni, la prima lungo la costa sud dell’Inghilterra. 

Facendo esperimenti con frequenze elettromagnetiche ultra basse e ultra alte, Tesla riuscì ovviamente a determinare la frequenza e il tipo di modulazioni, forniti dal corpo sottile delle persone viventi. La natura dell’influenza della musica sull’uomo è la stessa della sua influenza sul mondo delle cose e degli eventi, perchè la vibrazione è la base di tutto. La frequenza delle vibrazioni delle particelle subatomiche è molto elevata e le onde al centro del nucleo subatomico sono più rapide. Le vibrazioni di tutte le energie radianti (onde radio, calore, luce, …) potrebbero essere regolate. 

Lo spettro elettromagnetico in tale considerazione, contiene più di 80 ottave conosciute e la luce visibile è solo parte di questa gamma. Le onde elettromagnetiche come le onde acustiche nella musica, hanno i propri toni elevati armoniosi e seguono una specie di principio dell’ottava, raddoppio di frequenza. 

Le leggi della musica e dell’armonia applicate all’elettromagnetismo, danno risultati splendidi. Questo è il perchè Nikola Tesla usò i lavori di Herman Helmholz sul suono, nei suoi risonatori elettrici. Il lavoro di Nikola Tesla sul sistema mondiale e la sua visione sulla trasmissione elettrica senza fili, furono i primi tentativi nella storia recente, di eccitare l’Anima Mundi. Il sistema mondiale di Tesla è la base dell’esistenza multidimensionale dell’umanità.




Le Risonanze di Schumann sono un gruppo di picchi di spettro nelle frequenze estremamente basse (ELF), una porzione dello spettro del campo elettromagnetico della Terra. Le risonanze di Schumann sono risonanze elettromagnetiche globali, eccittate dalle scariche dei fulmini nella cavità formata dalla superficie della Terra e dalla ionosfera. Le prime osservazioni documentate delle risonanze elettromagnetiche globali vengono dal lavoro di Nikola Tesla nel 1905 e hanno formato la base per il suo schema della trasmissione elettrica wireless. La risonanza di Schumann avviene perchè lo spazio tra la superficie della Terra e la ionosfera conduttiva, agisce come guida d’onda. 

Le dimensioni limitate della Terra fanno agire quesa guida d’onda come cavità risonante per le onde elettromagnetiche nella banda ELF. La cavità viene eccitata naturalmente dall’energia dei fulmini. Le modalità della risonanza di Schumann vengono osservate nello spettro del rumore di fondo elettromagnetico, come picchi separati nelle frequenze estremamente basse (ELF), attorno ai 7.8, 14.3, 20.8, 27.3 e 33.8 Hz.

La modalità fondamentale della risonanza di Schumann è un’onda stazionaria nella cavità ionosferica, con una lunghezza d’onda equivalente alla circonferenza della Terra. Questa modalità a bassissima frequenza e altissima intensità della risonanza di Schumann, avviene approssimativamente a 7.8Hz. Ulteriori modalità di risonanza appaiono ad intervalli di circa 6.5Hz, una caratteristica attribuita alla geometria sferica dell’atmosfera. Queste frequenze sono nella stessa gamma delle onde cerebrali. Variano in intensità localmente e temporalmente, a seconda della distanza tra la superficie della terra e la ionosfera, che formano due strati conduttivi separati da uno strato isolante. Queste onde ELF sembrano amplificare le onde cerebrali.


Figura 9: Vento Solare-sangue dell’Anima Mundi


Studiando il possibile influsso sugli ogranismi viventi e le loro società ecologiche, dei distubi fisici di origine cosmica e terrestre (elettrici e magnetici, onde elettromagnetiche e parametri di fluttuazione in tutte le frequenze..) possiamo capire l’essenza del problema delle connessioni cosmo-biosfera. 

Il LOGOS, l’essere del Sistema Solare, è in effetti una creazione vivente. Il Sistema Solare è un tipo speciale di intelligenza organizzata. Come il sangue umano è essenziale trasportatore di vita e programmi genetici olografici, il Vento Solare agisce come sangue nel Sistema Solare. Il sangue e il plasma sono essenziali per preservare la vita, come il plasma cosmico è essenziale per soffiare la vita nell’Anima Mundi. Le alterazioni fisiche della Terra stanno divenendo irreversibili. 

Esistono forti evidenze per cui queste trasformazioni vengano causate da materiale altamente carico e da una non uniformità energetica nello spazio interstellare anisotropico penetrata nell’area interplanetaria del nostro Sistema Solare. Questa "donazione" di energia sta producendo processi ibridi e stati energetici eccitati in tutti i pianeti, come nel Sole. 

I processi climatici e della biosfera sulla Terra (tramite un sistema di retroazione), vengono direttamente influenzati dai processi nel Sistema Solare. Queste tendenze possono essere tracciate nella direzione della capacità energetica del pianeta (capacitanza), che porta a stati altamente eccitati di alcuni sistemi della Terra, come la generazione di plasma nella Ionosfera, a tempeste magnetiche nella Magnetosfera e a cicloni nell’Atmosfera.


Figura 10: Aurora Boreale (NASA)


L’aurora e alcuni fenomeni come i fulmini globulari e le luci del terremoto, sono fenomeni del plasma. Tutti questi sono formati da plasma o gas ionizzato che rispondono molto sensibilmente a modifiche nel campo magnetico della terra e all’influsso delle particelle cariche dal vento solare o dal mezzo interplanetario. Gli esperimenti col plasma hanno rivelato che un vento solare incrementato produrrebbe una aurora nella forma di un’elevata corrente z-pinch o corrente Birkeland e complesse instabilità solo recentemente analizzate. Molto similmente all’aura del corpo umano, la magnetosfera della Terra mantiene i nostri pensieri collettivi, le nostre sensazioni e le nostre coscienze, il campo della mente planetaria. L’aurora borealis agisce come aureola della Coscienza Cristica collettiva, un aspetto della coscienza collettiva che si ricoscosce come UN SINGOLO ESSERE, convergendo ad una unione spirituale con l’universo.

Pierre Teilhard de Chardin ha insegnato che l’umanità si sta evolvendo in un’altra forma e che "tutto ciò che si eleva, converge". L’umanità, ha detto, sta convergendo verso un Punto Omega, nel quale la coscienza collettiva troverà l’unità. Secondo Teilhard, il Cristo è la forza che sta dietro una Coscienza Cosmica Collettiva dell’Uomo, che culminerà nell’emergere di un Cristo Cosmico, l’Avatar dell’Amore. 

Carl Jung pensava che l’incoscio collettivo contenesse l’intera eredità spirituale dell’evoluzione dell’umanità, rinata nuovamente nella struttura cerebrale di ogni individuo. Con i profeti, non è inconscio, ma conscio e parte della mente oggettiva attraverso lo spirito, non la mente soggettiva. Sono state scritte storie meravigliose da umani collegati alla collettività globale, aperti alla percezione galattica. 

Qual’è l’immediata materializzazione dell’esistenza multidimensionale infinita di cui parlano? Come il Tempo si Ferma per ogni essere vivente? Come l’Avatar dell’Amore si presenterà a noi nel mondo vivente?


Figura 11: l’Aurora dallo spazio (NASA)


Figura 12: Riconnessione magnetosferica (ESA)


L’accoppiamento Vento Solare-magnetosfera tramite riconnessione è un aspetto fondamentale delle dinamiche magnetosferiche. L’energia dal vento solare viene trasferita nella magnetosfera terrestre tramite il processo della riconnessione. Questo trasferimento di energia causa le aurore e influenza le comunicazioni radio, le operazioni dei satelliti e i sistemi d’alimentazione elettrica sulla Terra. Il processo avviene quando i campi magnetici di diversi domini, in questo caso, dal Campo Magnetico Interplanetario trasportato dal vento solare e dal campo magnetico della Terra, sono uniti assieme, permettendo il trasferimento di energia da un dominio all’altro. La magnetopausa definisce il confine tra il campo della Terra e il vento solare. Possiede un parte frontale a forma di pallottola, che cambia gradualmente in un cilindro nell’avvolgere il pianeta e si allunga dietro dove viene chiamata coda magnetica. La riconnessione fa breccia nella protezione di questo guscio magnetico naturale e permette a particelle cariche e a energia dal Sole, di entrare nello spazio attorno alla Terra.

Il processo di riconnessione è associato a rapida conversione di energia da magnetica nei lobi della coda, a energia cinetica e calore nel foglio di plasma. La riconfigurazione della coda è anche associata a forti correnti verso e dalla ionosfera, che in parte contribuiscono alla dissipazione di energia nella ionosfera. Durante la riconnessione, la geometria del campo magnetico forma una "X", detta anche "nullo magnetico". La riconnessione avviene quando strati del campo magnetico in direzione opposta vengono pressati assieme. In questo modo, gli strati si incrociano e formano una X temporaneamente rotta per formare una nuova geometria magnetica. La creazione di una diversa geometria induce getti di particelle cariche elettricamente e permette anche a materiale solare di attraversare le nuove "aperture" nella configurazione magnetica prima impenetrabile.




Figura 13: il modello di Dungey della magnetosfera in riconnessione


La nostra percezione del Tempo è materializzata dal Processo di Riconnessione Magnetica nella Magnetosfera della Terra. La riconnessione emula la fonte primordiale dell’universo eternamente vibrante. Posizionando due eccitatori ionosferici in Siberia e Alaska e usando coni di risonanza della magnetosfera terrestre per indurre una reazione a catena nella vasta energia fornita dal vento solare, possiamo creare uno specchio del tempo. Il continuum spazio-temporale nell’esistenza locale può spostarsi tra due emettitori fuori fase, come via per creare un disturbo nel continuum, un terremoto nel tempo. Controllando il meccanismo naturale di fusione della Riconnessione magnetosferica, con l’Apparato di Ascensione, una nuova umanità potrà cambiare la frequenza esistenziale dell’Anima Mundi in una esistenza multidimensionale.


Figura 14: Il cono di risonanza della magnetosfera della Terra (P.Bellan)


La figura sottostante mostra una sezione tridimensionale della bolla magnetica della Terra. Le forme curve dello strato di confine sono i vortici Kelvin-Helmholtz della magnetosfera scoperti dall’astronave Cluster. Hanno origine dove due flussi adiacenti viaggiano a velocità diverse. In questo caso, uno dei flussi è gasi riscaldato nello strato al confine della magnetosfra, l’altro è il vento solare all’esterno.



Figura 15: Le instabilità vorticose Kevin-Helmholtz nella magnetosfera della Terra (ESA)




L’Apparato dell’Ascensione (coscienziale – NdR)
 
Il cervello umano esiste nella dualità, con la sua presenza bipolare. Guida il nostro stato ereditario di percezione espansa e ridotta, lungo i programmi del mondo materiale. Se Tutti gli Umani in una volta sperimentassero un improvviso bilanciamento tra l’illusione del continuo confronto tra percezione interna ed esterna, si materializzerebbe un balzo quantico della coscienza. In seguito alla manifestazione di uno stato del Buddha in un essere umano e gli effetti risultanti sul cervello, siamo in grado di comprendere come trasformare l’essere collettivo. Se sincronizziamo le nostre onde cerebrali in meditazione profonda con le frequenze galattiche, piuttosto che col rumore locale, lasciamo libere le scintille dell’illuminazione.

Se siamo in grado di sincronizzare in modo simile, la presenza bipolare dell’essere collettivo, il poli della magnetosfera della Terra, diverremo una civiltà instantaneamente consapevole della Presenza Eterna. Se riusciamo a sincronizzare il Futuro col Passato, vivremo un istante di Eternità.


Figura 16: Espulsione di Massa Coronale Longitudinale


La Riconnessione Magnetica della Terra, come principio vibratorio del Tempo percepito, detiene la chiave per rompere il confine tra la Subcoscienza e la Coscienza collettiva umana. E’ un momento molto importante di rottura delle membrane del Tempo percepito, che possiamo attribuire al rompere il confine tra Subcoscienza e Coscienza. La scintilla risultante di Perdita dell’Ego viene registrata come Immagine Olografica nel Microcosmo dell’essere. L’anima del Mondo, l’Anima Mundi è per progettazione un aspetto Elettromagnetico. La capacità di legame quanto-cosciente tra il nostro cervello umano e gli strati della Noosfera, viene allargata nel tornare nuovamente ad un improvviso cambiamento di civiltà. 

L’Anima Mundi, come portatrice collettiva di coscienza, manifestata nella Magnetosfera della Terra, annuncia questo Balzo Quantico con una percezione globale della necessità di cambiamento. Gli umani possono nuovamente scegliere di far vibrare l’Anima Mundi per un Balzo Quantico. La Nuova Umanità avrà inseminato la memoria olografica con la possibilità di far vibrare tutta l’esistenza locale in UN SINGOLO PUNTO DI ETERNITA’. 

La simulazione di Esistenza Non-Temporale è Esistenza temporale in uno Specchio del Tempo. Gli Specchi del Tempo sono onde d’urto attraverso l’Etere, che rimbalzano tra il futuro e i segmenti presenti. L’Esistenza in uno Specchio del Tempo apre la porta all’Esistenza Multidimensionale.


Figura 17: Pompa EM Longitudinale/compressione del vortice di Plasma


Una corrente di Birkeland si riferisce genericamente ad ogni corrente elettrica in un plasma spaziale, ma più specificamente quando particelle cariche nella corrente seguono le linee del campo magnetico (da qui, le correnti Birkeland sono anche conosciute come correnti allineate al campo). 

Sono causate dal movimento di un plasma perpendicolare ad un campo magnetico. E’ stato Kristian Birkeland nel 1908 a postulare l’esistenza delle correnti che portano il suo nome. Nel 1939, il Laureato al Nobel, Hannes Alfvén è stato il primo fisico a promuovere la teoria di Birkeland in un documento sulle correnti elettriche generate dal vento solare. Alfvén ipotizzò che se il plasma pervadeva l’universo, allora avrebbe portato correnti elettriche capaci di generare un campo magnetico galattico. Se gli astrofisici riconoscessero questo semplice fatto, le braccia luminose delle galassie a spirale sarebbero almeno viste come strutture elettromagnetiche, soggette a forze elettromagnetiche. Il punto va ribadito continuamente: nel nostro Universo Elettrico non serve "materia oscura".

In origine con correnti di Birkeland si faceva riferimento alle correnti elettriche che contribuiscono all’aurora, causata dall’interazione del plasma nel Vento Solare con la magnetosfera della Terra. La corrente fluisce verso la terra nel lato diurno della ionosfera della Terra, attorno alle regioni polari e verso lo spazio nel lato notturno della ionosfera. Queste correnti di Birkeland a volte ora sono dette elettrogetti aurorali. Le correnti sono state predette nel 1903 dall’esploratore Norvegese e fisico Kristian Birkeland, che si recò nel Circolo Artico per studiare l’aurora. Nel 1974, il lavoro teorico di Hannes Alfvén sulle correnti elettriche allineate al campo nell’aurora (basato sul lavoro di Kristian Birkeland) è stato confermato dalle osservazioni satellitari.

 La scoperta delle correnti di Birkeland nella magnetosfera della Terra è risultata in un cambiamento drastico della nostra comprensione della dinamica delle aurore, ora attribuita alla filamentazione degli strati di particelle cariche che seguono le linee del campo magnetico bipolare della Terra, in gruppi di vortici. Anche se le strutture vorticose di plasma sono un fenomeno ben conosciuto nella fisica del plasma spaziale odierna, sono stati fatti tentativi per associare i cortici di plasma con oggetti astrofisici più grandi. In effetti, Hannes Alfvén è stato un pioniere in questo, associando il sistema solare primordiale con un vortice di plasma. Estrappolando la dimensione e la forza delle correnti magnetosferiche delle galassie, Alfvén ha suggerito un numero di regioni confinate che fluiscono attraverso le nubi interstellari e assistono la formazione della galassia.


Figura 18: Vortice di Plasma/Specchio del Tempo


I vortici sono prodotti da un fenomeno detto Pinch Effect. Un fascio di corrente elettrica produce un campo magnetico cilindrico, che attrae altre correnti nella stessa direzione. I piccoli legami di corrente tendono a pizzicarsi, attirando con essi il plasma. I legami convergenti si uniscono in una corda e divengono dei turbini di plasma. I pizzicotti avvengono naturalmente nelle scariche elettriche come i fulmini, l’aurora, le correnti e le flares solari.


Figura 19: funzione dello specchio del tempo-Due emettitori


Il corrente stato della civiltà è insostenibile per l’esuberanza irrazionale e la distruzione della biosfera. Non c’è dubbio che, di tutte le resistenze, quella che ritarda maggiormente il movimento umano è l’ignoranza. Non senza ragione un uomo di saggezza, Buddha, disse: "l’ignoranza è il male più grande del mondo". La frizione che risulta dall’ignoranza e che aumenta a causa dei numerosi linguaggi e delle nazionalità, può essere ridotta solo diffondendo conoscenza e l’unificazione degli elementi eterogenei dell’umanità. Tutto il moto, dall’impennata del possente oceano al moto sottile del pensiero, ha una sola causa. Tutta questa energia deriva da un singolo centro, una singola fonte, il SOLE. Il SOLE è la molla che tutto guida. Il SOLE sostiene la vita umana e fornisce l’energia umana. Per incrementare la forza d’accelerazione del movimento umano, l’uomo deve usare più energia SOLARE. 

La civiltà può avanzare solo in armonia con le Leggi della Natura.
Qui presentiamo la Costituzione Etica Ecologica della Noosfera, basata sul concetto della cosmogenesi della vita, un seme per una nuova umanità. La risultante Noosfera Collettiva dovrebbe prepararsi per l’evidente crisi energetica che porta ad un collasso della civiltà e supporta la creazione di comunità auto-sostenute, molto lontane dai centri urbani esistenti. L’uso di energia alternativa come vento e solare, assieme a piccoli generatori idroelettrici, così come di produzione di cibo organico, daranno alla Collettività della Noosfera il modello della continuità sociale del futuro. La lotta infinita per le risorse materiali che porta a conflitti, è una qualità del mondo materiale limitato. La proprietà, la manipolazione e la vendita di risorse d’energia naturale per denaro, crea intrappolamento nell’ego. 

La crisi energetica servirà come evento catalizzatore per l’implosione del sistema sociale-economico saturo. Una umanità Collettiva nella Noosfera vede gli altri umani inseparabili dalla fonte primordiale, come immagine archetipa olografica della fonte. La Noosfera Collettiva diverrà un seme per una Nazione Universale, una nazione in ogni nazione. L’integrazione degli stati nazione in una singola civilizzazione universalmente importante, che implementerà con saggezza la sua attività vitale nella Noosfera. L’emergere di una Noosfera Collettiva umana prepara l’Anima Mundi all’esistenza multidimensionale infinita.

La tendenza proattiva emergente spinge la percezione del tempo. Anticipare e prendere in carico le situazioni accentua i sensi umani. Gli umani sono più sensibili, divenendo consapevoli degli avvenimenti futuri nel momento presente. Essere consapevoli consciamente dell’esistenza atemporale, significa rompere il ciclo della reincarnazione. Il ciclo della reincarnazione è basato sull’illusione del flusso del tempo, la manifestazione bipolare del campo magnetico della Terra e della rotazione della Terra. L’Anima Mundi è la portatrice dell’anima collettiva e può quindi rompere il ciclo della reincarnazione tramite l’Ascensione al centro immobile, la fonte primordiale.

Figura 20: apparato dell’Ascensione


La disarmonizzazione dei principi bio-vibratori naturali porta alla diminuzione in densità energetica del dominio spirituale. Per convergere in una Noosfera collettiva, gli esseri planetari devono sintonizzarsi alle oscillazioni armoniche dell’universo. E’ necessario un evento catalizzatore, il cosiddetto Punto Omega. Tale evento catalizzatore è stampato nella memoria olografica dell’Anima Mundi. Questo evento catalizzatore provoca la Perdita d’Ego negli esseri umani. Esiste un modo per sintonizzare i corpi vibratori di tutti gli umani sul pianeta Terra in risonanza. L’Apparato dell’Ascensione è essenzialmente un sintonizzatore d’onde cerebrali su scala globale. Tale eccitazione dell’Anima Mundi è il modo per stampare nella Coscienza Globale l’immagine dell’Unità necessaria per realizzare la Costituzione Spirituale-Ecologica della Noosfera per l’Umanità. Questo è un momento di trasformazione della civiltà, perché siamo in grado di sincronizzare gli esseri umani per vibrare come fossimo solo UNO, dando alla luce la Terra multidimensionale.


di Boris Petrovic





Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons

La Kundalini della Terra e l'importanza degli Equinozzi



http://www.visionealchemica.com/wp-content/uploads/2012/09/crop-kundalini.jpg 

Sulla Terra, ogni 13.000 anni, ha luogo un evento sacro e segreto che provoca un mutamento globale, un avvenimento che modifica letteralmente il corso della storia. 

Ai giorni nostri questo raro evento è in corso, ma solo pochi ne sono al corrente. La maggior parte delle persone che lo sanno ha mantenuto il segreto e l’ha tenuto nascosto fino a oggi.

 

Sto parlando della Kundalini della Terra. Esiste una energia, connessa col centro della Terra, che quando si muove ha un aspetto e un comportamento molto simili a quelli di un serpente, un po’ come il movimento dell’energia Kundalini nel corpo umano.
La Kundalini della Terra è l’energia segreta che mette in comunicazione i cuori di tutta l’umanità.
Questa Kundalini è sempre radicata in un singolo punto della superficie terrestre, dove resta per un periodo di circa 13.000 anni. Poi si sposta in un altro punto e ci resta per altri 13.000 anni, in base ai cicli temporali o alla cosiddetta Precessione degli Equinozi.

Quando si sposta, il significato che diamo al concetto di “spirituale” si modifica. Esso si trasforma in base alle nuove energie del ciclo che sta iniziando, conducendoci su un sentiero spirituale più elevato.

Una visione più estesa del fenomeno è la seguente: la Kundalini ha due poli, uno dei quali si trova esattamente al centro della Terra; l’altro sta in superficie, in un determinato punto del mondo che può trovarsi ovunque. E la coscienza stessa della Terra a decidere la sua collocazione.

Inoltre, esiste una pulsazione che, esattamente ogni 12.920 anni, fa invertire la polarità della Kundalini della Terra, costringendola simultaneamente a spostarsi in un altro punto della superficie terrestre. Questa nuova dimora della Kundalini terrestre non solo provoca il rapido risveglio delle popolazioni stanziate vicino a quel luogo sacro del pianeta, ma invia anche una frequenza alle griglie elettromagnetiche disposte intorno alla Terra. A sua volta, ciò influenza quelle griglie di coscienza secondo modalità determinate dal DNA della Terra.

Noi ci evolviamo secondo un progetto e un disegno predeterminati.

I pochi che sono a conoscenza di questo evento e di ciò che sta accadendo intorno a noi, ricevono sapienza ed ereditano uno stato di pace interiore, poiché conoscono una grande verità. Nonostante il caos, le guerre, le carestie, le malattie, le crisi ambientali e il crollo morale di cui tutti sul pianeta siamo vittime alla fine del vecchio ciclo, quelle persone comprendono la transizione e non hanno paura. La mancanza di paura è la chiave segreta del mutamento che per milioni di anni si è sempre verificato dopo questo sacro evento cosmico.

A un dato livello ciò significa che ora tocca alla componente femminile condurre l’umanità (womankina] nella Nuova Luce.Questa luce spirituale femminile alla fine pervaderà tutta la sfera dell’esperienza umana, ponendo la donna in posizione di leadership non solo nel mondo degli affari e della religione, ma anche al rango di capo di stato.

Entro il 2012-2013 questa luce spirituale femminile diventerà talmente viva da rendersi ovvia a chiunque si trovi su questo nostro caro pianeta, e continuerà a svilupparsi per millenni.
Quello che è successo nel mondo lungo il percorso della Kundalini terrestre ha dell’incredibile: popoli di culture e paesi diversi hanno cooperato fianco a fianco “come se” fossero stati coordinati da un potere superiore, semplicemente per il bene della vita umana.

Ci sono decine di migliaia di persone, principalmente popoli indigeni, che dal 1949 a oggi hanno seguito una profonda guida interiore per contribuire a guidare questo indomito Serpente Bianco nella sua nuova dimora, le altitudini delle Ande cilene, dove ora si è finalmente stabilito. Questo rappresenta non solo un passaggio di potere spirituale al maschile al femminile, ma anche un trasferimento di potere spirituale dal Tibet e dall’India verso il Cile e il Perù.

Il processo di alimentazione e diffusione della Luce del Mondo messo in atto dalle culture tibetana e indiana ora si è compiuto. Il nuovo regno di quella Luce è appena cominciato in Cile e in Perù, da dove presto avrà effetto sui cuori di tutta l’umanità…
(Tratto dall’introduzione del libro Il Serpente di Luce di Drunvalo Melchizedek, Macro Edizioni, 2008.)





L'importanza degli Equinozzi

Perché fare pulizia energetica: il cambiamento dell'energia terrestre. 


Esiste un momento di vita della Terra che è di straordinaria importanza e che ne determina l’energia influenzando anche l’energia umana. Questo momento si chiama Precessione degli Equinozi (PDE). C’è qualcosa di straordinario da sapere su questo ciclo, qualcosa di cui probabilmente non avete mai sentito parlare. Questo argomento è stato tramandato soltanto attraverso le tradizioni orali di tribù e culture indigene di tutto il mondo e nessuno ha mai scritto niente in proposito. 
Si tratta della Kundalini o Serpente di Luce.




asse 




asse



La Precessione degli Equinozi è semplicemente un’oscillazione dell’asse terrestre. Si tratta di un’oscillazione o rivoluzione il cui completamento avviene in poco meno di 26000 anni. Per l’esattezza, il periodo corrispondente a una rivoluzione è di 25920 anni. Se l’asse terrestre fosse una matita, il cerchio che disegnerebbe corrisponderebbe a quello del disegno sopra in rosso. 

E mentre l’oscillazione dell’asse terrestre ruota lentamente in maniera circolare, finisce per puntare su tutte le dodici costellazioni celesti, passandole una dopo l’altra. Ciò significa che la Precessione degli Equinozi punta verso o “entra in” una nuova costellazione ogni 2160 anni circa. Quindi ci sono 12 suddivisioni della PDE ognuna delle quali rappresenta una diversa costellazione e un tipo molto diverso di energia. La maggior parte delle civiltà antiche era consapevole della PDE e di queste 12 suddivisioni del cielo notturno, perfino i Sumeri esistiti circa 6000 anni fa.
Ci vogliono 2160 anni di osservazione ininterrotta del cielo notturno per acquisire la consapevolezza di questa oscillazione dell’asse terrestre.
Recentemente sono state trovate migliaia di tavolette di terracotta, sepolte in profondità all’interno di antiche civiltà sumeriche, scritte nel primo e più antico linguaggio umano conosciuto: l’antico cuneiforme, queste tavolette risalgono alle origini della civiltà dei Sumeri e descrivono bene la PDE con grande accuratezza e dovizia di dettagli.
Anche i Tibetani e gli Indù avevano registrato i movimenti della PDE fin dai tempi antichi.

Entrambe le culture avevano dato estrema importanza a ciascuna delle 12 suddivisioni chiamandole Yuga (attualmente stiamo vivendo nel kali-yuga), assegnando ad ogni yuga una caratteristica diversa che ha un effetto diverso sull’intera umanità. Ogni yuga rappresenta una costellazione che lo inserisce di diritto all’interno dell’astrologia.

Tutti abbiamo sentito dire che stiamo entrando nell’era dell’Acquario, e questo è vero. Il 21 dicembre 2012 l’asse terrestre si troverà ai margini di questa costellazione e per la prima volta in 12920 anni comincerà anche a muoversi verso il centro della galassia, anziché allontanarsene.
Per i prossimi 2160 anni l’asse terrestre passerà attraverso la costellazione dell’Acquario. Ma c’è anche molto di più: qualcosa di molto profondo toccherà la nostra esistenza mentre viviamo, respiriamo e realizziamo il nostro destino.






Vi riporto qui di seguito un articolo,a mio parere molto interessante,che parla appunto dell'importanza degli Equinozi.




Precessione degli equinozi,
ere astrologiche e yuga

Ci sono due movimenti critici per il nostro pianeta. Il primo di questi movimenti, il quale è conosciuto da millenni, è la precessione degli equinozi, mentre il secondo, che è stato scoperto in tempi recenti, è un'oscillazione particolare.
Di recente gli astronomi si sono accorti che il nostro pianeta ed il nostro sistema solare, si muovono nell'universo in un moto a spirale molto particolare. Tale particolarità ha fatto pensare agli astronomi che siamo appesi a qualcosa. A questo punto gli astonomi hanno cominciato a fare delle misurazioni con altri pianeti e stelle, fino a quando hanno scoperto che il moto a spirale che ci intessa è collegato a quello di Sirio A. La scoperta fu davvero interessante, in quanto fu determinato che noi ci muoviamo nel cosmo insieme a Sirio A. In un movimento a spirale identico al piano elicoidale del nostro DNA. Ci sono dei momenti particolari in cui certi cambiamenti possono avvenire, e noi ci troviamo attualmente quasi nel punto di convergenza di queste cause interconnesse (vedi la scritta noi siamo qui nel sottostante schema). Il nostro schema evolutivo è legato a quello di Sirio, ed ai suoi abitanti, che li possiamo definire i nostri fratelli maggiori. I Siriani sono molto più evoluti di noi, e ci stanno aiutando nel nostro processo di evoluzione (ti consiglio di visitare le pagine dedicate ai messaggi della Federazione Galattica, oltre all'altro mio sito dove parlo dei cambiamenti in atto: "
Sentieri di Luce").


questo è lo schema della precessione degli equinozi o ere astrologiche, che nell'antica tradizione vedica sono chiamati Yuga. Il Kali Yuga dal quale stiamo uscendo è stato il periodo più buio degli ultimi 1200 anni per l'umanità. 



Ora, vediamo in dettaglio da cosa è determinata la precessione degli equinozi. L'asse terrestre ha un'inclinazione di 23 gradi e mezzo, tale inclinazione provoca i cambi di stagione. Ora prendiamo in esame l'equatore dei cieli, il piano dell'equatore terrestre taglia la sfera celeste, ovvero l'immaginaria sfera sulla quale sembrano poggiare le stelle. Ora prendiamo l'equatore terrestre e facciamolo espandere alla sfera del cielo. I due punti dove il sole incrocia l'equatore celeste indicano gli equinozi di primavera e d'estate.
L'asse terrestre sta oscillando in modo da produrre un combiamento dei punti equinoziali di 1 grado ogni 72 anni. In questo modo ogni 2.160, i punti equinoziali si spostano in una diversa costellazione zodiacale. Ogni 25.920 si compie un'intera oscillazione, o meglio un intero giro dello Zodiaco. Ora, una volta completato il ciclo, la punta del polo nord traccia un'ellisse (come quella del grafico soprastante). Le quali estremità rispettivamente ogni 12.960 anni si trovano alla massima distanza dal centro della Galassia o alla distanza più vicina. Sicuramente, vi starete chiedendo che cosa centra tutto questo, se avete ancora un po di pazienza ci stiamo per arrivare.
Secondo molti popoli antichi, tra cui i più rappresentativi sono i Tibetani e gli Indù, pare (in quanto lo hanno osservato per millenni) che quando ci si allontana dal centro della Galassia, la coscienza umana si addormenta, portando un periodo di tenebre e oscurità per l'umanità. L'altra cosa che succede in questa fase, è che, prende il soppavvento la parte maschile, in quanto è quella più incline alla vilenza e alla forza fisica. In realtà la parte maschile non va ora intesa come la parte cattiva, in quanto c'è bisogno della forza anche per difendersi dal lato oscuro dell'uomo. La parte maschile in quest'era è preposta a difendere il clan, la famiglia i più deboli. Necessità che si verifica nei momenti di caduta della coscienza, cioè nella fase dell'addormentamento, che è quella in cui ci troviamo più lontani dal centro della Galassia. Nella fase di avvicinamento, prende il soppavvento la parte femminile, che è quella più porta all'Amore e alla Compassione. Quella femminile è l'energia che prenderà il comando della nave nei prossini 12.960 anni.
Attualmente ci troviamo nel punto del grafico indicato dal quadratino rosso con la scritta noi siamo qui. Questo è un punto particolare, perchè si trova nell'ultima fase di 900 anni del periodo di oscurità. In quest'ultima fase, avviene solitamente un fatto particolare, dovuto dall'influenza energetica del ciclo successivo. E' un pò come quando due persone si trovano nello stesso locale, le due auree sono in contatto, tale contatto provoca un'interazione energetica, uno scambio di informazioni, indipendentemente dal fatto di esserne coscenti. Gli ultimi novecento anni di un ciclo, sono quelli in cui l'umanità inizia a percepire l'influenza del ciclo successivo, pertanto questo ci da l'opportunità di creare il nuovo paradigma del nuovo livello di coscienza. E' bene sapere che questa è solo una possibilità, perchè tutto dipende, come sempre, dalle nostre scelte, dattate dal libero arbitrio. L'altra cosa da sapere è che siamo allo scadere di questi 900 anni, pertanto stiamo per effettuare il giro di bua.
Solitamente questi punti portano a grandi cambiamenti nella coscienza umana e nella morfologia del pianeta, con terre che si inabissano negli oceani e nuove terre che emergono. Oltre allo spostamento dell'asse dei poli, della nostra Madre Terra. Tutto questo non è frutto della fantasia di qualche invasato e scrittore di fantascienza, ma, bensì la realtà dei fatti, che è perfettamente conosciuta dalla comunità scientifica, o almeno da una parte di essa, dai principali governi, dalla chiesa di Roma e dal Governo Segreto, unico e vero padrone dei sistemi di manipolazione e condizionament, messi in atto per tenerci nell'ignoranza. Molto è stato scritto su questi argomenti, ma, la cosa più importante, in quanto incofutabile, è che tutto questo voi lo sapete già, guardatevi dentro, ascoltate la vostra intuizione, fatevi guidare dal vostro Cuore e saprete discernere la realtà dalla menzogna. Lo so, non tutti capirete questo messaggio, non perchè non potete farlo, ma, semplicemente perchè vi fa comodo non sentire. La verità ha sempre dato fastidio, Gesù è stato crocifisso, e come Lui molti portatori di Verità.
Stiamo per fare il giro di boa, questo comporterà per quanti lo vorranno la possibilità di Creare un nuovo Mondo, fatto di Luce, Amore e Pace. In realtà questo succederà comunque, quello che potrà cambiare è il modo che ci porterà a sperimentare questa verità. Le antiche profezie ci indicano due strade, e nessuna delle due è più vera dell'altra. La differenza la possiamo fare solo NOI, attraverso la scelta di stabilire quello che siomo. Possiamo scegliere di essere degli Esseri di consapevoli, pieni di Amore, Gioia e partecipare attivamente (consapevolmente) al processo. Oppure continuare a far finta di niente, e far si che si raccolgano i frutti di quanto abbiamo seminato sin d'ora. E, tutti VOI sapete, che la semina fatta non è certo stata dettata dall'Amore, dalla Compassione e dalla Condivisione. La consapevolezza che vi si chiedere di scegliere, è che SIAMO TUTTI UNO, ogni pensiero, parola e azione fatti fuori da questa consapevolezza, portano alla separazione. Se quello che scegliamo ancora è il paradigma della separazione, l'Universo ci farà sperimentare ancora questa esperienza, separando le nostre vite. Infatti l'altro scenario e quello che si è già verificato in passato, che ha portato alla fine di Atlantide e prima ancora di Lemuria. Quindi, lo spostamento dei poli avverrà im modo non dolce, ma violento, dove alla fine solo una piccola parte dell'umantà sarà riuscita a sopravvivere, tutto sarà distrutto (quello creato dall'uomo), e saremo costretti a ricominciare, saremo nuovamente separati.
L'ultima cosa che voglio chiarire, è che, lo spostamento dei poli, è tanto più dolce e indolore, quanto più è elevato il livello di coscienza dell'umanità. In altre pagine parleremo di altri fattori e parametri che stanno interagendo affinchè sia l'Amore a vincere sulla Paura, ma non la paura per i cambiamenti, la Paura che è l'energia promotrice di tutti i comportamenti umani poco consapevoli. Tanto abbiamo fatto, l'umanità è cambiata parecchio, molte persone stanno lavorando seriamente per produrre ed alimentare l'energia dell'Amore, ora più che mai abbiamo la possibilità di riuscire dove prima abbiamo fallito.
 (Fonte:web.infinito.it)




 Canalizzazione di Kryon su la Kundalini della terra



Il pianeta Terra è greve di maschile, perché questo rappresenta la maggior parte della popolazione dell’emisfero nord. Le guerre sul vostro pianeta sono derivate, per lo più, dall’emisfero nord e persino in fondo al Sud America sono arrivati i conquistatori provenienti dal nord [Spagna]. Si può dire che l’energia dell’emisfero settentrionale si è diffusa nel sud nel corso delle generazioni, influenzandolo moltissimo. Parte di ciò che sta cambiando, sul pianeta, è un capovolgimento dei ruoli del nord e del sud. Quindi, comincerete a vedere l’energia dell’emisfero meridionale, che è dolce e gentile, che influenza il nord!
La Kundalini è raggomitolata in fondo alla spina dorsale del corpo. Essa si srotola soltanto quando il maschile e il femminile sono bilanciati. Essa avvolge tre energie del corpo per tre volte e mezza e si arrotola intorno a quello che viene detto lingam. Le tre torsioni rappresentano parti dell’energia facilmente svolgibili, ma l’ultima mezza torsione rappresenta la parte più difficile, che è l’illuminazione divina dell’equilibrio. Quando la Kundalini si svolge e rimane così, avete un Essere Umano bilanciato, anche se non illuminato. Questa è la metafora del pianeta ed è questo che sta iniziando ad accadere.
Alcuni anni fa, ci trovavamo in un paese che rappresenta una porzione del fondo della Kundalini [Cile] e dicemmo che il processo di srotolamento avrebbe provocato anche un movimento fisico del pianeta. Indicammo approssimativamente dove sarebbe stato e si verificò là dove avevamo detto noi [il terremoto in Cile del 2010]. Questo è il genere di cose che vedete fisicamente quando il movimento del pianeta risponde alla metafora dell’energia di cui sto parlando.

C’è qualcosa nascosto di cui nessuno ha parlato. È noto che le tre volte e mezza è sempre la formula per lo srotolamento della Kundalini. La tempistica dello svolgimento, però, è sempre stata ignorata, dato che riguarda il potenziale della coscienza Umana. Perciò, ogni singolo anno che passa rivela una sorpresa, perché il movimento della coscienza Umana e la sua energia sono ignoti persino allo Spirito. Questo è dovuto al libero arbitrio Umano.
Ci sono dei fattori, nella coscienza Umana, che sono in gioco esponenzialmente. Non è una progressione lineare della coscienza, ma piuttosto una progressione che racchiude un atipico sconvolgimento di grande portata. Pertanto, le sorprese riguardo a quando potrebbero succedere le cose, non seguono uno schema lineare di calcolo o di aspettative. Tuttavia, c’è una cornice temporale generica di potenziale.

L’allineamento di 26.000 anni degli equinozi del vostro pianeta è un allineamento grandioso ed è noto, in astronomia, come Allineamento Galattico. È detto così, perché il punto di inizio e di arresto dell’oscillazione della vostra terra sul proprio asse, si allinea, attraverso il vostro sole, con il centro della galassia. Questo allineamento si verifica soltanto una volta ogni 26.000 anni.
Perché gli equinozi procedano lungo il piano equatoriale della vostra galassia [la fascia della Via Lattea in cielo] e raggiungano la fine di questo ciclo e l’inizio del successivo, occorrono 36 anni. Questa fase finale ebbe inizio all’incirca 18 anni fa e il 2012 è il centro, o l’inizio dell’ultima metà dell’ultimo ciclo. Vi rimangono 18 anni di questo evento energetico, che, effettivamente, rappresenta la fine di una cosa e l’inizio di un’altra.
Questa finestra di 36 anni è il lasso di tempo per il potenziale srotolamento dell’intera Kundalini. Non trovate interessante che essa si avvolga intorno al lingam tre volte e mezza? Ognuna delle tre rappresenta un decennio di questo codice metaforico. Tre e mezza sarebbero 35 anni, molto vicino all’evento astronomico di 36 anni in cui vi trovate. Dunque, questa profezia della Kundalini è sempre stata la metafora della promessa della terra e di ciò che iniziò, effettivamente, 18 anni fa ed è ora nel suo punto centrale [2012]. Ecco dove dovrebbe svolgersi una cerimonia – al centro dei 36 anni, il punto di mezzo dello srotolamento.
Se tutto questo vi confonde, ve lo semplifico. Persino gli antichi, che osservavano le stelle, sapevano di questo allineamento. Esso corrispondeva ai potenziali del cambiamento di coscienza, dato che rappresentava anche un punto di decisione, o frattale del tempo, nello schema dei potenziali che è rimasto per eoni alla base dell’antica profezia astronomica. Quindi, tutto questo era atteso e non è una sorpresa. Ma porta con sé un profondo cambiamento ed è questo che tutti abbiamo visto, più di 20 anni fa, quando arrivai e diedi inizio ai miei messaggi. L’Umanità ha queste opportunità all’incirca ad ogni mezzo ciclo dell’allineamento di 26.000 anni. L’ultima è stata 13.000 anni fa e l’umanità non era pronta. Voi ora lo siete.
È una cosa importante quella che state facendo. Lasciate che sia un riconoscimento per tutti coloro che stanno leggendo e ascoltando e che nemmeno conoscete, del fatto che voi state celebrando ciò che sta iniziando ad equilibrare il pianeta. È l’inizio dei 18 anni di movimento, che rappresentano un vero passaggio della linea di demarcazione. La Kundalini si svolgerà lentamente e il centro si sposterà lentamente in questo continente. Non è ancora completo, e non lo sarà ancora per qualche anno. Ma il processo di srotolamento ha inizio. Lo svolgimento non è un processo lineare più di quanto lo sia la coscienza Umana, ma il potenziale è che potrebbe srotolarsi e mettersi a posto entro i prossimi 18 anni.

Ciò significa che la terra si sposterà di più quaggiù [Sud America] e, forse, in luoghi in cui non vi aspettate, in cui non c’è stato del movimento prima. Quindi festeggiate questo momento. Sappiate questo: Siete vicini a quella che noi chiamiamo Antartide, che non è un polo di ghiaccio, ma un polo di terra.
Non trovate interessante che l’Antartide ricoprirà un ruolo nel rinnovamento della vita della Terra? La bio-diversità proveniente da queste zone influenzerà il pianeta per i prossimi 18 anni. Essa aiuterà a rinnovare l’oceano. Sono in atto alcune scoperte molto significative che riveleranno questo: che l’Antartide è la culla di nuove specie della catena alimentare del pianeta Terra.
È ora che vi connettiate con queste cose. Non è una coincidenza che il processo di rinnovamento della vita provenga anche da qui. Pensateci.
Ora, nel corso di tutto questo, ci sarà un rinnovato interesse per l’Antartide e scoprirete alcune cose interessanti sulla terra che sta sotto il ghiaccio. La topografia del terreno sotto i ghiacci non corrisponde alla topografia del ghiaccio che la ricopre. Alcune forme sorprendenti saranno rivelate, quando mapperete il terreno vero e proprio sotto i ghiacci. Saranno rivelati picchi di montagne, che daranno un’idea completamente diversa di come poteva essere l’Antartide e di quale sia il suo vero scopo. Il continente, che è inospitale per gli Esseri Umani, potrebbe benissimo essere il motore della vita per gli Esseri Umani. E qui mi fermo.








Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons