martedì 29 ottobre 2013

I Sogni e Pensieri Collettivi - L'Inconscio Collettivo



I nostri pensieri collettivi definiscono il nostro futuro collettivo
Nulla del patrimonio di esperienze accumulate nella storia dell'umanità è andato perduto. Nell'inconscio collettivo sono custodite tutte le situazioni immaginabili e tutte le possibili soluzioni
C.G. Jung
Lo stato profondo della psiche, denominato da Jung l'inconscio collettivo, racchiude in sé il patrimonio culturale dell'umanità. Oltre a contenere un polo biologico con tutti gli istinti ereditari e meccanismi innati, l'inconscio collettivo è costituito dagli archetipi, fattori ordinanti capaci di generare contenuti spirituali e immagini simboliche che incontriamo nelle fiabe, nei miti e nei sogni collettivi. I simboli archetipici, che in tutti i tempi, presso tutti i popoli e in tutte le religioni esprimono esperienze sovraindividuali o manifestazioni divine, sono tra i segni distintivi dei sogni collettivi.

lunedì 28 ottobre 2013

Esercizio per espandere la propria Aura : THE MELD AURA


THE MELD AURA

La più grande fonte di energia proviene dal centro della Terra. Dentro di essa ribolle una massa di energia primordiale che puoi usare per migliorare la tua aura e generare sensazioni di calore intorno a te. Questo esercizio, chiamato "Meld Aura", ti permette di espandere l'aura ed utilizzarla per avvolgere gli altri con la tua energia, rendendoli simpatici e amorevoli nei tuoi confronti. La tecnica è semplice.

ESERCIZIO CON L'ENERGIA VITALE : Esercizio base dell'energia: sentire l'energia con le mani


ESERCIZIO CON L'ENERGIA VITALE

Tratti da: "Guarire con il Sistema Corpo Specchio"
di Martin Brofman, Edizioni TEA - Tascabili Editori Associati - Milano.
Esercizio base dell'energia: sentire l'energia

Per prima cosa, appoggiate questo testo su un tavolo o su un supporto in modo da poter continuare a leggerlo senza tenerlo in mano. Così avrete le mani libere per seguire le istruzioni. Anche se è più facile farlo da seduti, non è assolutamente necessario trovarsi in questa posizione, basta mantenere l'attenzione sulle istruzioni e continuare a seguirle.

domenica 27 ottobre 2013

La Pranoterapia : Teoria e pratica con esercizi


LA PRANOTERAPIAPer promuovere la guarigione a livello energetico



In questo articolo si intende tracciare una breve storia del fluido vitale (prana) e fornire le necessarie informazioni affinché aspiranti, terapeuti e pazienti fiduciosi possano affrontare le varie tecniche e conoscere i vantaggi e gli inconvenienti di questa terapia.

La parola prana è una parola sanscrita formata da "pra", che significa fuori e da "an" che significa respirare, muoversi, vivere. Il prana può essere identificato con il soffio che dio insuffla nelle narici di adamo donandogli la vita.

Ogni forma vivente assorbe il prana, un assorbimento in eccesso o in difetto può causare malattie. Le azioni del pranoterapeuta sono appunto dirette a riequilibrare la circolazione del prana ed a rimuovere l'energia negativa accumulate nell'organismo malato rimpiazzandola con energia nuova e salutare che dovrebbe, nel tempo, riportare le funzioni organiche alla loro primitiva armonia.

lunedì 21 ottobre 2013

Vedere "Esseri" appena svegli : Allucinazione visiva o realtà alternativa??




Allucinazione visiva o realtà alternativa??
Allucinazioni Ipnagogiche o sogno lucido?
Se mentre dormite, vi svegliate all'improvviso e appena aprite gli occhi vedete nella vostra camera Ragni che si muovo, Farfalle, Gechi, Esseri di varie forme,Energie in movimento e tanto altro, che poi svaniscono davanti ai vostri occhi, non temete!Non state impazzendo!O almeno, io stessa non sono impazzita, quindi sono qui per rassicurarvi.Queste sono delle esperienze mentali così vivide e nitide che sembrano reali. Questo articolo nasce, proprio per poter fare chiarezza su questo "fenomeno" particolare.Di seguito troverete il risultato di ricerche, effettuate nel corso delle mie stesse esperienze.
Solitamente, ciò che non riusciamo a vedere materialmente e che non conosciamo ci spaventa. Avendo vissuto personalmente queste esperienze, sò che ci possono essere emozioni contrastanti nel vedere queste manifestazioni che io chiamo,Energetiche.
Vediamo allora, le varie "interpretazioni" su queste "facoltà" sia scientifiche, psicologiche che spirituali.
Secondo la scienza e la psicologia queste esperienze assumono il nome di illusione ipnagogica.

lunedì 14 ottobre 2013

INCONTRI KARMICI O DESTINICI



"Se il vostro karma è di unirvi, succederà comunque. Se non lo è, niente che tu possa fare sarà in grado di modificare il corso della vita"

Poichè nessun incontro è casuale, ogni relazione, ed in particolare quella d’amore, ci offre la possibilità di scorgere una lezione da apprendere, di osservare le nostre dinamiche e superarle. In tal senso gli amori destinici sono una preziosa palestra per la nostra evoluzione.



UN INCONTRO SCRITTO NEL DESTINO

L’incontro con un’anima amata è sempre predestinato. È scritto nel destino così come nelle stelle e non avviene mai per pura casualità. Ciò che è raro non è tanto l’incontro (come si potrebbe credere) quanto il riconoscimento reciproco e la capacità di vivere questa esperienza serenamente. Che cosa ci impedisce di riconoscerci? Noi stessi. Le nostre paure. E soprattutto ciò che di noi rifiutiamo. Ecco perché il viaggio alla ricerca dell’altro è soprattutto un viaggio alla ricerca di noi stessi, al recupero di quelle parti di noi meno amate che ci rendono difficile vivere pienamente una qualsiasi esperienza d’amore. Come dicono i coniugi Hendrix dal libro“ Conscious loving”(“Amore consapevole”) :

La funzione creativa dell’Uomo entro il Tutto



LA VITA PLANETARIA È UN CENTRO NEL SISTEMA SOLARE
Il Triangolo centrale delle Energie-Sequenza di Triangoli collegati-Il rapporto integrale e la funzione creativa dell’Uomo entro il Tutto



LA NATURA DELLO SPAZIO

La migliore definizione dello spazio è quella che lo descrive come il campo della vivente attività divina, popolato di forme intelligenti, attive, tutte in rapporto tra loro e ciascuna dotata di una sua peculiare forma di coscienza.
Una forma, quindi, non è altro che un centro di vita esistente entro uno degli aspetti del corpo eterico dell’Entità Spazio.Questo centro contiene al suo interno un germe di vita ed è in costante rapporto con tutte le energie circostanti; la sua sfera d’influenza è variabile e dipende dalla natura e dalla forza della sua coscienza, nonché dal pensiero dell’entità che la vitalizza.

Approfondire la conoscenza di questi rapporti sarebbe molto utile all’astrologia; essa, infatti, potrebbe superare gli aspetti più superficiali che la caratterizzano attualmente, soprattutto nel mondo occidentale, e tornare ad essere una scienza esoterica di tutto rispetto.
L’insegnamento esoterico si basa su una visione ilozoistica delle cose; nell’antica lingua greca, il termine hyle indica la materia, mentre zòe vuol dire vita.
Dunque, ogni “forma” esistente consta dell’aggregazione di molte altre “forme”, cioè non è un organismo semplice, ma complesso che possiede al suo interno una “vita” capace di animarlo.


Dalla fusione della materia con la vita ha origine la “coscienza”, la cui ampiezza varia a seconda della ricettività della forma e del suo grado evolutivo.
La miriade delle vite che animano le infinite forme esistenti non sono altro che scintille emanate da un’unica grande Fiamma, da una Vita Una che si esprime come un Essere dotato di una propria coscienza e capace di un’estrinsecazione materiale.

Questa Vita Una ha coscienza di sé come Volontà di essere, di bene e di conoscere. Essa è anche detta Logos planetario, la Vita che anima il nostro pianeta per mezzo di molteplice energie.

Nel cuore di quest’infinità di energie risiede la Coscienza cosmica, cui si danno vari nomi:
Sanat Kumara, il Signore del Mondo, l’Antico dei Giorni.

La Sua Volontà di Bene dà origine alla Legge di Evoluzione e dispone la Sua forma e la miriade di forme collegate a conseguire la gloria finale di cui Egli solo ha coscienza e visione.Questo grande Essere opera per mezzo di un triangolo di energie emananti dai tre Raggi maggiori ed attraverso tre Centri collegati.

Così, il primo Centro creato dal Raggio della Volontà e del Potere è Shamballa, il cui compito è di far circolare il principio vitale in ogni forma planetaria.
Il secondo Centro formato dal Raggio dell’Amore-Saggezza ha manifestato l’intero universo; in rapporto all’umanità, i Maestri lo definiscono col termine di Gerarchia. Il suo compito consiste nel risvegliare la coscienza nelle varie forme esistenti, cioè inizialmente il senso dell’identità, ma poi anche quello del proprio ruolo in rapporto col tutto.
Il terzo Centro, formatosi per l’azione del Raggio dell’Intelligenza Attiva, è quello dell’Umanità, la cui funzione è quella di stabilire un nesso con la Gerarchia e con i regni subumani.

Ciascuno di questi tre Centri è a sua volta governato da un triangolo di energie; a Shamballa, esso è composto dai Tre Buddha dell’Attività, rappresentanti la vita, la saggezza e la creazione intelligenti, coscienti ed attive; nella Gerarchia, il Triangolo è formato dal Manu (vita amorevole ed intelligente), dal Cristo (la coscienza amorevole ed intelligente) e dal Mahachohan (l’attività amorevole ed intelligente, detto anche Signore della Civiltà); all’interno dell’Umanità il Triangolo si deve ancora formare, per via dell’attuale inadeguatezza degli individui ad un compito così eccelso.


Tuttavia, anche nel regno umano si manifesteranno tre Esseri molto evoluti che opereranno nel campo della politica, della religione e dell’economia, provocando grandi e salutari cambiamenti in questi settori chiave della società.
Solo alla fine del ciclo evolutivo i tre Centri maggiori funzioneranno in piena sintonia, applicando le loro energie a tutti gli aspetti dell’esistente.

Si ricordi che tutta la suddetta attività si svolge nel corpo eterico del pianeta; infatti, i primi due Centri consistono di sostanza eterica e controllano le energie, mentre quello umano opera ancora soprattutto a livello fisico. Ciò non vuol dire, però, che non vi sia corrispondenza fra i Centri principali ed il corpo eterico umano.Infatti, in precedenza, si è detto che l’energia emanata da Shamballa utilizza il centro della testa, quando il “ponte” tra anima e monade si va costruendo; quella della Gerarchia si serve del centro del cuore, quando la personalità si collega all’anima; quella dell’Umanità usa il centro della gola, quando la natura inferiore inizia a lasciare il posto ad aspirazioni idealistiche.

Nell’essere umano, due centri risultano particolarmente in grado di ricevere e distribuire le energie: quello ajna tra le sopracciglia e quello del plesso solare.

L’eterico umano, dunque, è parte integrante di quello planetario; del resto, la Monade, l’Anima e la Personalità sono in rapporto con i tre Centri maggiori (Shamballa, Gerarchia ed Umanità) per mezzo dei tre chakras posti sopra il diaframma (testa, cuore, gola); il centro ajna distribuisce le energie che fluiscono dall’alto, mentre il plesso solare sintetizza e trasmuta le energie dei centri collocati sotto il diaframma.
Il complesso delle energie circolanti nel corpo eterico planetario ed umano si muove secondo il proposito di Shamballa e viene diretto dalla Gerarchia. L’attuale sistema solare, il secondo, è detto del Figlio, perché in esso deve giungere a perfezione la qualità del secondo aspetto divino: l’Amore. L’Umanità è chiamata a partecipare attivamente a questo processo di perfezionamento; all’inizio, ciò avviene inconsciamente, seguendo la Legge di Necessità; tuttavia, quando inizia a manifestarsi un barlume di maturità spirituale, si decide di collaborare con la Gerarchia all’attuazione del Piano.

È allora che l’individuo ed i gruppi disposti a collaborare vengono dotati di nuovi poteri, per far fronte alle responsabilità ed ai compiti che sono assegnati a ciascuno.

La Gerarchia è anche conosciuta come l’Ashram del Signore di Amore, il Cristo; esso è formato dall’Ashram dei sette Raggi, ciascuno dei quali è governato da un Chohan o da un Maestro di Saggezza; ognuno di questi, poi, è connesso ad Ashram ausiliari.
Un Ashram è una sorgente da cui emanano “impressioni” sul mondo, per favorire l’espansione della coscienza umana; in questo grandioso lavoro nessuno è lasciato solo, perché esiste questa meravigliosa catena di solidarietà e fratellanza che non può fallire negli scopi che si è prefissa.

Dunque, chi decide di servire l’umanità diviene a sua volta un “canale di trasmissione”, dismettendo l’abito dell’egoismo che ostacola ma non può alla lunga impedire l’attuazione del Piano divino.
Il proposito che la Fratellanza Bianca ha deciso di portare a compimento è quello d’instaurare la fratellanza, la solidarietà e la pace tra i popoli; ognuno è chiamato a sostenere questi ideali per cui vale la pena di lottare, per il bene di tutti.

Siamo, dunque, coscienti del compito che ci attende; ciascuno faccia la sua parte, a seconda delle sue capacità, divenendo un elemento essenziale di un più vasto ingranaggio che,una volta messo in movimento, finirà per trasformare davvero il mondo.

È così che il Regno dei cieli si rifletterà sulla Terra e l’invocazione del Cristo

"Venga il Tuo Regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra"troverà finalmente una pratica attuazione.
Cerchiamo di essere degni del destino che ci attende, impegnandoci nella scelta di un servizio attivo e consapevole.


Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT



mercoledì 9 ottobre 2013

Le Bugie che Devi Smettere di Dire a Te Stesso





Mentire agli altri è sbagliato, mentire a te stesso è l’errore più grande! di Elifas levi


Le bugie peggiori sono quelle che inconsciamente raccontiamo a noi stessi. Riflettendoci bene, si tratta per lo più di menzogne che sono state inculcate nelle nostre menti da cattive influenze esterne o dai nostri stessi pensieri negativi. ... 
Così la prossima volta che deciderai di fare ordine nella tua vita, inizia a riorganizzare il tuo spazio intellettuale provando a cancellare le continue menzogne e il negativo chiacchiericcio mentale che troppo spesso reciti a te stesso.
Ecco di seguito alcune delle menzogne che tipicamente ci raccontiamo e che faresti bene a smettere di dire a te stesso:
"Mi manca ancora qualcosa per essere felice".
Essere triste, arrabbiato o infelice perché ti manca qualcosa è una perfetta occasione persa per apprezzare pienamente ciò che hai già. La felicità non scaturisce dal raggiungere obiettivi o dall’accumulare cose, ma deriva dalla tua capacità di apprezzare in modo pieno ciò che già hai, di qualunque cosa si tratti. 

mercoledì 2 ottobre 2013

Il Magnetismo è un potere innato dell'Anima



Perché quando alcuni parlano tutti ne sono affascinati, mentre altri possono trattare lo stesso argomento senza suscitare il minimo interesse? Con tutti i loro ovvi difetti, i dittatori esercitano un'influenza enorme. Qual' è il segreto di questo potere? E' il magnetismo.



Siamo tutti divinamente dotati di un magnetismo personale. Perché, dunque,in alcuni è così evidente, mentre altri sembrano esserne privi? Perché pochissimi conoscono il modo di sviluppare il magnetismo, che nella maggior parte dei casi rimane allo stato latente. Molte delle facoltà di cui il Signore ci ha dotati rimangono nascoste dentro di noi poiché non ne facciamo uso. Alcuni di voi sono vissuti senza coltivare il proprio potenziale di salute attraverso un'adeguato esercizio fisico. Con quali risultati? Malattie e vecchiaia precoce.


Quando pensate allo sviluppo del corpo, non intendete certo rafforzare soltanto un braccio e trascurare il resto. Un uomo con una testa piccola come una noce e un corpo molto grande apparirebbe sproporzionato. Altrettanto sproporzionato sarà il vostro sviluppo interiore se vi limiterete a coltivare soltanto alcune delle facoltà mentali di cui Dio vi ha dotati trascurando le altre.

Che cosa è il magnetismo? L'ipnotismo è stato definito magnetismo animale; è una specie di cloroformio mentale somministrato dall'ipnotizzatore. Il magnetismo spirituale, invece, è qualcosa di diverso: è il potere che l'anima
ha di attirare o di creare ciò che le occorre per raggiungere un benessere e una felicità completi. Il magnetismo di molti esseri umani non è molto evoluto; prevale in loro un magnetismo animale o fisico, soggetto all'ipnosi cosmica di maya, o illusione terrena, che si manifesta soprattutto sul piano materiale.

martedì 1 ottobre 2013

Il Sole vero di Giuliana Conforto




Un unica forza, l'Amore, unisce infiniti mondi e li rende vivi

“È l’unica Forza che anima e unisce infiniti mondi intelligenti” scriveva Giordano Bruno annunciando il secolo in cui sarebbe stata scoperta.

La Forza è stata in effetti rivelata al CERN negli anni ’80 e chiamata “Elettrodebole”.

È l’unica Forza, infatti, che opera su tre generi di materia e tre generi di antimateria e sulle loro tante, possibili combinazioni. Quella che chiamiamo “normale” è l’universo osservato, mentre tutte quelle che chiamiamo “oscure” sono universi invisibili, ma reali, oggi calcolati dalle menti scientifiche e da sempre sognati e sentiti dai semplici, dai saggi e dai poeti. Possono essere tutti intelligenti, a velocità troppo elevate perché possano essere osservati dai nostri strumenti scientifici e riconosciuti dalle menti umane, ancorate da millenni a un falso credo: il tempo lineare, unico e immutabile.

Post più popolari