Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

venerdì 15 gennaio 2016

Chiediti che cosa faresti se non avessi paura



CHIEDITI CHE COSA FARESTI SE NON AVESSI PAURA





Ask yourself what you would do if I did not fear!
Inizio questo articolo partendo da una breve storia, la mia personale storia. Circa due anni fa, quando decisi di pubblicare il blog avevo molti dubbi, paure, esitazioni. Non mi sentivo all'altezza, continuavo a ripetermi "Chi sono io per dire la mia?" "Per quale bizzarro motivo la gente si soffermerà a leggermi?" "A nessuno interessa di me" oppure "Ci sono cosi tanti blogger migliori di me". Nonostante queste mie insicurezze, una sera mi feci coraggio. La verità è che più volte sognai il titolo del blog, una voce continuava a ripetermi "Diario di una ragazza indaco" "Segui sempre il tuo intuito", cosi, una sera nel febbraio del 2014, cliccai sul bottone arancione della tendina del profilo google ed iniziai a creare il blog. 
Non mi aspettavo nulla, scrivevo, ogni qual volta sentivo la necessità di comunicare pensieri, idee, letture. L'unica cosa che m'importava era condividere con gli altri quello che faceva stare bene a me. Nonostante avessi paura del giudizio, dei lettori e di chi mi stava intorno, proseguivo e pubblicavo. Nel corso dei mesi successivi, senza rendermi conto, le visualizzazioni aumentarono, con mio grande stupore, ricevevo email, messaggi, tutti confortevoli, e di grande aiuto per me. Ogni persona che mi contattava mi ringraziava perchè attraverso il blog non si sentiva più sola. Tutto questo per me non era altro che una conferma: troppo spesso non viviamo i nostri sogni perchè stiamo vivendo le nostre paure.

Vi racconto questo perchè spesso nella mia vita, fin da bambina, ho vissuto immersa nelle paure ed insicurezze. Ero una bimba molto timida, introversa, alle volte emarginata. Attraversando il periodo dell'adolescenza poi, rifiutavo il mio aspetto fisico, subivo dagli altri ragazzi, dispetti e azioni di bullismo nella scuola che frequentavo. Risultavo diversa, non mi difendevo, lasciavo correre sempre, nonostante subivo cattiverie ed insulti, il mio atteggiamento era sempre di sottomissione. La paura di non essere accettata, la paura di sbagliare, la paura di essere diversa, di essere me stessa mi ha limitato per diversi anni. Tutto questo ha comportato amicizie sbagliate, amori sbagliati, esperienze limitanti. Non godevo delle meravigliose opportunità che la vita mi offriva, sempre e solo per paura di sbagliare. Soffocavo la mia identità e barattavo attenzioni: permettevo agli altri di mancarmi di rispetto perchè io per prima mancavo di rispetto a me stessa. 
Avevo paura di dire la mia, di esaltare i miei pregi, di mettermi in mostra, di manifestare affetto nei confronti di persone che amavo che puntualmente perdevo. Smisi di andare a scuola, iniziavo corsi di pittura, di makeup, di sport e non portavo mai a termine nulla. Il confronto con le persone mi pietrificava, mi sentivo l'ultima ruota del carro, pur sapendo di avere doti mi sminuivo da sola. Il risultato era sempre lo stesso: ottenevo dalle persone e dalla vita tutto ciò di cui avevo paura. 

Più in la negli anni capii che se vuoi rispetto, devi avere rispetto per te stessa; se vuoi amore dagli altri, devi avere amore prima di tutto per te stessa; se vuoi chiarezza devi avere chiaro cosa vuoi per te stessa dalla vita; se vuoi il meglio dalla vita devi credere di meritarlo; se vuoi essere felice devi avere coraggio e non avere paura.

Per me scrivere questo articolo è un atto di coraggio, un grido di giustizia personale, è avere il coraggio di metterci "la faccia", perchè troppo spesso la paura di essere giudicata, di essere derisa, di essere incompresa mi ha limitato nella vita e agendo con paura ho perso tante emozioni. 

Ho capito, attraverso il mio percorso di vita, che le parole non cambiano il mondo, bensì a cambiarlo sono i fatti, gli esempi. Ed ecco perchè vi mostro il mio volto, vi scrivo questa frase: "Che cosa fareste se non avesse paura?" Io nel mio piccolo vi porto la mia personale esperienza, sperando, ancora una volta, di essere di stimolo, di essere un esempio per farvi uscire allo scoperto, per affrontare le vostre paure e mostrarvi per i vostri doni al mondo.

Abbiate sempre il coraggio di essere voi stessi, il mondo può essere un meraviglioso luogo, la vita può essere un opportunità per essere felici SEMPRE, non abbiate paura di sbagliare, perchè ogni tentativo andato male è un passo in più per arrivare a meta.



Quindi non abbiate paura! E lottate, combattete con tutte le vostre forze per quello che nella vita vale la pena di essere vissuto. Lottate per le cose che amate, fino in fondo e con tutte le vostre forze. Lottate finchè avete fiato e quando non ne avete più, fate un grande respiro e riprendete a lottare.

Siete soli e lo sarete sempre a scegliere se lottare o no, se fare la differenza o no. Se avete paura chiudete gli occhi e sognate, credete che i sogni diventino realtà e lottate per essi, affinchè possano diventarlo.

Lottate, credeteci, amate con tutto il cuore e non pentitevi mai di tutto l’amore che date, perchè questo fa una differenza in questo mondo.

Non abbiate fretta, mai, ma imparate ad ascoltare, ad aspettare, a pensare prima di parlare e di fare qualcosa.

Non mollate mai perchè tutto dipende da voi e non abbiate mai paura di sognare, di sperare che il domani sarà un giorno migliore.

Fate dei vostri sogni una realtà e costruite oggi il vostro futuro. Quando avete dei problemi o le cose non vanno come dovrebbero, sorridete; sorridete sempre alla vita, ai problemi oltre che alle cose belle. Quando sbagliate, chiedete sempre scusa, non dimenticate mai di farlo, perchè state costruendo e seminando perdono, amore e comprensione.

Quando sbagliate perdonate e soprattutto quando sbagliano con voi perdonate. Non giungete mai a conclusioni da soli, ma imparate a chiedere e a comunicare prima di farlo. Comunicate ogni volta che potete. Imparate a non gridare ma ad ascoltare. Quando non sapete cosa dire, non dite nulla, semplicemente siate presenti nella vita delle persone che amate. Seguite il vostro cuore e non pentitevi mai, perchè quello che si fa con il cuore non ha prezzo.

AMATE SEMPRE, COMUNQUE E PER SEMPRE.

Ridete, piangete, gridate, saltate… vivete le vostre emozioni più profondamente che potete.

Non rinnegate mai i vostri principi e i vostri valori a meno che non li cambiate per dei migliori, altrimenti potreste soffrirne tantissimo.

Cercate il senso in ogni giorno della vostra vita, non sprecatene nemmeno un secondo.


Crediate di essere importanti e che la vostra opinione conti tantissimo, così come quella di tutti gli altri.

Non abbiate paura, lottate, semplicemente lottate!!!



Michela Marini