Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

lunedì 29 settembre 2014

Gli otto cambiamenti dell'illuminazione : Kryon canalizzato da Lee Carroll 2 Parte




Gli Otto Cambiamenti dell'Illuminazione

Seconda Parte

Kryon canalizzato da Lee Carroll

Città del Messico, Messico - 21 Ottobre 2007

Canalizzazione dal vivo





Salve, miei cari, Io sono Kryon del Servizio Magnetico.



C’è chi dice: “Com’è possibile? Come può quest’uomo seduto su una sedia parlare, e apparentemente in un battito di ciglia, con l’altro lato del velo? E’ proprio vero?” Così di nuovo ci rivolgiamo a voi chiedendovi: cosa sentite? In questa sala sentite parlare l’uomo o fluire l’amore di Dio? E se aveste in voi la capacità di riconoscere immediatamente se è vero o no? Ebbene, l’avete! Ciò fa parte della lezione di oggi: tra i cambiamenti che avvengono sul sentiero spirituale di un Essere Umano c’è questo dono. Quelli che sono qui hanno questo dono e sanno cosa sta succedendo. E’ forse possibile che Dio ami così tanto l’umanità che noi vi laviamo? Perché non lo chiedete a quelli che hanno avuto i piedi lavati? Entriamo silenziosamente con un potente messaggio. Ma non vogliamo ancora dare inizio all’insegnamento.



Cos’è che sentite ora? Nella stanza stanno ora accadendo delle cose, e questo perché le avete chieste voi. Stasera molti hanno dato il permesso per questo dono... molti più di ieri sera. Questa sera avete dato il permesso, per così dire, a voi stessi. Molti di quelli che oggi vi hanno parlato spiritualmente [gli insegnanti durante la conferenza] hanno dato un messaggio che darò anch’io: voi non siete soli. Oggi siete insieme su questa nave spirituale e forse comincerete a sentire che la persona seduta vicino a voi, che potreste non conoscere, fa anch’essa parte del processo. Esiste un sistema spirituale che include tutti gli Umani? Questo rientra proprio nell’insegnamento di questa serata.



Caro Essere Umano, ancor prima di iniziare dico: io so chi tu sei. Ogni essere angelico dell’Universo sa che tu sei qui. E’ veramente possibile che tu sia così importante al punto che il tuo nome è conosciuto dall’Universo? La risposta è: sì. La cosa che ti impedisce di crederlo si chiama ‘velo’ e funziona molto bene, impedendoti di vedere questo stesso fatto. Il velo è forte. L’ultima cosa che vedete in voi stessi è la maestria spirituale di cui abbiamo parlato ieri [parte I del messaggio].



Oggi continuerò a rivelare e parlare degli otto cambiamenti degli attributi spirituali dell’Essere Umano dalla consapevolezza all’ascensione. Voglio ricordarvi quanto è già stato detto: nessuno di questi ha una tabella di tempo. Non potete decidere da voi quanto tempo ci vuole tra un cambiamento e l’altro, dato che – per libera scelta – è possibile che si passi solo da uno o due. Potreste fermarvi al numero due. La cosa sta a voi, e non c’è alcuna penalizzazione. Le cose che intervengono in questo processo sono complesse e personali. Non giudicate nessun Essere Umano che non vedete fare ciò che voi pensate debba fare spiritualmente. E’ possibile che quello è quanto di meglio possa fare nella sua ricerca di Dio. Forse a voi sembra superficiale, ma può essere che in un obiettivo più ampio queste persone abbiano bisogno del riparo di un’organizzazione che dica loro come adorare. Non si può parlare delle caratteristiche personali dell’anima eterna di una persona dal punto di vista 3D da cui li guardate. Allora celebrate la loro vita, non osservateli dicendo: “Beh, vorrei che sapessero ciò che so io”: nella libera scelta e nella sincronicità essi hanno ogni opportunità di farlo, spiritualmente.



L’energia del pianeta sta cambiando tanto da risvegliare, letteralmente, il DNA. “Kryon, perché parli così spesso del DNA?” Perché in esso c’è il nucleo di tutto ciò che è spirituale. Esso contiene il vostro Sé Superiore; contiene il Registro Akashico della vostra vita sulla Terra; contiene la guarigione e la maestria, la coscienza dell’ascensione. E’ così che esso opera biologicamente con voi ed è il motivo per cui vi parliamo di tutto questo. E’ il motivo per cui oggi ve ne abbiamo parlato [durante la conferenza]. Non si tratta soltanto di chimica, si tratta degli elementi fondamentali dell’ascensione che sono nel vostro corpo. Alcuni lo capiranno e altri no.



Gli Ultimi Quattro Cambiamenti



I quattro cambiamenti di cui abbiamo già parlato sono profondi. Ce ne siamo andati con il cambiamento dell’Umano che aveva scoperto come svuotare il proprio karma per passare a una pagina pulita di “spiritualità”. Diventa più complesso parlare dei cambiamenti successivi. Molti, moltissimi Esseri Umani si fermano semplicemente al numero quattro e non si muovono oltre, e non c’è alcun giudizio al riguardo. Sono profondi Operatori di Luce tanto quanto quelli che li passano tutti e otto. Vedete, non c’è una gerarchia di aspettative da parte di Dio. Lo sapevate questo? Noi non siamo lineari, quindi non c’è quella scala di aspettative su cui voi spesso basate la vostra ricerca spirituale. La persona inginocchiata in chiesa è benedetta da Dio tanto quanto la persona che attraversa il processo dell’ascensione in modo metafisico, poiché l’amore di Dio è lo stesso per entrambi loro, e non c’è alcun preconcetto su come ci arrivate. Alla fine della vita di questi due Umani,entrambi guarderanno nella stessa energia e saranno accolti, attraversato il velo, a braccia aperte. Non c’è alcun giudizio su di voi, solo amore. Quello che fate su questo pianeta è una vostra libera scelta: fa parte del puzzle di tenebra e luce. Parte innalza la vibrazione del pianeta, e parte no. Ma il puzzle è vostro e voi siete quelli che lavorano con il puzzle. Dio non interferisce, se lo avete notato. Ecco quanto siete amati.



Il Cambiamento Numero Cinque



Il quinto cambiamento è molto profondo. Avviene quando l’Essere Umano scopre che può in realtà modificare la materia. Questi ultimi quattro cambiamenti riguardano come un Umano può influenzare la Terra in cui vivono oltre che se stessi. Il primo dei quattro riguarda soltanto se stessi e la propria crescita personale. L’ultimo riguarda se stessi ed anche il resto dell’umanità.



E’ intuitivo che, passato il quarto cambiamento, vi risveglierete alla comprensione di ciò per cui siete qui. Il quinto cambiamento ha a che fare con l’inviare luce al resto del pianeta. Come lo fate? Riuscite a farlo? Può fare la differenza? Suona così semplice, quasi infantile. Se dite a un gruppo di Esseri Umani, che non hanno alcuna idea di ciò che voi sapete e in cosa siete impegnati quando andate ad un incontro, dove invierete luce in qualche punto del pianeta, vi batteranno sulla spalla e diranno: “Oh, che bella cosa”. Poi si volteranno e alzeranno gli occhi al cielo. Il motivo? Non si comprende nulla che sia esoterico mentre si è nelle 3D. Essi pensano che questo non faccia nulla. Non hanno nessuna idea e non lo capirebbero neppure se tentaste di spiegarglielo.



Immaginate di vivere in un mondo senza avere la vista e che qualcuno vi dicesse che riesce a vedere. Ridereste all’idea del “vedere”... e non solo questo, se tentassero di descrivervi i colori. Voi, naturalmente, alzereste gli occhi al cielo mente fanno i loro strani discorsi. Questa è una metafora perché, dopo aver attraversato i quattro cambiamenti del DNA, voi vi trovate lì, chiaramente separati da coloro che non hanno affatto attraversato questi cambiamenti. Questo non vi fa migliori di qualsiasi altro Essere Umano, perché ciascuno di voi ha la libera scelta di fare qualsiasi cosa desideri con gli strumenti che ha davanti a sé.



Nel momento in cui raggiungete il quinto cambiamento, potete modificare la materia con la mente. Usando il vostro potere di visualizzare la luce che va in luoghi bui, intorno a voi c’è un cambiamento di vibrazione. Questo è il maestro in formazione, poiché gli elementi rispondono alla vostra energia. Questi sono le persone il cui solo impegno sulla Terra è quello di inviare luce all’umanità. Non hanno problemi karmici da risolvere, e sono ora specialisti nell’essere partner della Terra. Ce ne sono molti, qui, che lo hanno fatto.



Spesso lascio che il mio partner senta l’energia che sento io durante questi momenti. A volte c’è molto apprezzamento, molto amore e moltissima riverenza e ispirazione dal nostro lato del velo verso coloro che stanno concretamente cambiando la Terra con la loro luce. Molto tempo fa, essi hanno scoperto di non dover inviare un atteggiamento o un’idea, e neppure una visualizzazione mentre meditavano. Questo perché la loro visualizzazione era la visualizzazione che la loro propria mente stava creando per qualcun altro. No. Piuttosto, colui che invia la luce in grado di cambiare questa Terra, ha imparato il meccanismo di come la cosa funziona, e il meccanismo è questo: una luce pura può essere inviata solo senza alcun pregiudizio o idea: non deve avere alcun preconcetto legato a sé. “Aspetta un attimo, Kryon, io voglio la pace sulla Terra così invio la luce della pace sulla Terra. Va bene questo, non è vero?” Se fai così, hai un preconcetto. Per quanto questa idea sia grande, è la tua idea, no? E se inviassi la luce di Dio in un luogo senza alcuna idea attaccata ad essa, così che trilioni di entità che formano ciò che chiamate Dio possano prendere quella luce e metterla esattamente nel posto a cui appartiene in quel momento? Volete veramente assumervi il peso della visualizzazione o riuscite ad andare oltre, e visualizzare, invece, una vasta sincronicità che crea uno scenario perfetto... al momento giusto e al posto giusto? Questo è il modo in cui inviare luce.



Non è affatto facile, perché dovete andare in quel luogo dove il pregiudizio svanisce e voi potete assumere l’energia del manto di Dio. Potete sentirla. Potete sentire la luce diventare così bianca da lavar via tutti i vostri atteggiamenti mentali e le vostre idee riguardo qualcosa. Poi la inviate nei luoghi più bui immaginabili e, priva di preconcetti, quella luce illumina allora quei luoghi di uno schema divino perfetto. Se in quei luoghi ci sono degli Esseri Umani, essi vedono le cose che non vedevano prima e, per libera scelta, possono ora usare le cose che solitamente erano al buio e che ora sono alla luce. Poi quegli Umani possono fare con quelle cose qualsiasi cosa desiderino. Alcune di quelle cose che sono state illuminate sono saggezza, miglior modo di pensare, soluzioni pacifiche e cambiamenti di vita.



Questo è il modo in cui inviare luce. Non è come immaginavate, vero? Nella nostra descrizione di ciò che fate è presente l’integrità, poiché non gettate le vostre idee sul pianeta ma soltanto illuminazione (illumination [1]).



Qualcuno di voi sta vedendo i numeri 11:11? Sapete cosa significa secondo la numerologia? Illuminazione, illuminazione [1]. Come vi fa sentire? E se il vostro lavoro fosse quello di illuminare una terra al buio? Ebbene, quelli di voi che hanno attraversato il quinto cambiamento sanno che funziona. E’ il primo cambiamento che opera una differenza sulla Terra.



Ora vi dirò una cosa che non ho mai detto prima. Questo Operatore di Luce cambia, letteralmente, la vibrazione del pianeta ovunque vada. Vi sembra una cosa troppo grande? Vi è stato insegnato che siete una nullità, nati macchiati? Vi è mai stato detto che non potete neppure entrare in contatto con Dio? Ebbene, è il momento di cancellare questa cosa. Credereste a un angelo se si sedesse davanti a voi dicendovi che non era vero? Voi siete invece nati grandi, e il velo ve lo nasconde. Quindi, la sfida che avete di fronte a voi è quella di trovare la maestria nel puzzle. Ovunque voi andiate, operate una differenza. Questo era il numero cinque.



Il Sesto Cambiamento



Il cambiamento numero sei è difficile da spiegare. E’ quando l’Operatore di Luce inizia a capire il sistema interdimensionale di come funzionano per lui le cose sulla Terra. Incomincia a comprendere la co-creazione. Vorrei farvi una domanda che riguarda l’integrità: se vi è permesso co-creare una realtà per voi stessi, questa non influenzerebbe anche qualcun altro vicino a voi? La risposta è: sì, certo che lo fa. Qualsiasi cosa co-create influenza qualcun altro intorno a voi. Se fate qualcosa di grande come creare ciò che vi serve nella vostra vita, questo avrà un impatto su chi vi circonda. Quindi, cosa avete fatto, in realtà? Avete co-creato qualcosa per voi stessi che è, letteralmente, come un rullo compressore su qualcun altro? Pensateci su. Come, quindi, è possibile avere integrità nel co-creare per se stessi? Ci avete mai riflettuto sopra? Quindi, il numero sei è capire come funziona la co-creazione nel sistema del tutti insieme a te. E’ un puzzle al di là delle 3D e richiede quella cosa di cui abbiamo parlato in passato come ‘sincronicità’.



Vi daremo di nuovo una bella storia che ricorderete. E’ già stata altre due volte nelle canalizzazioni ed è anche stata trascritta due volte, ma bisogna metterla anche qui per completezza e rendere concreti questi otto cambiamenti. Voi vivete in una città molto, molto indaffarata [Città del Messico]. Quasi più di tutti gli altri sulla Terra, quando viaggiate per le strade in automobile avete bisogno di quel che chiamate l’Angelo del Parcheggio. Sapete di chi si tratta, vero? Molti di voi usano l’Angelo del Parcheggio. Ecco, dovete essere in un certo edificio e non c’è spazio per parcheggiare. Sembra che si debba girare in eterno intorno all’isolato, dato il traffico intenso e pesante. “Per favore, Angelo del Parcheggio”, – dite – “ dammi un buco di parcheggio. Fa’ che si liberi.” Ed ecco, succede! Qualcuno sta uscendo proprio davanti a voi e voi vi c’infilate. Allora dite: “Grazie, Angelo del Parcheggio”.



Ora, per quanto possa suonar bene, quale pensate sia il meccanismo spirituale di questo scenario? In realtà, ci sono Esseri Umani ben compresi nelle proprie caselle 3D che credono che la cosa vada in questo modo: voi arrivate e avete bisogno di un parcheggio; l’Angelo del Parcheggio, quindi, entra nello stabile e trascina un Essere Umano ignaro e non illuminato fino al marciapiede; poi l’angelo lo getta in auto e gli dice: “Fuori di qui!” Spaventato a morte e tremante, questi se ne va di corsa; voi entrate e dite: “Grazie, Angelo del Parcheggio”.



Non funziona in questo modo, vero? Voi sapete bene come funziona. Questo scenario non ha integrità: è privo di amore, non è così? Quindi, caro Essere Umano, chiedo a te e al tuo cervello 3D: come pensi che funzioni? Con i tuoi concetti 3D potresti esprimere postulati e fare calcoli per un anno e ancora non capirlo. Così, dunque, poniti in uno stato interdimensionale dove il tempo non esiste. Questo è un sistema che vede le tue necessità molto prima che tu le abbia. Offre un potenziale e una risposta che possono aiutarti se ne avessi bisogno. Offre un sistema in cui si conoscono tutti i potenziali di quelli che sono nell’edificio. Offre qualcosa che contrasta ogni probabilità e qualcosa che è al di fuori delle 3D. Offre qualcuno che intende uscire esattamente quando tu hai bisogno di entrare. Non c’è alcun perdente e nessuna competizione per l’illuminazione. Ad altri sembra una coincidenza o un caso. Ma tu sai molto bene che ciò che hai creato è un’esperienza di sincronicità che, per farla, si avvantaggia di strumenti che tu hai. Quante “coincidenze” devono esserci prima che gli altri comincino a vedere la magia?



Il numero sei è un cambiamento importante. E’ un cambiamento divino perché crea un Essere Umano che comincia a lavorare con il reticolo... un reticolo che è pieno di potenziali. E’ una cosa meravigliosa. E’ fuori da ogni logica e per voi non ha senso, ma imparate ad aspettarvela comunque: si chiama sincronicità. E’ un concetto intenso con cui vivere dato che va contro tutto ciò che il cervello vi dice. Abbiamo parlato di questo tantissime volte. Potete andare a cercarlo nelle canalizzazioni di tutti questi anni. E’ un messaggio che dice come prendersi cura delle semplici necessità della vita con la sincronicità, ma non funziona per gli Esseri Umani che se ne stanno nelle loro case aspettando che Dio risplenda una luce su di loro. Occorre, invece, che l’Essere Umano esca di casa e spinga le porte dei potenziali. Poichè la sincronicità ha su di sé il vostro nome, preparata in quel minestrone interdimensionale molto tempo prima che voi ne aveste bisogno. Questi sono concetti elevati e non facilmente comprensibili, ma voi vi state avvicinando allo status d’ascensione... alla vera maestria.



Il Settimo Cambiamento



Cosa sapete del numero sette [numerologia]? Il sette è spesso visto come il più sacro dei numeri. E’ il numero che più spesso è connesso alle cose spirituali: è attestato dalla maggioranza delle vostre scritture, in molte culture.



Il settimo cambiamento è la capacità di guarire il proprio corpo. Perché questo è il settimo di otto? Perché dovrebbe essere così difficile? Perché è così alto nella lista dei cambiamenti spirituali? Perché una delle cose più difficili per un Essere Umano è guarire se stesso. Chiedete a un qualunque guaritore qui presente: “Cosa fai quando ti ammali?” Dirà: “Beh, vado da un guaritore, naturalmente.” Potreste dirgli: “Pensavo che il guaritore fossi tu.” E lui risponderà: “Certo, ma non di me stesso!”



Perché? Perché è difficile! Quindi il settimo cambiamento è la comprensione della struttura cellulare. Rappresenta l’Umano che ha il senso interdimensionale di entrare nel proprio corpo e di lavorare realmente con il proprio DNA. Avete sentito parlare di miracoli? Avete sentito parlare di persone con una malattia che all’improvviso sparisce? Vi piacerebbe sapere come si fa? Si fa nel DNA. All’interno del vostro DNA c’è uno strato [energia], uno dei 12 strati interdimensionali, responsabile di questo. E’ una cosa meravigliosa, ma la guarigione è molto più di quel che pensate.



Il vostro concetto 3D di guarigione è su una linea temporale rigida sulla quale c’è un movimento continuo soltanto in una direzione. Non potete andare nel passato e, pertanto, vedete la guarigione come un senso unico. E’ un pensiero preconcetto e neppure lo riconoscete. Pensate che l’Umano guarito avesse una malattia, che in qualche modo, è stata rimossa. Tuttavia, questo non è corretto: il vostro corpo, invece, entra in uno stato interdimensionale, a prima della malattia. Si potrebbe dire che avete dentro di voi una macchina del tempo che si riavvolge all’indietro (rewind) a prima ancora degli eventi biologici. Il risultato è una struttura cellulare del DNA che non ritornerà alla malattia perché non l’ha mai avuta!



Ciascuno di voi arriva equipaggiato con questo attrezzo. Avete veramente capito quello che ho detto? Quando decidete di guarire voi stessi di qualcosa di profondo come una malattia, non c’è nessuna energia magica che arriva e vi pulisce. E’ invece la maestria interiore, la vostra maestria interiore, che si organizza e porta la vostra struttura cellulare a prima dell’intervento della malattia. Capite perché questo è il numero sette? E’ una cosa splendida! Imparate a parlare alle vostre cellule. Ogni giorno fate un esercizio dove la vostra struttura cellulare possa sentire che parlate a tutte le cellule... a tutte. Non dite nulla, ma lasciate che sappiano che c’è il “capo” a dirigere lo spettacolo. Ma l’Essere Umano tende a credere di vivere solo nella testa. “Dov’è l’illuminazione?”, gli si chiede. “Ebbene, è nella mia testa, nel mio terzo occhio, nella pineale.”



Se il DNA contiene la vostra illuminazione, cosa che è, avviene soltanto nella vostra testa? Quanti di voi hanno guardato in basso, al proprio alluce, celebrando quanto illuminato sia? E’ una bella domanda buffa, vero? L’alluce partecipa o non partecipa della vostra illuminazione? Quanti trilioni di pezzi di DNA pensate ci siano nel vostro alluce? Se in esso sono tutti illuminati, il vostro alluce non merita di essere celebrato? Cominciate a parlare alle vostre cellule. In senso letterale, se tutti voi ogni mattino le salutate e celebrate, state facendo il lavoro che dovete. E’ strano? E’ un consiglio che viene da un angelo che non è mai stato Umano e che vi dà delle indicazioni sul vostro stesso corpo. Sapete perché posso farlo? Perché io vedo la vostra illuminazione dalla testa fino all’alluce.



L’Ottavo Cambiamento



Andiamo all’ultimo e con questo termineremo. Il cambiamento dell’ascensione. La parola è una parola interessante; avete notizie di esseri ascesi, vero? Vi è stato detto che nelle scritture della vostra stessa cultura, in quel che chiamate il Libro Secondo dei Re, si legge dell’ascensione del profeta Elia. E’ descritta chiaramente da Eliseo, che l’aveva vista. Oh, Eliseo racconta della grandiosità dell’evento e parla della luce. Dice: “Un minuto prima Elia era lì, e un minuto dopo non più.” Così voi avete questa visione come definizione di ascensione... di uno che “sparisce”.



Così alcuni dicono: “Non vedo l’ora di attraversare questa vita e di ascendere.” E quasi come dire: “Ho fatto la mia parte e vado a casa presto.” Tuttavia, l’energia su questo pianeta è cambiata grandemente dai tempi di Elia. L’ascensione non è quello che pensate. In realtà è ora più difficile. Vi do la nuova definizione di ascensione: è l’Umano che per libera scelta entra nella vita successiva senza morire. E’ l’Essere Umano che ha attraversato i primi sette cambiamenti, che si guarda intorno e dice:“Non sono chi ero prima.” E’, letteralmente, un’ascensione del Registro Akashico che va oltre le 3D, oltre a come un Umano considera il tempo e la motivazione. E’ colui che afferma la propria maestria così totalmente da diventare un’altra persona. Questo è l’ascensione.



Alcuni diranno: “Deve essere una cosa rarissima, caro Kryon.” Non lo è ed essi sono qui! Gli Umani che hanno passato tutti gli otto cambiamenti sono qui. Quando guardano indietro nella loro vita, vedono qualcun altro, non quello che sono oggi. Essi lasciano una scia di luce ovunque vadano. Oh, sono ancora Esseri Umani, vanno ancora al lavoro, proprio come voi. Sono circondanti dalle difficoltà terrene proprio come voi. Tuttavia, essi guardano negli occhi la paura e la paura sparisce da sola. Deve farlo. Essi entrano in luoghi oscuri e questi luoghi splendono di luce. Portano con sé la calma e la pace di Dio in ogni situazione. Sono lenti all’ira e pronti nella loro saggezza. Non giudicano mai, siedono ad ascoltare e a leggere questo messaggio. Sono Umani che hanno attraversato i cambiamenti.



Durante i suoi viaggi, il mio partner mi porta in molti luoghi 3D e lascia che il processo chiamato canalizzazione avvenga. Ci sono persone ascese ovunque andiamo. Benedetto è l’Essere Umano che sta facendo la differenza su questo pianeta, che ha attraversato la sua paura, la paura di spingere la porta della luce, la paura di comprendere la sua grandezza e la paura di lasciare indietro una cosa comoda come il suo vecchio sé. Questi sono coloro che capiscono la luce e la co-creazione. Celebriamoli adesso, perché si trovano intorno a voi, e con l’aspetto di persone comuni.



Io vedo in modo diverso da come vedete voi. Io vedo l’amore di Dio. Ci sono state quattro guarigioni stasera in questa sala. Chiedete: essi sanno chi sono. Hanno sentito l’angelo accanto a sé per tutto il tempo. Hanno finalmente visto il quadro e hanno permesso che stasera ci fosse sincronicità. Quattro Umani usciranno di qui diversi da come sono arrivati. E sono la vostra famiglia! Potete prendere un attimo per celebrare la loro vita? Non avete bisogno di conoscere il loro nome, sapete? Potete semplicemente dire un “grazie”, per la sincronicità del loro essere qui nel momento giusto e al posto giusto? E’ così che funziona. Benedetti sono gli Esseri Umani che si sono presi il tempo di venire e di stare sulla sedia, perché hanno ricevuto l’energia di quest’oggi e di ieri. A casa con loro andrà molta più energia di quanto si aspettassero.



Io sono Kryon, innamorato dell’umanità. E così è.


Kryon





Nota:
[1] “Illumination” - illuminazione intesa non in senso metafisico (che in inglese è “enlightenment”), ma in senso fisico, come quella data dalla luce delle lampade (ndt)





(Fonte: http://www.stazioneceleste.it/kryon/58K_2008 )




Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons