Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

martedì 19 agosto 2014

L'invisibile alla base del visibile



Sai che il visibile nasce dall’invisibile?





La realtà in cui viviamo è basata sulla forma e non sulla sostanza, per un semplice fatto che la forma è materia mentre la sostanza è energia. Siamo stati abituati a vedere solo la materia e quindi a credere solo dalla forma dimenticandoci quello che crea veramente la realtà che è la sostanza fatta di energia.



Per questo quando incontriamo qualcosa di nuovo, molto spesso lo definiamo impossibile e non riusciamo nemmeno a vederlo. Siamo abituati talmente tanto alla routine, che crediamo solo alle possibilità che già conosciamo, mentre l’Universo esiste grazie allo sconosciuto, visto che la realtà visibile è solo il 6% di ciò che esiste nell’Universo, tutto il resto è invisibile e ancora sconosciuto alla nostra percezione.

Quello che stiamo vivendo in questo momento storico è un passaggio energetico, che non sarà facile per tutti vivere, perchè ci farà entrare nella percezione dell’invisibile!

Questa trasformazione ci porterà ad uscire dall’ologramma che crea l’illusione della realtà in cui viviamo. Crediamo nel tempo, e nello spazio anche se la realtà è solo un ologramma dove passato, presente e futuro coesistono simultaneamente, in realtà il tempo lineare non esiste perchè l’esistenza è multidimensionale e non unidimesionale.

L’energia di Evoluzione, di Trasformazione e di Risveglio che si sta muovendo sulla Terra in questo periodo, sta portando molte persone ad un passaggio attraverso le proprie paure, le proprie emozioni. Ora molti si stanno guardando veramente nel profondo scoprendo la verità di se stessi, molti stanno scoprendo la verità della loro Divinità. Questo porterà a guardare in faccia hai molti mostri interiori che ancora non sono stati lasciati andare, quelli che più abbiamo rifiutato, sommerso e nascosto dentro noi stessi.

Per poter superare dolcemente questa fase, bisogna imparare a spartire le acque come nella parabola di Mosè. Le emozioni sono legate all’acqua e in questo momento in cui l’energia Universale sta muovendo le acque interne, l’essere umano ha due possibilità, spartirle o annegare in esse, sommersi dai propri limiti, dalle proprie paure che la mente fa credere come una verità assoluta, quando in realtà sono solo un illusione creata dalla mente limitata.



Moltissime persone hanno già intrapreso da tempo un percorso di crescita personale, spirituale, energetica, ma nonostante questo molte di queste persone fanno ancora fatica a vedere la realtà con occhi nuovi, molti continuano a vedere questa realtà come una verità assoluta, rimanendo incastrati nell’illusione della propria mente e della propria verità!

La mente illusoria è uno strumento straordinario e fortissimo che possiamo usare per creare la realtà in cui viviamo o per distruggerci la vita, sempre se si comprende che è solo un soldato e non il comandante.


Ogni giorno confermando la realtà in cui viviamo ci raccontiamo una bugia, una bugia fatta di paura, di difficoltà e di limiti. Visto che comunque tutto è un illusione creata solo dalla nostra mente, perchè non crearci un illusione diversa, una bugia positiva, che così magari diventi realtà? Cosa abbiamo da perdere? Penso proprio niente, magari abbiamo tutto da guadagnarci.


l’unica cosa è che scopriremo la vera verità, che siamo creatori della nostra stessa esistenza e quindi sta a noi crearla perfetta, questa è una grande responsabilità e una volta scoperta non si può tornare più indietro.

La perfezione non è un punto di arrivo, ma un cammino di evoluzione e di consapevolezza continuo,inarrestabile, come un fiume che scorre verso il mare adattandosi ai movimenti del terreno che incontra. Così il nostro percorso formativo di conoscenza ed esperienza ci porta attraverso il nostro cuore in connessione con la nostra sorgente originaria dell’ESSERE Divino che c’è dentro di noi.

di Rossella Falappa





Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons


(Fonte:http://rossellafalappa.altervista.org)