Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

martedì 13 maggio 2014

Il sesso durante il Percorso spirituale



Il sesso durante il Percorso spirituale





I metodi del lavoro spirituale, in considerazione più generale, possono essere divisi in due gruppi principali:

1. «Rituali», dove i credenti memorizzano le prime informazioni circa la religione (l'altra questione: veri o falsi?) e si abituano (in particolare, con l'aiuto dei riti) al fatto che Dio esiste realmente.

2. Veri esoterici, dove con l'aiuto di metodi speciali i devoti degni studiano come purificare e sviluppare le strutture energetiche del loro corpo (i chakra e i principali meridiani), si trasformano in cuore spirituale enorme e poi si dirigono verso la conoscenza personale e diretta di Dio, in tutte le Sue manifestazioni, tra cui quella del Creatore.

Il più importante di questi principi è l’innocuità: non danneggiare l’altro in nessun modo (ahimsa).



Per avere successo nello sviluppo dei metodi esoterici del lavoro spirituale si richiede molta energia da parte dell'uomo. E questo dipende dall’attività lavorativa dei chakra. Lo stimolatore naturale di quest'ultima è una vita sessuale armoniosa. Quelle persone che non hanno ricevuto tale esperienza, rischiano di non ottenere alcun successo significativo nel progresso spirituale. Per loro sarà impossibile anche immaginare di lavorare con la kundalini e la creazione delle macrostrutture stabili della coscienza raffinata, formate al di fuori del corpo fisico e consistenti in analoghi giganti dei chakra.

C'è anche un altro fattore, che conferma l'opportunità della vita sessuale per i ricercatori spirituali. Il punto fondamentale è che la principale dominante nella vita di queste persone dovrebbe essere la voglia di conoscenza del Creatore. E l'esistenza e la crescita di questa dominante non dovrebbe essere interferita da altri tipi di dominanti come, per esempio, l’insoddisfazione sessuale. In altre parole, è auspicabile che il potenziale bioenergetico sessuale in eccesso abbia la possibilità di «scaricarsi» in un matrimonio armonioso.

Ma al tempo stesso, vorrei sottolineare ancora una volta, che è importante che il partner sia sempre adeguato come stato di salute, nel livello di raffinatezza bioenergetica e nel generale avanzamento spirituale.

E’ molto importante che un rapporto armonioso sia estremamente favorevole per l'adeguato sviluppo della sfera emotiva, in particolare, per la raffinatezza della coscienza attraverso l'elaborazione di emozioni come la sottile tenerezza sessuale, l’affetto, la gratitudine. Ma senza possedere queste caratteristiche, un significativo progresso spirituale è impossibile.

Nelle prime fasi del lavoro esoterico possono essere applicati con successo i metodi come l’associazione delle energie dei chakra o la co-rotazione delle energie «sull’orbita microcosmica», che nello stesso momento arricchiscono il rapporto sessuale e aiutano ad avere successo nello sviluppo e nella purificazione bioenergetica.


Apprendiamo anche il parere di Gesù Cristo su questo:

«La tenerezza è una delle qualità incredibili di Dio.

Se potessi convincere tutte le persone, che rimangono oggi sul piano terreno, a cominciare a comprendere la bellezza, la santità e la maestà della santa comunione tra due anime, nota come intimità! Ottenendo solo questo si potrebbe contribuire notevolmente alla santità di questa esperienza, la più bella e più meravigliosa! Finché le persone non percepiscono lo scopo Divino di questo piano e cioè che esso esiste in tutti gli ambiti della Creazione, senza eccezione, molti di loro penseranno ad esso solo come una sorta di manifestazione animalesca e che non ha nulla a che fare con l'estasi di santità, questo stato estatico di integrità!

So che questo cambierà quando queste parole saranno lette! Io so che questo toccherà il cuore e cambierà molte persone! Ciò causerà un improvviso balzo e incoraggerà le persone a capire quanto sia stata terribile la perdita e la distorsione di ciò che è uno dei sentimenti più sacri tra due persone! Esso possiede l'integrità, ecco perché lo chiamiamo sacro!


La sessualità è una naturale funzione biologica di qualsiasi organismo adulto e sano, che appartiene al genere umano, a tutti gli animali e persino alle piante, al loro livello vegetale. La sessualità prevede la riproduzione. Negli esseri umani e negli animali superiori, essa contribuisce anche alla socializzazione degli individui, e all’educazione della prole, favorisce lo sviluppo di molte delle più preziose, in termini di evoluzione spirituale, fra emozioni e qualità etiche.

Ma le persone spiritualmente avanzate sono in grado di utilizzare consapevolmente la propria sessualità al fine di accelerare il proprio progresso verso la Perfezione spirituale.

Prima di tutto, la sessualità per queste persone è il regno degli studi etici. Qui tutti possono compiere il cammino cominciando a liberarsi dalle caratteristiche primitive dell’egocentrismo, fino al pieno controllo sulle proprie emozioni sessuali e sull'uso della sessualità solo per le ragioni del miglioramento evolutivo insieme al partner.

Quali sono i motivi per cui un certo numero di movimenti religiosi ha cercato di reprimere la sessualità e in ogni modo di contaminarla? Le ragioni sono due.


La prima era un desiderio ragionevole di contrastare la diffusione, in ambienti dalla scarsa cultura, delle malattie sessualmente trasmissibili e la nascita di troppi bambini, che bisognava prima far nascere e dopo far crescere e mettere «in piedi» in termini sociali.

Il secondo è che è il desiderio dei leader delle sette (cioè movimenti religiosi distaccati dall’Insegnamento originale di Dio) era di soggiogare, mettere il soggetto sotto il proprio dominio tramite il convincimento di sentire «la colpa» e «il peccato»: dicevano che noi siamo tutti peccatori già per il fatto che siamo nati, ma loro, i nostri pastori, sarebbero gli unici ad avere il mandato da parte di Dio di liberarci dai nostri peccati e noi dovremmo ascoltarli, rispettarli e, naturalmente, portare loro del denaro! E devo ammettere che queste bugie hanno trovato un terreno fertile tra la folla delle persone intellettualmente sottosviluppate. Grazie a queste bugie e a quelle simili ad esse, alla fede in esse, ci sono ancora anche oggi alcune sette religiose di massa.

Per fare solo un esempio della nostra modernità russa: la principale cattedrale cattolica di Mosca è stata chiamata la cattedrale «dell’Immacolata Concezione». Personalmente, non vorrei nemmeno avvicinarmi alla porta di questa chiesa: infatti il nome stesso di questo «tempio», indica che, nella storia della Terra, solo il concepimento della Madre di Gesù Cristo (quello che è successo, presumibilmente, senza la partecipazione dell’uomo incarnato) è puro, e tutti gli altri, quindi, sono viziosi… Ma questo contamina il resto dei concepimenti! Si contaminano anche tutte le madri, i padri e tutti i bambini nati, tutto l'amore sessuale tra gli uomini!

Qualsiasi persona ragionevole si rende conto che tale profanazione non proviene da Dio, ma da uomini sporchi e disonesti! Anche nella Bibbia, Dio comandò alla gente: «Siate fecondi e moltiplicatevi», e il tenero amore di Gesù verso i bambini si vede chiaramente nel Nuovo Testamento.


… Abbiamo già detto che il beneficio sul Percorso spirituale può essere raggiunto solo tramite la sessualità delle persone sattviche, cioè già raffinate, libere dalla brutalità emotiva e dalle passioni primitive. Incoraggiare le passioni delle altre persone significa portare solo danni.

Inoltre, il possesso del grande potenziale energetico personale, anche se questa energia non è grossolana, non comporta di per se «scoperte» o successo spirituale. Questa energia bisogna saperla indirizzare, tramite speciali tecniche meditative, nella giusta direzione durante la costruzione del nuovo se stesso negli eoni Divini. Se non viene fatto questo, l'energia sessuale sarà usata, più probabilmente, solo per ulteriori reazioni passionali, che non hanno nulla a che fare con il lavoro spirituale e con il progresso spirituale.

La spiritualità implica una vera e propria aspirazione della coscienza individuale (anima) verso il Creatore, ma non verso i corpi materiali di partner sessuali!



I guna e il sesso



Guna è un termine che indica un insieme di qualità, prima di tutto, delle anime umane. In tutto esistono tre guna (ma ci sono gli stati che sono «superiori ai guna», cioè gli stati Divini).

Guna tamas è una combinazione di ignoranza, maleducazione, violenza e cattiveria. 

Guna rajas è lo stato più pulito, ma intensamente passionale.

Guna sattva è la purezza, la pace, la chiarezza di comprensione, armonia.

Se il rappresentante del guna tamas, senza cambiare modo di essere, si disincarna in questo stato, allora il suo destino è inevitabilmente "l’inferno". I rappresentanti del guna sattva si stabiliscono in paradiso. Quelli che appartengono al guna rajas possono trovarsi negli stati intermedi. Perciò è nell'interesse di tutti: studiare i modi per cambiare se stessi dirigendosi verso il sattva (e dopo ancora più in avanti).

Dunque, la sessualità del tamas è grezza, primitiva, egoista.

Quella del rajas non manca di egoismo e di passione.

Quella sattvica è amichevole, affettuosa, premurosa, senza costrizioni, armoniosa.

Spiritualmente solo l’ultima ha valore. Proprio grazie ad essa è possibile stabilirsi nel sattva e aiutare gli altri a fare lo stesso.

Il fatto è che lo stato sattvico ha più donne che uomini. Gli uomini, in genere hanno bisogno, nel tentativo di raggiungere il sattva, di lavorare specificamente su se stessi, di trasformare se stessi, anche prendendo come esempio le donne sattviche.


Ma ora rivolgiamo la nostra attenzione sul fatto che anche l'anatomia di un corpo sano femminile è un perfetto modello per gli uomini con lo scopo di sviluppare adeguatamente la sfera emotiva di sintonia.

Perché, per esempio, l'oggetto di attrazione, di ammirazione per gli uomini sono i seni delle donne? Perché una delle loro principali caratteristiche è la tenerezza.

La stessa caratteristica ha anche la pelle e tutto l'aspetto delle donne sattviche.

Le donne devono sapere del loro destino naturale nell’aiuto spirituale agli uomini degni! E gli uomini devono amare con la tenerezza e premurosità le loro aiutanti degne di questo!



Un fatto curioso: in tutti i mammiferi, eccetto gli umani, le ghiandole mammarie si «gonfiano» e diventano particolarmente visibili solo durante l'allattamento. Mentre le donne hanno il seno visibile durante tutta la vita, cominciando dalla pubertà!

Perché? Qual è il senso del fatto che non nel momento della lattazione, ma quasi per tutta la vita le donne portano sul proprio corpo questo peso «in più»? Che scopo aveva il nostro Creatore, mettendo tale informazione nei geni umani?

Ma il Suo piano era esattamente quello di cui stiamo parlando.

Quando una donna riceve una carezza dalle mani di un uomo e le sue labbra sui propri seni, allora si infiamma il fuoco d'amore nel suo chakra anahata, che è connesso direttamente, tramite dei potenti canali energetici, con le ghiandole mammarie. Grazie a questo il cuore spirituale cresce! E cresce anche il suo potenziale spirituale, che lei potrà realizzare nella sua pienezza, reindirizzando il suo amore acceso verso Dio.

E l'uomo, accarezzando la sua amata, volendo o no, si sintonizza con il suo amore raffinato, diventando simile a lei.

Tutte le persone che si amano teneramente lo stanno vivendo. Ma quanto facilmente possono scomparire o essere persi questi stati elevati, se non si capisce la loro grande importanza per la crescita spirituale, per l’avvicinamento al Creatore e la conoscenza diretta di Lui!

Perciò è molto importante avere una piena conoscenza di Dio, dei principi di evoluzione della coscienza e delle leggi della crescita spirituale. Solo quando si ama consciamente, l'aspetto sessuale dell'amore può soddisfare al meglio l'evoluzione precoce delle nostre anime.



Gesù Cristo insegnava così agli uomini che Lo avevano ascoltato:

«… Vi dico che dopo Dio il meglio dei vostri pensieri deve appartenere alla donna; ella per voi è il tempio divino, dove otterrete molto facilmente una felicità completa. Cercate in questo tempio le forze morali; lì voi dimenticherete i vostri dolori e fallimenti, vi restituirete le vostre forze perdute che sono così necessarie per aiutare il prossimo.»



Proprio l’erotismo sattvico nell’arte (danza, fotografia, pittura, ecc) dovrebbe anche aiutare la crescita spirituale delle persone, saturando finezza, tenerezza e bellezza!





Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons


(Fonte:http://sessuologia.swami-center.org/
Rivisto da: ragazzaindaco.blogspot.it)