Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

giovedì 5 dicembre 2013

Ricalibrare i "Dovrei" - Kryon canalizzato da Lee Carroll


Ricalibrare i "Dovrei"

Kryon canalizzato da Lee Carroll



Patagonia (in fondo al sud America) 


26 gennaio 2012

Canalizzazione dal vivo






Saluti, miei cari, io sono Kryon del Servizio Magnetico. 

Avete già iniziato a sentirla? C’è una differenza nella vostra percezione, che vi rende più facile seguirmi in un luogo quantico. La nave [Nave da Crociera] vi isola dalla terraferma quel tanto che basta a sospendere la realtà della vostra vita quotidiana. Per il momento in cui concluderete questa crociera, avrete stretto il legame con la famiglia, in un’energia di gioia. Alcune soluzioni saranno a portata di mano, ci saranno alcune epifanie e, proprio ora, c’è il potenziale per tre guarigioni. A qualcuno sarà donata la pace, in sostituzione dell’ansia. Ci sarà anche un po’ di chiarezza riguardo alcuni piani futuri, tutto perché oggi siete stati qui con me.

La vostra intenzione di farlo crea uno stato che è un paradigma diverso, un diverso modo di essere, un permesso per un modo di pensare più chiaro. Più spesso lo fate, più spesso percepirete il cambiamento. Quindi, voglio che vi godiate questo momento e vi rilassiate, sapendo che è davvero sicuro, appropriato e corretto. Carissimi, aprite il vostro cuore in questo giorno. Avete fatto molte cose con il cuore in questo giorno [durante il seminario], dunque, ora facciamo qualche esercizio di logica spirituale.

Questa canalizzazione non sarà molto lunga, ma trasferirò qualche informazione per voi. La chiamerò ricalibrare i “dovrei” – le cose che sentite di dovere o non dover fare, a seconda di chi è che comanda. “Chi comanda cosa?” vi chiederete. Beh, ci sono quelli che comandano i “dovrei”, e sapete chi sono. Sono la tradizione, l’autorità spirituale, la storia e l’apprendimento del passato. Le informazioni che vi do sono specifiche per ogni dovrei, ma non son necessariamente ciò che vi è stato insegnato. Le cose stanno cambiando e, con la ricalibrazione dell’energia sul pianeta, anche il puzzle a cui avete lavorato tanto a lungo come Operatori di Luce sta cominciando a cambiare. Ci sono solo alcune domande di cui occuparsi oggi, riguardo ai dovrei e sono domande a cui è facile rispondere, ma che vengono poste abbastanza spesso. Esse abbracciano un bel po’ di argomenti.

Venerazione

Cominciamo con una spirituale: Dio è il creatore del mondo, giusto? È vero, è Lui. Sì, è Lei. Allora non si dovrebbe venerare il creatore? Perché tutta l’umanità ha visto questo fatto e, quindi, ha venerato l’idea di Dio in molte forme, fin dagli inizi. Nel movimento esoterico New Age non c’è adorazione. Non ci sono in effetti altari o edifici grandiosi. Non c’è un luogo in cui inginocchiarsi e rendere grazie a Dio di qualsiasi cosa. Quindi, qualcuno potrebbe confrontarsi con voi e, puntando il dito, dire “Tu non stai adorando come dovresti”. Qual è la risposta? E voi, cosa direste?

Vi ho già illustrato la metafora: Credete al fatto di essere un frammento del creatore? I maestri che sono stati su questo pianeta vi hanno detto che lo siete. Uno dei più recenti, il Cristo, si identificò e disse “Io sono il Figlio di Dio” e poi alzò gli occhi e disse “E anche voi”. Dunque, questo è il grande “Io sono” dentro di voi, ma è difficile da vedere o da capire, perché gli Umani cercano la grandezza nella divinità. Cercano quello che si aspettano essere un Dio nei cieli, ma non vedono quell’attributo dentro di sé.

Allora, ridefiniamo “Io sono”. Decidiamo che cosa significa il termine Figlio di Dio. Significa che siete imparentati con il creatore. Significa che il creatore può benissimo essere un membro della famiglia. Significa che avete dentro di voi l’informazione e la comprensione che voi siete, effettivamente, un membro della famiglia. Avete tranquillità, assenza di dramma e salvezza, quando pensate a quello che c’è dentro di voi.

Dunque, ciò che è dentro l’Umano non è necessariamente percepito come la grandezza del creatore, ma la famiglia del creatore. Allora vi chiedo, come trattate la vostra famiglia biologica? Quale di loro avete adorato ultimamente? Madre? Padre? Sorella? Fratello? E voi direte “No, noi non ci veneriamo tra di noi. Ci rispettiamo. Non vediamo l’ora di stare con certi membri della famiglia. Sorelle e fratelli. Non c’è dramma, anzi, c’è spesso l’aspettativa del divertimento, della gioia. Ci teniamo l’uno all’altro. Ci amiamo”. E questa, mio caro, è la risposta a questo dovrei!

Invece della venerazione, c’è l’apprezzamento, il riconoscimento, la cerimonia di ringraziamento e l’amore. È una bella differenza dall’adorazione “in ginocchio”, vedete? Perché non emulate le parole dei Maestri? Se voi siete un Figlio di Dio, allora non adorate Dio. Siate invece parte della famiglia. Apprezzate ciò che avete dentro. Sentitevi vicini al creatore, quando sedete su quella sedia e non innalzate ciò che non va innalzato, ma amate ciò che va amato.

Vita di Comunità per la Forza

Eccone un’altra: Ad alcuni di voi è stato detto che per gli Operatori di Luce è più sensato raggrupparsi, perché, logicamente, questo creerebbe più luce. Avrebbe molto più senso, perché gli Operatori di Luce la penserebbero allo stesso modo e si riunirebbero come un gruppo, per vivere insieme come un gruppo. Allora, potrebbero pure costruire al meglio quella città, come gruppo, che è stata denominata la luce sulla collina.

In più, raggrupparsi creerebbe una comunicazione migliore, un miglior insegnamento e una migliore protezione contro le energie più vecchie della terra e contro quelle cose che sarebbero d’intralcio sul cammino di un vero Operatore di Luce. C’è qualcosa di sbagliato in questo? Adesso vi dico che quelli che vi raccontano queste cose si trovano in un paradigma vecchio e lineare. Sono in cerca di cose che, sentono, costruiranno una vita più grandiosa, ma hanno perso di vista quello che fa veramente un Operatore di Luce.

Voi state imparando ad essere creatori di vita autosufficienti. Potreste andare nella natura selvaggia e domare tutto quello che c’è. Questo è il nucleo della frase “Io sono ciò che sono”. La frase non è “Io sono ciò che sono, purché loro siano quel che sono”. Capite? Voi siete fari autosufficienti! Quando è stata l’ultima volta che avete visto un bel gruppo di fari, tutti insieme su uno scoglio? Essi non hanno bisogno gli uni degli altri! Quand’è stata l’ultima volta che avete visto una convention di fari?

“Che sciocchezza” direte voi. “I fari sono tutti ancorati sugli scogli. Non si fanno visita a vicenda.” Giusto, però non possono certo inviarsi luce tra di loro, no? Dopo tutto, è questo che fa un Faro. Forse gli Operatori di Luce possono persino essere correlatitra di loro a livello quantico, e allora la distanza non avrebbe importanza [durante il seminario si è parlato di entanglement/correlazione quantistica]. Allora, forse, è il momento che voi cambiate il paradigma di come immaginate il vostro posto sul pianeta. Avete bisogno di protezione? La vostra luce è in pericolo?

Quando lascerete questo luogo e la nave su cui vi trovate attraccherà, nel momento conclusivo della vostra crociera, vi disperderete. Andrete in tutto il mondo. Alcuni di voi se ne andranno malvolentieri, con le lacrime agli occhi e diranno “Mi piace. Voglio rimanere a fare questo”. Ma io posso dirvi che state osservando un paradigma vecchio per il solo fatto di provare dispiacere! Una volta che avete toccato il cuore di un altro, è per la vita, se lo volete. Potete connettervi e rimanere connessi, se volete. Il vostro incontro, qui, può creare una rete di luci, quando ritornate in quei luoghi in cui vi ancorate sul vostro scoglio e, per contro vostro, create luce in un posto buio in cui magari vivete. Capite?

Non c’è nessun dovrei per vivere insieme come gruppo. Se faceste una cosa del genere, lascereste il resto del pianeta al buio! È incredibilmente egoistico e non fa bene a nessuno, se non al gruppo. Quelli che lo fanno vogliono sentirsi bene l’uno con l’altro e questo non aiuta il pianeta. Questo era il secondo dovrei.

Alimentazione Spirituale – Quale Cibo Fa per Voi?

Cambiamo argomento. “Kryon, che cosa dovrei mangiare, come Operatore di Luce? Ho sentito tante opinioni. Ci sono quelli che mangiano carne e altri che non la mangiano, quelli che evitano tutti cibi elaborati e quelli che non lo fanno. C’è persino chi non mangia proprio niente e respira solo aria! Qual è la cosa che dovrei fare, per onorare Dio e il mio corpo con il cibo che mangio?”

Immediatamente, ci sarà qualcuno che, riferendosi a molti testi spirituali, dirà “Ecco che cosa dovresti fare”. Altri, meno spirituali, potrebbero ricorrere alla chimica pura, per ripulirvi, mangiare e stare in salute. Altri ancora, si atterranno alla tradizione della vostra famiglia ancestrale o valuteranno l’integrità di mangiare un animale. Allora, dove sta la verità in tutto questo? Sembra che abbia una logica apparente e un senso per molti.

Miei cari, qual è l’obiettivo? È quello di essere sani e, allo stesso tempo, onorare Dio? La maggior parte dirà “Sì”. Molto bene, è il momento di un po’ di logica spirituale. Domanda: Dove abbiamo stabilito che si trova Dio? Risposta: Il creatore è dentro di voi. Allora, come onorate quel piano divino che è dentro di voi? La risposta è rimanendo vivi il più a lungo possibile! È di mantenere la vostra luce sul pianeta finché potete. Quindi, come posso dare un “dovresti” alimentare a tutti voi, che siete così unici e diversi? Se è per quello, come potrebbe chiunque dare istruzioni generiche in merito ad una “dieta corretta”, ad una gamma così vasta di corpi Umani diversi? Eppure lo fanno.

Ecco la risposta: Dentro ciascuno di voi c’è qualcosa detto innato. L’innato è l’energia della coscienza del corpo che utilizzate quando fate il “test muscolare” [kinesiologia]. L’innato sa che cosa succede al livello cellulare del vostro corpo, mentre voi non lo sapete. L’innato è la coscienza del vostro stesso DNA. È la fonte primaria della vostra “consapevolezza del corpo”.

L’innato conosce una cosa chiamata eredità Akashica. Quella è la conoscenza di chieravate nelle vite passate. Tutti i vostri bisogni alimentari, per vivere più a lungo e in salute, sono basati su una struttura cellulare che sa che cosa vuole e di che cosa ha bisogno, ed essa “ha bisogno” di quello a cui è abituata, miei cari.

Non importa chi siete o dove vivete. Se siete arrivati su questo pianeta da una vita trascorsa in India, vorrete mangiare come un Indiano – persino se siete nel Montana! Se avete trascorso delle vite in Asia, e oggi siete di Brooklyn, forse vorrete ancora mangiare come un Asiatico. La vostra chimica “si ricorda” e brama quello che ritiene soddisferà una digestione e una salute efficienti.

La vostra eredità Akashica è ben più forte di quanto non la riteniate capace. Le energie delle vite passate NON sono nel passato! Sono un’energia quantica del vostro assetto spirituale, che è attuale e che vi portate appresso come parte del vostro “sé intero”, in questo giro. Vi influenzano!

Il corpo vi dirà proprio quella cosa, se glielo chiedete. La vostra struttura cellulare griderà per avere quelle cose a cui siete abituati e farà rilassare il vostro corpo, che sarà a proprio agio con la chimica a cui è avvezzo. Se siete nuovi a questa cultura e avete trascorso le ultime cinque vite in un’altra, non sorprendetevi se la dieta che desiderate è quella della cultura precedente. La dieta vegetariana sarà qualcosa che serve a lui/lei, perché sono in contatto con la loro Akasha. Essi mangiano ciò che la loro struttura cellulare aspira a mangiare, non quello che qualcuno ha detto loro di mangiare per essere più spirituali.

Prestate attenzione all’intelligenza del vostro corpo, poiché essa vi dirà molto su chi siete stati. Non ci sono dovrei eccetto uno: Rimanete in vita e siate sani. Ascoltate la vostra struttura cellulare ed essa vi dirà quello che dovreste mangiare. Non è logica spirituale, questa, per voi? Non cercate di convertire qualcun altro al vostro “modo corretto” di mangiare. Onorate il sistema Akashico e rendetevi conto che il vostro innato ne sa molto più di voi su quello che vi farà bene. Il mio partner attualmente sta provando la dieta “Senza Ghiottone” (Umorismo di Kryon) [“Glutton Free” che, in Inglese, suona simile a “Gluten Free”, cioè senza glutine].

Per Curarmi, Dovrei Ricorrere ai Medici e ai Farmaci o ai Metodi Spirituali?

“Caro Kryon, ho sentito dire che bisognerebbe attenersi alle cose naturali e non ricorrere alla scienza che c’è sul pianeta, per curarsi. Non onora Dio, andare dal medico. Dopo tutto, non sei tu a dire che possiamo guarirci con la nostra mente? Allora, perché mai dovrei rivolgermi ad un medico, se posso farlo da me? Non solo, il mio medico non è illuminato, quindi non ha idea del mio innato o di quelle che sono le necessità del mio corpo spirituale. Cosa dovrei fare?”

Per prima cosa, Essere Umano, perché vuoi incasellare così tante cose? Continui a volere delle risposte tipo sì e no, a situazioni complicate a causa della tua visione 3D e lineare su quasi tutto. Impara a pensare al di fuori della scatola 3D! Osserva il titolo di questo paragrafo [sopra]. Chiede quale dei due dovresti utilizzare. Implica già che non puoi usare entrambi, perché risultano in contrasto.

Usiamo un po’ di logica spirituale: Ecco una risposta ipotetica: “Non andare da un medico, perché puoi guarire tutto con la tua mente”. Dunque, ora vi domanderò: Quanti di voi, qui in sala, sono in grado di farlo proprio adesso? Quanti, tra chi legge, riescono a farlo in modo efficace proprio adesso? Voi tutti siete anime vecchie, ma siete davvero pronti per farlo? Sapete come si fa? Ottenete dei risultati davvero buoni? Riuscite a disfarvi della malattia e dello squilibrio chimico con la mente, proprio adesso?

Vi dirò una verità, che scegliate di vederla oppure no. Non siete pronti per questo! Non siete ancora pronti ad assumervi il compito di guarire completamente utilizzando i vostri strumenti spirituali. I Lemuriani ci riuscivano, perché i Pleiadiani avevano insegnato loro come fare! È una delle promesse di Dio: verrà il giorno in cui il vostro DNA lavorerà in modo così efficiente e voi sarete in grado di abbandonare i medicinali chimici e l’industria farmaceutica per sempre, perché avrete l’energia del creatore funzionante al cento per cento, cosa che avete visto nei grandi maestri che hanno camminato sulla terra.

Questo sarà possibile nella terra ascesa che state aspettando, miei cari. Avete visto i notiziari, di recente? Guardate fuori dalla finestra. È forse lì che vi trovate adesso? Vi stiamo dicendo che l’energia sta andando in quella direzione, ma non ci siete ancora arrivati.

Permettete a coloro che sentono di potersi guarire da sé di cominciare adesso il processo di apprendimento. Molti apprezzeranno il fatto che voi, adesso, abbiate alcuni doni per questo. Lasciate che il processo abbia inizio, ma non pensate nemmeno per un attimo di essere arrivati in un posto in cui qualsiasi problema di salute può essere curato con il vostro solo potere. Siete studenti di un processo grandioso che, alla fine, sarà vostro, se desiderate dare inizio al processo quantico di dialogo con le vostre cellule. Alcuni saranno bravi in questo e altri ne pianteranno soltanto i semi.

Ora, vorrei dirvi in che modo agisce lo Spirito e i potenziali di quello che avverrà nei prossimi anni. Forniremo ai medici del pianeta nuove invenzioni e nuova scienza. Ci saranno importanti scoperte sul corpo Umano e sui relativi attributi quantistici.

Guardate che cosa è già successo, perché parte di queste informazioni scientifiche vi sono già state date e le state effettivamente utilizzando. Immaginate una scienza che consenta il trapianto di un cuore, perché quello che avete sta cedendo. Naturalmente! È un intervento eseguito molte volte al mese, su questo pianeta. Quell’informazione è arrivata dal creatore, ve n’eravate resi conto? Non è piovuta giù dallo scaffale di qualche biblioteca dell’energia oscura, per essere utilizzata in modo malvagio.

Quindi, se avessi bisogno di un cuore nuovo, Operatore di Luce, andresti dal medico o ne creeresti uno con la tua mente? Fin quando non sarai sicuro di poter sostituire il tuo cuore con uno nuovo creato da te, allora potresti prendere in considerazione l’idea di utilizzare le informazioni provenienti da Dio, che sono nelle mani del chirurgo. Perché questo ti salverà la vita e creerà una situazione in cui tu rimarrai e continuerai a inviare la tua luce alla terra! Capisci che cosa stiamo dicendo?

Potete anche alterare quelle che sono le medicine [i farmaci] e iniziare un processo che è spettacolare, nel suo disegno, ma non molto 3D. Vi sfido ad intraprendere l’uso di quello che io chiamo principio omeopatico, con i principali farmaci. Se qualcuno di voi sta assumendo farmaci importanti, al fine di modificare la propria chimica, in modo da poter vivere meglio e più a lungo, potrebbe sentire di non avere scelta. “Beh, questo mi tiene in vita” dirà “Non ho ancora la capacità di farlo con la mia coscienza, quindi prendo il farmaco”.

In questa nuova energia c’è qualcos’altro che potete provare, se rientrate in questa categoria. Fate quanto segue con prudenza, intelligenza, buon senso e logica. Ecco la sfida: Il principio dell’omeopatia è che una quantità quasi invisibile della tintura di una sostanza viene ingerita e viene vista dal vostro innato. L’innato “vede” quello che state cercando di fare e quindi reagisce aggiustando la chimica del corpo. Quindi, si può dire che state inviando al corpo un “segnale di equilibrio”. L’effettiva tintura non è abbastanza da produrre un effetto chimico – però funziona!

Il corpo [innato] vede quello che state cercando di fare e quindi collabora. In un certo senso, si potrebbe dire che il corpo guarisce se stesso, perché siete riusciti a dargli le istruzioni sul da farsi, tramite la sostanza omeopatica. Quindi, perché non farlo con un farmaco importante? Iniziate a ridurre il dosaggio e cominciate a parlare alle vostre cellule, poi vedete che cosa succede. Se non avrete successo, allora sospendete la diminuzione. Tuttavia, con vostra sorpresa, col tempo potreste avere successo di frequente.

Potreste riuscire a prendere il dosaggio a cui siete abituati e ridurlo ad almeno un quarto di quanto era prima. È il principio dell’omeopatia e vi permette di mantenere lo scopo del farmaco, ma di ridurlo ad una frazione del comune dosaggio 3D. Lo state ancora assumendo, ma ora esso invia anche dei segnali, oltre ad agire chimicamente. Il segnale viene inviato, il corpo collabora e voi riducete le probabilità di effetti collaterali.

Non potete infilare le cose in scatole di sì e di no, quando si tratta del grande sistema dello Spirito. Potete invece ricorrere alla logica spirituale e vedere le cose che Dio ha dato al pianeta, nelle invenzioni e nei procedimenti. Sottoponetevi ad un intervento, salvatevi la vita, rimanete qua e dite “Grazie a Te, Dio, per questo e per il fatto che sono nato quando queste cose sono possibili”. È una questione complicata, vero? Ciascuno di voi è talmente diverso! Saprai che cosa fare, caro. Non angustiarti per quella decisione, perché il tuo innato ti dirà che cosa è appropriato per te, se vorrai ascoltarlo.

Non c’è nessuna New Age. Dio non cambia. Attieniti alla tradizione.

Passiamo all’ultima. Ci sono persone che vi diranno che Dio è sempre lo stesso, ieri, oggi e domani. Vi diranno, quindi, che non dovreste far parte di un movimento New Age, perché Dio non cambierà mai e l’energia di Dio sarà sempre la stessa. Pertanto, le vostre idee sull’energia che sta cambiando e su Dio che sta cambiando sono una sciocchezza. Dopodiché, vi avvertiranno “Stai lontano dalla New Age e attieniti piuttosto alle tradizioni e ai sistemi di religione e di apprendimento spirituale che sono già organizzati, hanno una storia e sono seguiti da miliardi di persone sulla terra”.

Questa intera teoria si basa su un malinteso, miei cari. Ecco la dichiarazione che desidero fare. Dio è lo stesso ieri, oggi, domani e per sempre. È bellissimo, poiché Dio creatore non cambierà mai. Quello che sta cambiando, tuttavia, è il rapporto dell’Essere Umano con un Dio immutabile. Quella che sta cambiando è la capacità dell’Essere Umano di andare oltre un’energia più vecchia e, con un’energia nuova, incontrare il creatore dentro di sé. È l’Essere Umano che sta cambiando, non Dio.

Lo stesso ambiente che vi circonda sta collaborando (Gaia), al fine di capire meglio un Dio che è il medesimo ieri, oggi, domani e per sempre. La New Age riguarda Esseri Umani che riconoscono che il loro rapporto con lo Spirito sta cambiando e diventa più reale nella loro vita. Questo significa che gli Umani, ora, possono cominciare a vedere e sentire il creatore dentro di sé, in un modo nuovo e profondo. Nuovi strumenti spirituali sono a disposizione e sta lentamente iniziando a crescere una consapevolezza di sé. Gli Umani stanno cambiando! Dio è lo stesso.

Prendete le distanze dalla tradizione, perché servirà solo a tenervi dentro una prigione auto-imposta, in cui vi aggrappate alla mitologia, senza mai vedere la magnificenza della vostra anima.

L’UNICO Dovrei

Possiamo dire che c’è un unico attributo che accomuna tutti i dovrei. Voi dovrestesempre concedere a voi stessi il discernimento spirituale in tutte le cose. Non compartimentalizzate le energie intorno a voi – cosa che la vostra mente lineare desidera fare. Invece, mischiate queste energie in un minestrone di logica spirituale che abbia senso nella vostra vita. Non applicate le vostre regole a qualunque altro Essere Umano, scoprite piuttosto che cosa funziona per voi e festeggiatelo mentre la vostra salute migliora.

Miei cari, Io sono fratello/sorella Kryon. Io vi conosco. Non importa che siate giovani o vecchi, in questo gruppo. Tutti voi siete anime vecchie che saranno insieme per moltissimo tempo. Ricordatelo. Il primo mese del 2012. L’inizio di tante cose nuove. E così è.

Kryon


Le informazioni qui sotto riportate sono gratuite e disponibili per essere stampate, copiate e distribuite a piacere. Il loro copyright, comunque, ne proibisce la vendita in qualsiasi forma tranne che per l’editore.



Per favorire il lettore, questa canalizzazione è stata “ricanalizzata” [da Lee e Kryon] e adattata per una miglior comprensione. Spesso questi incontri dal vivo contengono informazioni fondamentali trasmesse emozionalmente, cosa che una pagina scritta non è in grado di rendere. Inoltre, questo messaggio è stato ampliato con spiegazioni di concetti difficili che il tempo a disposizione per la canalizzazione dal vivo non ha permesso. Questi ampliamenti forniscono una comunicazione migliore rispetto a quella dal vivo.







(Fonte articolo Stazione Celeste http://www.stazioneceleste.it/kryon.htm)




Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons