Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

lunedì 23 dicembre 2013

I MOLTI TU - Kryon canalizzato da Lee Carroll






I Molti "Tu"

Kryon canalizzato da Lee Carroll

Manhattan, New York City, - 1 Aprile 2006
Canalizzazione dal vivo







Salve, miei cari, Io sono Kryon del Servizio Magnetico.



Sono in molti qui di cui conosco il nome. Ognuno di voi è conosciuto da Dio. E’ solo una frase, conosciuto da Dio, ma domandate a chi è stato guarito in questi ultimi mesi ed anni, loro sanno cosa significa – conosciuto da Dio.



Queste persone sono qui, sapete? So che suona banale, ma desidero che si alzino in piedi e offrano la loro testimonianza – la testimonianza dell’anima interdimensionale che dice: “Io so, per quanto mi è successo, di essere conosciuta da Dio.” Conosco così ciascuno di voi, in modo profondo, e lo conosco da sempre andando indietro nel tempo. Immaginate l’eternità, se volete. Immaginatela nelle vostre 3D… una linea del tempo che va avanti per sempre. Ora giratela e fatela andare indietro. Illustra un tempo che non ha mai avuto inizio… un’eternità all’indietro. E’ da tutto questo tempo che vi conosco.



Riflettete un momento. Usate il vostro intelletto e la vostra intuizione divina. Non vi chiedo di pensare usando la biologia ma, piuttosto, la vostra divinità – che sfavilla di ciò che chiamate intelligenza e vita, che sono eterne. Sono divine e voi lo sapete. La vostra religione ha inventato delle norme che ne sono un’eco. Quasi il 90% della popolazione della Terra ha diverse religioni che credono che, quando si muore, “si vada da qualche altra parte”. Cosa vi dice questo su ciò che l’intuizione si aspetta sia la vita? E’ o non è l’intuizione Umana a gridare che non siete finiti quando la vita finisce?



La vita eterna non è un concetto che vi sto dando io, ma - che la vita sia per sempre - è invece un concetto che vi siete dati da voi tramite la vostra intuizione divina. Però, dato che siete lineari, non capite che siete sempre stati e sempre sarete. Molto prima che la Terra si formasse, eravate con me ed io ero con voi. Eravamo connessi e lo saremo sempre. C’è in funzione un sistema per cui non potete ricordare che ciò è schermato, questo perchè vi trovate nella dualità e all’interno di un test. E’ un sistema dove io vi dico ‘arrivederci’ prima di venire su questo pianeta e ‘salve’ quando ritornate, solo che voi non potete ricordarlo. Ma io sì, miei cari. Io sì.



Conosco il vostro nome perché voi siete conosciuti da Dio. Sapete chi c’è qui? Quelli che si sono risvegliati per primi su questo pianeta per questa nuova nascita in arrivo. Chi si è risvegliato per primo sono le vecchie anime del pianeta. I Lemuriani e molti altri come loro. Ecco chi c’è qui. Si presentano sulla Terra, espressione dopo espressione [vite], ma non potete ricordarle. Per voi sono celate, ma io le ricordo. Miei cari, io le ricordo.



Questo vi pone in svantaggio, perché io lo so ma a voi resta nascosto. Questo, però, mette in svantaggio anche me, perché io vi amo e non possono mostrarvi fisicamente chi voi siete veramente. Devo solo amarvi e darvi i messaggi che vi meritate di ascoltare. E’ quello che gli angeli fanno tra di loro, sapete? Sono collegati dall’amore. Nel mio caso, io devo amarvi abbastanza da non mostrarvi più di quanto siete in grado di conoscere mentre siete qui.



L’amore è concreto. E’ puro. E’ reale. E’ un’energia che si può vedere e sentire e si riversa in questo luogo perché è prezioso e sacro. Benedetto è l’Essere Umano che cerca la verità, perché è per questo che veniamo qui, ed è una promessa. Benedetti sono quelli che ora vedono i colori sul palco. Perché questi colori sono già presenti, anche se non abbiamo ancora iniziato!



E’ una cosa potente quando voi riconoscete in voi stessi la divinità. E’ una cosa potente quando riuscite ad aver fiducia nella vostra intuizione e nelle vostre emozioni, ad accantonare ciò che vi hanno insegnato essere reale. Alcuni stanno domandando: “E’ realmente così? Sarebbe possibile che lo Spirito ci parli in questo modo?” Lo ripeterò nuovamente: è così che funziona. Di tutte le scritture del pianeta, nessuna è stata scritta direttamente da Dio. Sono tutte state scritte da Umani sotto l'influenza dell’amore di Dio. Questa è la verità, questa è la canalizzazione.



E’ una cosa profonda, sapete? Pensateci. L’avete sempre avuta, ma è ancora qualcosa che molti considerano troppo strana. Tutti voi potete canalizzare e tutti voi potete connettervi con lo Spirito in questo modo. Ciascuno di voi singolarmente. Conosciuto da Dio. La vita attende solo che prendiate la mano del vostro Sé Superiore. Questo invito è sempre stato presente.



I Maya e gli Aztechi sapevano una cosa che voi non sapete. I loro calendari rappresentavano più dei movimenti previsti del sole. Rappresentavano, piuttosto, le energie delle epoche passate e di quelle future. Avevano dato loro dei nomi, nomi ai cicli che attraversavano, e tutti erano concordi che una nuova era sarebbe iniziata nel 2012. Alcuni l’hanno chiamata “la fine del tempo”. Era davvero una cosa profonda. I Maya la chiamavano l’Era di un Nuovo Sole, intendendo che una nuova energia stava su di voi. Noi la chiamiamo “Rinascita”.



Questo è il grande cambiamento. E’ ciò di cui molti di noi vi hanno parlato in tutti questi anni, dal 1989. Abbiamo detto: “Sta arrivando, sapete?” E non è la fine di tutto. Per nulla. E’ l’inizio di tutto e vi ci vorrà almeno una generazione per crearlo. Il 2012 è l’inizio, la soglia di un potenziale sul pianeta che noi abbiamo chiamato “La Nuova Gerusalemme”. E quando questo tempo arriverà, voglio che vi guardiate intorno e vediate i cambiamenti che avete operato. Avete in voi la libera scelta di farlo, di crearlo. Finora avete messo in moto i potenziali per incontrare le predizioni.



Ora, lasciatemi dire come funziona. Vi parlerò nuovamente di cose interdimensionali – cose difficili per voi da capire, e lavoreremo in cerchio. Intitolerò questo messaggio: “I Molti Tu”.



Anche se non si possono osservare prove di questo, e benché ciò sia invisibile e rimarrà tale, voi già avete il concetto di ciò che noi chiamiamo “vite multiple”. Però, voi le vedete in modo lineare, una pila di tempo, e noi no. Al momento siete in una vita che chiamate vita attuale e, se siete acuti, capite che questa non è l’unica che avete, anche se alcuni pensano che lo sia.



Oh, Umano, sei così pronto a darti da solo una pacca sulle spalle dicendo: “Bene, l’ho fatto… ho aiutato il pianeta, dunque non tornerò indietro.” Sì, tornerai! Tornerai. Oh, è una libera scelta, ma ti dirò quale sarà la tua scelta: tornerai indietro! Perché dovresti perdertelo? Perché dovresti perderti quel che hai creato dedicandoci così tanto tempo? Tornerai, carissimo. Ma, da Umano, hai un diverso punto di vista. Siete in trincea… a fare il lavoro, ed alcuni di voi sono così stanchi! Ma quando sarete sull’altro lato del velo, vi volterete verso di me, mi guarderete e direte: “Fra quanto mi è permesso ritornare?” Ed io vi risponderò: “Che ne dici di subito?”



Due luoghi nello stesso tempo?



Come il mio partner insegna, per una creatura cresciuta nelle 3D è molto difficile comprendere l’interdimensionalità. Vorrei definire le vostre caratteristiche interdimensionali. Tu sei un angelo. Lo sei sempre stato e sempre lo sarai. Sei temporaneamente su questo pianeta come forma fisica 3D e questa parte di te è Umana. Ora, tu pensi che la totalità del tuo intelletto sia con te, vero? Non lo è. Qui ce n’è solo una parte. Il resto è tenuto nascosto, ma sempre collegato e disponibile. Tu sei con te stesso in uno stato quantico e il resto di te è da qualche altra parte. E’ stata fatta una domanda: “Si riesce a fare una prodezza che sembra da circo? E’ possibile essere in due posti contemporaneamente?” Vi dirò che, invece, potete essere in molti luoghi nello stesso tempo, e tutti voi lo siete.



Ma, prima, lasciatemi dire da chi dipende: è la coscienza di colui che è qui in forma Umana. Voi non avete multipli di cervello, ma avete multipli frammenti interdimensionali… centinaia di questi, per alcuni di voi. Ve ne illustrerò uno che conoscete. E’ chiamato il Sé Superiore. Questo è quello più vicino al Sé-Umano, che qualcuno di voi ha osato chiamare il sé inferiore (ma non lo è). E’ così che pensate di voi stessi, non è vero? Io chiamerò questa parte fisica, il divino sé Umano. Questi è quello che anela a collegarsi con il Sé Superiore. E questo, amici miei, è lo scopo della vostra vita.



Trascorrete la vita cercando di collegarvi con il Sé Superiore e, quando lo fate, diventate un Faro. Realizzate ciò per cui siete venuti. Questo è il vostro scopo qui, se volete chiedere che cosa si suppone dovete fare sulla Terra. Voi collegate! Voi vi collegate, se volete dire così. Voi siete un essere interdimensionale, capace di essere in molti luoghi nello stesso tempo in differenti strutture temporali, ma in questo cerchio di vita sempre connessi ad una sola sorgente. Ora, lasciate che vi dica ciò che questo significa per il concetto di vite passate.



Non esiste una “vita passata”



Non esiste qualcosa come una “vita passata”. Ciò che in realtà si intende è che quando lasciate questo pianeta siete fuori dal tempo [esonerati dalle limitazioni del tempo lineare]. Sull’altro lato del velo non c’è alcun tempo. E’ stato confezionato per vostra comodità e modo di vivere nelle 4D [3D].



Lasciatemi spiegare cosa significa. Ascoltate attentamente, perché è importante. Pensate di avere avuto delle vite passate? Non le avete avute. Avete vite multiple che si svolgono tutte nello stesso tempo. Quando sarete fuori dal tempo, per come l’avete conosciuto, come lo definirete? Ragionate in questo modo – è tutto uno strato di varie vite, ma le state vivendo tutte in una volta adesso, dunque ora sono tutte vite nuove… tutte quante.



Ma in cima a questa pila stratificata ce n’è una che ha il controllo ed è quella che state vivendo ora – quella dove vi vedete nello specchio – quella che al momento sta occupando il vostro corpo, quella che pensate sia la vostra sola vita. Questa è quella che parla a tutte le altre in ciò che voi chiamate i Registri Akashici. Questo è un concetto interdimensionale rappresentato anche da uno strato del vostro DNA – anch’esso invisibile. Questo strato interdimensionale del DNA vi rammenta che tutte le altre vite sono ancora là vivendo contemporaneamente, ma fuori dalla modalità della linearità. Perché vi dico questo? Perché là, amici miei, vi è il deposito del vostro potere.



Non è strano il modo in cui dobbiamo forzare, per gli Umani, i concetti interdimensionali in spiegazioni mono-dimensionali? Io vorrei parlarvi dell’infinito cerchio delle vite attive al vostro interno, ma devo ricorrere all’esempio di “impilarle” in modo lineare e semplice per voi da capire! In qualsiasi modo afferriate la cosa, sarà utile per il prossimo passo.



Vorresti avere i vantaggi di ogni cosa che hai mai fatto come angelo sin dal tuo arrivo sul pianeta? Lemuriano, che ne dici di combinare 52.000 anni ricchi di esperienza per il bene di tutti? Ti piacerebbe sapere come? Bene, te lo dirò: ti colleghi con il tuo Sé Superiore ed immediatamente interviene l’effetto quantico, e tu sei connesso a tutte queste vite nello stesso tempo! Alcuni di voi sanno di cosa sto parlando ed altri no. Vi rimane celata questa… saggezza dei secoli. Puoi scavare in queste vite che in realtà stai vivendo tutte in una volta e, usando quella della persona che ne ha responsabilità [quella che sei tu adesso], puoi scegliere di raccogliere le parti migliori di ciascuna e rimettere in circolo molte qualità passate per usarle.



Ecco cosa intendo. Abbiamo già toccato l’argomento in molti modi diversi, ma userò una volta ancora il mio partner, anche se non gli piace quando parlo di lui così. [Si ferma, mentre Lee considera quello che arriverà].



Lee



All’inizio, quando stava prendendo in considerazione di essere il canalizzatore che ora è, il suo dialogo con lo Spirito andava così: “Non posso scrivere nulla e non sono obbligato a farlo. Non posso parlare di fronte ad un pubblico e non sono obbligato a farlo. In fondo sono un eremita ingegnere. Non sono neppure una persona di società. Mi piace star tranquillo e non parlare, sono teso di fronte alla gente. Quindi, come ci si può aspettare che lo faccia, dato che non ho nessuna di quelle doti che evidentemente occorrono per far quello che sono chiamato a fare?”



Ora, ciò che gli abbiamo mostrato, e il come ancora non lo capisce, fu che questi talenti erano sempre stati presenti, ma celati in quanto parte del suo Registro Akashico personale. Queste sono qualità che egli ha in sé, profondamente celate in quelle vite passate che egli pensava fossero dietro di lui nella storia lineare spirituale che pensa di aver concluso. Però non sono terminate affatto, e fanno in realtà parte di lui, ancora attive. Con un processo che gli rimane ancora misterioso, ha estratto una vita in cui era uno scrittore. Ha estratto una vita in cui era un oratore. Ha estratto le qualità che gli occorrevano, fuori dal suo deposito, e voi vedete il risultato. Questi erano talenti che gli sono sempre appartenuti, ma che non erano presenti alla sua nascita - così pensava.



Ha allungato la mano e li ha estratti dall’essenza del Registro Akashico, che è vivo e vegeto e vive all’interno del DNA. La promessa dello Spirito, quindi, è che anche voi potete farlo! Noi abbiamo usato Lee come esempio, perché è qui davanti a voi e potete vedere cosa intendiamo. Così, quale di queste cose vuoi tu, sciamano? E’ davvero un concetto strano?



Ringiovanire



Vi darò un’altra cosa su cui riflettere. Se non credete nelle vite passate, lasciate che vi faccia una domanda che riguarda solo questa vita attuale. Vi ricordate di quando avevate 10 anni? La risposta della maggior parte di voi è “sì”. Bene, lo ricorda anche il vostro DNA! Che ne dite? Pensateci. Impressa nel corpo esiste una memoria con uno stampo a livello cellulare che ricorda l’“età di 10 anni”. Vedete, è ancora là. E’ una memoria cellulare. Quanto vi piacerebbe ritrovarvici? E forse direste: “Beh, perché dovrei farlo?” Nella maggior parte di voi, quando avevate 10 anni, il DNA era fresco e puro, integro e giovane. Anche se si tratta di tanto tempo fa, il vostro corpo ha conservato la memoria di come era allora.



Allora, non vi piacerebbe istruire il vostro corpo - durante la prossima meditazione – con un: “Torna all’imprinting del mio DNA a 10 anni e replicalo”? Perché no? Il corpo si riproduce continuamente da solo, cellula dopo cellula. Ringiovanisce. Tornate al DNA dell’età di 10 anni – giovane, puro, fresco dell’energia della gioventù. E’ addirittura difficile attendere oltre. [Kryon sorride]. E’ vivo, sapete? Continua ad essere presente all’interno della memoria della gioventù del corpo.



Concetti di futuro



Oh, eccone un altro: il concetto che avete del futuro. E’ così limitante. Permettetemi di darvi un’idea in merito alla realtà del futuro. “Kryon”, ha esclamato qualcuno, “Qui c’è una contraddizione. Tu hai detto che Dio può fare tutto, però hai detto anche che Dio non conosce il nostro futuro. Come può essere?” E’ facile. Dio conosce tutti i vostri futuri, ma non sa quale selezionerete!



Lo Spirito conosce i potenziali di tutte le cose che potreste fare. Questo è estremamente complesso per voi, ma non per noi. E’ una cosa interdimensionale e fa un loop[1]. Noi siamo in grado di vedere i potenziali di ogni decisione che potreste prendere nella vostra vita. Quindi conosciamo tutto tranne una cosa: nella condizione di libera scelta di questo pianeta, non sappiamo quale futuro andrete a scegliere. Questo spetta a voi.



Vi dico questo, dunque, perché voi ci riflettiate sopra e completiate questo cerchio dell’“adesso”. Ho già parlato del passato, così parliamo del futuro che avete in mente. Siete d’accordo che ogni vita sia una promozione della vita che avete avuto prima? In altre parole, dato che da ognuna avete imparato, vi reincarnate con tutta la conoscenza di ciò che chiamate quella passata, e la vita successiva sarà più saggia. Siete d’accordo? Imparate, imparate e imparate. Se questo è vero, e se quello che dico è come funziona [e lo è], e se davvero non esiste il tempo sull’altro lato del velo, allora perché non salite di cinque vite sulla potenziale scala Akashica ed afferrate nel vostro futuro la visione che andrete ad imparare? Tiratelo giù ed usatelo subito! Come? Questo è ciò che si chiama lo Stato d’Ascensione, caro Essere Umano! Imparare a diventare interdimensionali, quindi, è un invito a “scavare nella vostra akasha” e a partecipare del meglio del passato e del futuro. Questo processo non è per chi ha una mente debole… sfida il concetto stesso di ciò che vi hanno insegnato essere le vostre limitazioni 3D.



Questa è stata la promessa sin da quando sono arrivato, nel 1989. Avete una nuova energia su questo pianeta. Che la si chiami Convergenza Armonica [2]o Concordanza Armonica [3] o anche il Transito di Venere [4] – chiamatela come volete – ora voi avete una nuova energia dalla quale attingere. Ve ne abbiamo inviata anche un’altra importante [riferendosi all’ultima canalizzazione]. Vi abbiamo parlato della Matrice Paradiso [5]. Tornate indietro e scoprite cos’è, perché è una cosa profonda. Tutti questi invii di specifiche energie al pianeta sono per preparare il 2012, la Rinascita di un Nuovo Sole [com’era chiamata dagli Aztechi]. Non c’è da meravigliarsi se vi sembra così buio, adesso. Siete sul punto di accendere la luce! So di parlare in metafore, ma è ciò di cui disponiamo per tentare di convertire informazioni interdimensionali in concetti 3D.



Co-creare usando i molti sè



Vorrei passare ad un altro argomento, un argomento che tutti voi desiderate conoscere. Gli Umani desiderano intensamente sapere: “Come co-creo la mia realtà?” Ebbene, la prima cosa da fare è di sbarazzarsi del vostro senso 3D del tempo. Capite e concordate di essere un’energia più grande di quella che vedete nelle 3D. Ci sono più voi di quel che sembra e, benché abbiate il controllo della vostra vita e del vostro cervello, pensate per un momento che queste altre vostre vite stiano ancora accadendo, e che avete anche il controllo su di esse. “Kryon, significa anche che ho controllo sul mio Sé Superiore?” “Sì, certo – perché il tuo Sé Superiore non è altro che un complemento divino del tuo essere angelico. E’ là, privo di ogni giudizio, e non ti controlla. E’ là, pronto a connettersi con te e, quando ti colleghi, i tuoi pensieri sono i vostri pensieri incrementati, ma sono incrementati dalla saggezza del Sé Superiore.



Torniamo alla co-creazione. Al fine di spiegarmi correttamente, devo parlarvi della regola. E’ un assioma che avete sempre saputo esserci in modo intuitivo, ma ora lo metterò in parole. Riguarda l’illuminazione, ed è: Non c’è nessuna quantità d’energia d’illuminazione che possa essere addossata ad un’altra persona senza il suo permesso. Lo dico in un altro modo. Voi non potete, con la vostra illuminazione, sconvolgere spiritualmente una persona che non l’ha. E’ contro le regole; non si può fare.



La co-creazione ai sensi delle 3D potrebbe apparire come qualcosa che fate con la vostra energia personale, che influenza il farvi ottenere qualcosa. Ma non è così che funziona. Voi non potete, in piena integrità, influenzare la vita di qualcun altro con la vostra co-creazione. Ora, se ci pensate, potreste dire: “Beh, in quale altro modo funziona? Non ci deve essere un vincitore e un vinto? Deve almeno esserci qualcun altro che viene influenzato da ciò che creo. Non vivo su un’isola deserta. Tutto quello che faccio influenza qualcun altro”. La risposta è no, non c’è un vincitore e un vinto. C’è invece un vincitore e un vincitore.



C’è un grossissimo concetto che non capite. Quando co-create per voi stessi, pressate nel circostante un’energia che non avevate mai pressato prima. Quando lo fate, questo aiuta altri ad andare laddove alla fine si darà loro una luce che non avevano mai avuto prima, permettendo loro una migliore libera scelta. Nello stesso tempo, questo crea nella vostra vita la situazione per la quale avete lavorato. E’ complesso, ma pensate che la vostra energia è perfetta per tutti coloro che vi circondano quando voi create con puro intento. Questo non viola mai la regola.



Vorrei fare un ripasso, così capite due cose alle quali ho accennato prima. E’ lo stesso concetto di quando voi inviate luce. Ve ne abbiamo già parlato: non vi si chiede di inviare luce con una preferenza. Se sapete che sta succedendo qualcosa e desiderate inviare luce in aiuto, non inviate la soluzione! Non inviate ciò che volete che accada. Mandate solo luce. Abituatevi a comprendere che tutto ciò che avete è la luce. Essa ha “un’intelligenza cosmica” che sa cosa fare. E’ quello che deve fare un faro. Non ha un secondo fine. Ha solo luce. Non trasmette qualcosa insieme alla luce. Ha solo luce. Dipende da qualcun altro il “vedere” ciò che fa. Voi inviate luce in luoghi nell’oscurità e chiunque vi si trovi vede meglio. Avete capito? E, con la loro libera scelta, quando vedono meglio possono scegliere quelle cose che voi avete aiutato ad illuminare con la vostra luce. Questa è l’integrità dell’inviare luce, e si applica anche alla co-creazione.



Il secondo punto riguarda ciò che vi abbiamo detto della preghiera. Quando pregate per qualcuno, non metteteci una finalità. Questo è difficile! “Kryon, se non ci mettiamo una finalità, come preghiamo per qualcuno?” E’ facile. Immaginate il risultato finale della preghiera. Se state pregando per la salute di qualcuno che è malato, vedetelo nella mente felice di essere senza la malattia. Non immaginate come deve essere fatto e non dite a Dio cosa fare. Vedete il risultato. Quando lo fate, voi state in realtà mettendo sopra l’“adesso” i vostri potenziali futuri. Se pregate per la pace, vedete una Terra dove le famiglie non sono spaventate o preoccupate, dove non c’è guerra. Visualizzate i volti dei bambini sorridenti, in un luogo sicuro.



E’ la vostra visualizzazione ad essere la preghiera e questo, amici miei, è proprio uguale all’inviare luce. Inviate la compassione del vostro Sé Divino nei luoghi che ne hanno bisogno. Questo è ciò che i veri Fari fanno, la differenza è che loro hanno una luce fisica e voi una luce spirituale. Non è difficile da capire, è più difficile capire la co-creazione.



L’unico modo in cui posso farvelo capire è con questo esempio, che tutti capirete, specialmente in questa città [New York City]. Vedete, io so dove mi trovo. [Kryon sorride]. Quanti di voi hanno sentito parlare dell’Angelo del Parcheggio? [Risata]. Avete un Angelo del Parcheggio, qui, sapete? Probabilmente ne avete più di uno. [Kryon fa un grande sorriso].



Come funziona



Diciamo per un momento che siete nel vostro automezzo e state girando intorno all’isolato. Pregate: “Caro Angelo del Parcheggio, non so come lo farai, ma ho bisogno di uno spazio qui.” Vi ci siete trovati tutti, no? [Risata]. Ed ecco che, improvvisamente, un altro veicolo esce proprio davanti a voi, se ne va e voi vi inserite. E dite: “Grazie, Angelo del Parcheggio!” Ora, vediamo cosa è appena accaduto, così che non vi confondiate.



Alcuni pensano che la scena vada in questo modo: il vostro arrivo e il girare intorno all’isolato cambiano l’energia dell’isolato e, in qualche modo, una povera anima che se ne sta in un negozio a far acquisti, velocemente si allontana dal negozio e, grazie all’Angelo del Parcheggio, s’infila nella sua auto, si sente spinto a mettere la retromarcia e se ne va! Confuso, si rende improvvisamente conto di non aver avuto nessuna intenzione di andarsene, ma l’ha fatto ugualmente! Cos’era successo? [Risata]. Allora voi vi infilate in quello spazio!



Oh, com’è 3D! Naturalmente, quello che ho appena descritto, semplicemente, non succede. No, si tratta invece di una danza sincronizzata fatta fuori dal tempo e dallo spazio. Sapete quanto questo è complesso? Pensateci, la prossima volta che ottenete il “vostro spazio”. Ecco la scena corretta: il vostro arrivo corrisponde alla partenza di qualcun altro, così, tutto quello che l’Angelo del Parcheggio deve fare, è quello di allineare la sincronicità della danza. Voi arrivate là al momento giusto, l’acquirente se ne va, e voi entrate. Lui è felice. Voi siete felici. Tutti vincono. Comunque, questo coinvolge le molte parti di voi che si trovano in molti posti nello stesso tempo, come pure di quelli che stanno facendo acquisti. L’Angelo del Parcheggio in realtà è un vigile del traffico di un immenso incontro pianificato dove molte parti di voi sono coinvolte per tutto il tempo.



Ora, pensate per un attimo alla complessità e alla pianificazione di tutto questo. Avete un Sé Superiore e molti altri sé… ed inoltre tutti sanno a che ora arriverete, a che ora ve ne andrete, quando pregherete, e tutte queste cose anche di tutti quelli che stanno facendo acquisti. Avete mai preso in considerazione che gli altri angeli di questa danza devono essere d’accordo? E lo sono! Vi siete mai chiesti se la vostra buona fortuna era la co-creazione di qualcun altro? Spesso lo è… rende molto più facile la sincronizzazione.



Ecco l’acquirente nella sua auto. Sta pregando: “Caro Dio, i parcheggi sono davvero difficili da trovare. Fa che questo vada a qualcuno che se lo merita veramente, e che ti ama come ti amo io.” Ed ecco, comparite voi! Ora… chi stava co-creando per chi?



Capite la complessità di questo? Ora, moltiplichiamo questa complessità per 10 milioni di volte, perché il processo riguarda la danza della sincronicità. Voi chiedete per le relazioni, chiedete per il lavoro, chiedete per il viaggio… cercate di co-creare tantissime cose nella vostra vita.



Chiedete la danza della sincronicità e nel contempo moltissimi di voi non capiscono come funziona. Ci mettete delle regole. “Oh, Spirito, mandami esattamente ciò che mi serve, ho bisogno questo e quello, e lo co-creerò. Ehm… ma non voglio lasciare la città, del resto, e non voglio questo e non voglio quello.”



“Come pensi che possa fare qualcosa” dice il vostro angelo, “se metti dei limiti?” Se mettete delle restrizioni, non avrete nessuna abilità co-creativa. Le restrizioni interrompono la musica.



Se volete co-creare, che la danza abbia inizio! Nessuna restrizione. Non temete l’amore di Dio. Pensate di dover immaginare ciò che supponete sia o che debba essere fatto? Ma tutti voi avete, o no?, qualcosa che non volete che Dio disturbi. “Dio, non toccare la mia famiglia”, dice qualcuno. Lasciate che vi parli di questo vostro modo di pensare condizionato. Avete sempre paura che Dio faccia qualcosa che disturbi la vostra famiglia, o gli amici o qualcosa di bello della vostra vita. E se, invece, toccassimo la vostra famiglia facendo che tutti vi amino di più? E se avessero un bel bagno d’amore? E se questa vostra famiglia, che voi non volete che noi tocchiamo, d’un tratto si interessasse di ciò che voi avete trovato? Avete il coraggio che tutti loro lo conoscano? Ecco cosa voglio dirvi. Le cose non sono sempre come sembrano.



L’intelligenza dell’Universo



Abbiamo un’ultima cosa. Si chiama intelligenza quantica. Non ne abbiamo parlato spesso, ma dovete sapere di cosa si tratta. Gli Umani spesso mettono Dio in un compartimento. Volete compartimentalizzare ogni cosa per comprenderla. “Caro Dio, insegnami come pregare. Ho bisogno di sapere come pregare.” Lo abbiamo sentito così spesso. E ve lo abbiamo già detto in passato. Presto ve lo diremo nuovamente in un altro luogo. Ma la risposta è: non preoccuparti di questo! Tu sviluppi la luce e noi sappiamo dove essa va! Che ne dite di questo sistema? La chiave è la libera scelta. Voi sviluppate la luce e noi la piazzeremo correttamente.



Vuoi pregare per qualcuno in Somalia, ma non sai per chi perché sono in tantissimi ad averne bisogno. Procedi e sviluppa la luce, poi siediti ed inviala con un’intenzione pura Noi sappiamo chi ne ha bisogno, carissimo. Tu non lo sai. Intelligenza quantica significa che tu sei connesso con Dio. Tutti voi lo siete. Voi potete sviluppare la luce senza sapere a chi va o conoscere i dettagli. Noi conosciamo l’indirizzo!



Voi potete girare l’interruttore della luce ed aspettarvi luce in una stanza senza sapere come è stata prodotta l’elettricità, o le caratteristiche della lampadina, o la fisica dei fotoni. Questo perché siete abituati al processo 3D e vi fidate di esso. Ora, estendete questa fiducia all’invisibile, e siate partecipi del processo interdimensionale dell’intelligenza quantica.



Questo viene a proposito per ciò che Yawee sta facendo con il suo laser interdimensionale [riferendosi al dr. Todd Ovokaitys, presente tra il pubblico, che aveva prima illustrato una presentazione sull’AIDS]. Quando l’informazione viene trasmessa alla struttura cellulare dal suo laser, Yawee è a posto! C’è intelligenza in quel processo interdimensionale che s’indirizza esattamente alle cellule che hanno bisogno di essere raggiunte. Questo è molto diverso rispetto alla medicina classica. Invece di mirare ad una chimica o ad una proteina specifica in modo fisico, questo processo, che sembra mistico, fa da solo. Comunque, non c’è nulla di mistico al riguardo. E’ un’estensione dell’intelligenza cosmica, e fa parte del reticolo che “sa” tutto della struttura cellulare e dell’equilibrio di ogni cosa. Lo studio delle cose in uno stato quantico nella vostra fisica mostrerà che l’infinita connessione (l’opposto di un’infinita separazione) crea un’unità di base che ha solo un’unica coscienza universale… è un modo per dire che le cose in uno stato quantico sanno tutto l’uno dell’altra e tendono ad equilibrarsi.



Messaggio personale per il dr. Todd



Yawee, ti daremo alcune informazioni. Da parte tua c’è la tendenza a compartimentalizzare le caratteristiche di una struttura molecolare al fine di avere un effetto armonico con determinate modulazioni particolari. E tu pensi che questo andrà ad armonizzare o toccare le parti del corpo Umano che ne hanno bisogno. Ti daremo un puzzle. Fai tutti i tuoi esperimenti controllandoli con un laser multicolore [generico] e modulato interdimensionalmente così da osservare il risultato rispetto a quello ottenuto da uno che non modula in modo specifico. Sarai sorpreso. Scoprirai che, nella maggioranza dei casi, non fa una grande differenza. Il test dimostrerà che ci può essere un laser generico che sa esattamente cosa fare non importa il colore e non importa la modulazione. Fai i tuoi esperimenti tenendolo a mente e questo accelererà le cose, perché allora tu non compartimentalizzerai le modulazioni come lo fai tramite l’intelligenza quantica - gli aspetti interdimensionali sanno perfettamente cosa fare e modificheranno il loro colore dall’interno. E’ come la preghiera. Pensaci.



Torniamo al messaggio



Siete qui, stasera, incerti su come pregare? Sapete cosa fare per il vostro corpo? “Non so cosa fare dopo”, dicono in molti. Non ne avete bisogno. Non capite? State semplicemente davanti a Dio e dite: “Mi collego con il mio Sé Superiore. Dimmi cosa devo conoscere. Sono qui e sono pronto.” Poi restate in disparte! Tutto ciò di cui noi abbiamo bisogno è il vostro permesso, miei cari, ed il vostro puro intento.



L’intelligenza quantica andrà nei punti del vostro corpo che ne hanno bisogno. Abituatevi a meditare tutti i giorni, anche poco è meglio di niente. Dite: “Caro Spirito, metti in me quello di cui ho bisogno”, e ti risparmierai un sacco di tempo, caro Essere Umano. Smettila di dire allo Spirito quello che credi dovremmo conoscere. Non pensate che siamo intorno a voi? Oh, sedete davanti allo Spirito e dite: “Non crederai a quello che mi è capitato oggi.” Oh, si! Eravamo là, non ricordate? “Beh, Spirito, sarà dura pagare l’affitto.” Non pensate che lo sappiamo? Non perdete tempo. Noi vi amiamo. Non perdete tempo. Andate dritti al punto e il punto è: “Caro Spirito, dammi la saggezza di creare ciò di cui ho bisogno. Dammi la pace che ha il compimento ed io starò qui ad essere amato.” Questo è ciò che i fratelli e le sorelle nello Spirito fanno tra loro. E questo è ciò che io sono.



Siamo qui in un luogo storico e non parlo di questa chiesa [una struttura antica di un secolo]. Sto parlando del fatto che siamo così vicini a dove è avvenuto ciò che chiamate l’11/9. Pensate alla perdita di vite umane… nel vostro centro, nella vostra città, nel vostro quartiere. C’è stata una tale profondità di energia che si è mossa sul pianeta ed è accaduto proprio qui. Vorrei ricordare con voi per un momento quelle migliaia di vite, perdute proprio qui. Sapete, fuori dal tempo, essi sono ancora qui. Alcuni di loro si sono voltati e reincarnati immediatamente in una nuova “espressione” sul pianeta. Vi dirò nuovamente ciò che direbbero se poteste intervistarli, vi direbbero ad un certo livello: “Eravamo d’accordo”. Vi direbbero che sapevano del potenziale, perché era nel loro “vaso delle possibilità” di quando erano nati. Vi direbbero: “Vi abbiamo partecipato, fa parte di quello per cui siamo venuti. Abbiamo fatto la nostra parte. Ora voi fate la vostra.”



Avete il coraggio di dare uno sguardo al sorriso che hanno sul volto ora? Essi sono eterni, cari Esseri Umani, proprio come voi, ma molti non desiderano vederlo e può essere per voi doloroso, ma il fatto è che c’è gioia nella loro energia perché essi sono conosciuti da Dio… tutti individualmente. Proprio come voi.



E’ tempo di un cambiamento. Siate voi quelli che lo iniziano. E’ un bel posto questo ed i colori sono stati magnifici. Cinque di voi hanno i semi della guarigione, e non li avevate quando siete entrati. Non intendo solo quella fisica. Che dite di aver pace su qualcosa per la quale desiderate la pace? Io so chi c’è qui! Celebrate la pace che viene con la comprensione… una pace che non si può spiegare… alzatevi pieni di pace, non importa quale sia la vostra vita… non importa quali sono i legami, quali le condizioni… conosciuti da Dio.



Lasciateci entrare, cari Fari Lemuriani. Non ne sarete dispiaciuti. Non abbiate paura dell’amore di Dio.



Vi rivedrò ancora. Potete contarci.



E così è.



Kryon



(Fonte articolo Stazione Celeste http://www.stazioneceleste.it/kryon.htm)



Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons