Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

mercoledì 11 dicembre 2013

11.12.13 - Le sequenze numeriche e la loro Energia








Oggi è 11-12-13, una data in sequenza numerica


Per questo secolo è l’ultima volta che ricorrerà una data speciale come questa (dopo i vari 01-01-01 fino ad arrivare a 12-12-12). E’ una data in sequenza numerica e molti scelgono queste date particolari per celebrare qualcosa di importante come un matrimonio ad esempio.


La prossima volta una sequenza del genere capiterà nel prossimo secolo ed esattamente il 1′ febbraio del 2103 quando avremo il 01.02.03.


E' possibile pilotare la realtà? è possibile che le sequenze numeriche sia parte fondamentale di tale creazione? si,è possibile.Secondo G.Grabovoj ,di cui tra l'altro consiglio il libro - 
LE SEQUENZE NUMERICHE PER RIGENERARE E GUARIRE IL TUO CORPO - ,è possibile creare in modo assolutamente semplice la realtà che vuoi, in funzione del tuo e dell'altrui benessere attraverso il ripristino cosciente della salute psicofisica.

E se questo fosse un giorno in cui il Divino agisce attraverso i numeri per ricalibrare l'energia del pianeta e donarci la possibilità di allinearci alle Energie superiori?

Ogni sistema, sia esso un atomo o un pianeta, possiede la sua vibrazione di base da cui si crea la sua forma. Se per qualche ragione tale complesso entra in crisi la sua vibrazione subisce una distorsione che, secondo gli insegnamenti di Grabovoi, si esprime come un discostamento dall'ordinamento divino preesistente. Tuttavia è possibile correggere tali distorsioni, tramite singoli codici numerici; infatti ogni numero di una sequenza numerica non è altro che una frequenza, che può esser usata per ripristinare l'ordine divino.


Le sequenze numeriche portano con sè inevitabilmente delle Energie.

Se andiamo ad analizzare a fondo anche l'etimologia della stessa parola il risultato sarà evidente non solo ai nostri "occhi" ma anche alla nostra "memoria divina".


NUMERO = NOME+RO,dove NOME = nome, RO=ripetizione.In greco Noma=legge.numero significa "legge che si ripete" oppure "ripetizione della legge"..tra 1 e 0 si crea e si divide l'intero universo.Tra l'esistenza e la non esistenza si trova la gamma infinita di tutta la manifestazione e non manifestazione.
I numeri sono quelli che permettono la manifestazione di ogni cosa.

Ed ecco che un giorno come tanti,cambia significato e si veste di un vestito "sincronico",portando nelle persone quelle vibrazioni tipiche dei numeri,alterati in questo giorno dalla sequenza numerica.
Se in tutto il mondo si è innescato questo fenomeno delle sequenze di numeri,negli orologi,nelle targhe delle auto,in ogni dove,anche oggi non possiamo ignorare questa grandissima manifestazione.
Questa è una giornata "speciale" ,allineiamoci con le Energie di questi numeri per manifestare l'intento del nostro Cuore per il nostro bene e per il bene di tutti.


Andiamo ora ad analizzare ogni numero di questa data 11.12.13


Il numero 11 ,è un numero maestro e rappresenta la potenza, la giustizia e il potere acquisito per meriti e valori in senso positivo e la paura e la decadenza morale, in senso negativo. Considerato come la via della maturità spirituale e della conoscenza oltre il limite della comprensione umana, è associato a una forte intuizione e una grande apertura mentale. Idealismo e visione d'insieme sono aggettivi propri del numero Undici che è armonizzato con i ritmi del suo numero base, cioè il 2 (11 = 1+1=2). In questo modo si fondono sia la geniale ispirazione propria dell'11 che le forti capacità intuitive tipiche del numero 2. Questa combinazione erge il numero 11 a simbolo visionario e profetico. Caratterizzato dalla uguale presenza sia di proprietà maschili che femminili è sovente associato a segreti, legami e vincoli. E' il numero degli amori clandestini, degli affari loschi e dei segreti personali. Il numero Undici è numero primo ed è palindromo di se stesso.

Nell'alfabeto ebraico la 11esima lettera è la kaf (la lettera K, C dell'alfabeto latino), con valore numerico di 20 e rappresenta la corona e la realizzazione.
simboleggia i principi del risveglio spirituale e della illuminazione , alta energia, l'idealismo,ispirazione e intuizione,l'entusiasmo, la creatività, auto-espressione e sensibilità, e il misticismo.Il numero 11 ci dice che per conoscere il collegamento con la nostra parte Divina dobbiamo vivere la nostra vita come una missione d'Anima e non solo come una crescita personale.

L'11 ci dice di prestare particolare attenzione ai nostri pensieri e alle nostre,di avere un atteggiamento positivo,con affermazioni positive perchè il numero 11 manifesterà i vostri desideri e vi aiuterà a raggiungere i vostri obbiettivi.


Il numero 11 ci incoraggia ad aiutare ed a ispirare l'essere umano tramite le nostre abilità naturali,è ora di  inizare a basarci sulla nostra saggezza interiore e alla nostra intuizione per guidare noi stessi e l'intera umanità.




Il numero 12 è una miscela di attributi e di energie del numero 1 e il numero 2.
Il numero 1,si riferisce a nuovi inizi, la motivazione, il progresso, fiducia in se stessi, alla realizzazione e la realizzazione. Il Numero 2 trasporta le vibrazioni della dualità, la diplomazia e l'adattabilità, il partenariato e le relazioni, sensibilità e altruismo. 
Il Numero 12 rappresenta i cicli di esperienza e di rigenerazione verso una coscienza superiore, la conoscenza e saggezza superiore, la sensibilità, l'istruzione e l'intelletto. 

Viene considerato il più sacro tra i numeri, insieme al tre e al sette. Il dodici è in stretta relazione con il tre, poiché la sua riduzione equivale a questo numero (12 = 1 + 2 = 3) e poiché è dato dalla moltiplicazione di 3 per 4. Il Dodici indica la ricomposizione della totalità originaria, la discesa in terra di un modello cosmico di pienezza e di armonia. Infatti indica la conclusione di un ciclo compiuto. Il Dodici è il simbolo della prova iniziatica fondamentale, che permette di passare da un piano ordinario ad un piano superiore, sacro. Il Dodici possiede un significato esoterico molto marcato in quanto è associato alle prove fisiche e mistiche che deve compire l’iniziato. Superate le prove induce ad una trasformazione, in quanto il passaggio si compie su prove difficili, le uniche che portano ad una vera crescita. In molte culture i riti iniziatici si compiono all’età di Dodici anni, dopo di che si entra in un’età adulta.

Il numero 12 ci vuole dire di non continuare ad essere ostacolati dalle vecchie abitudini e che queste devono essere cambiate. Ti dice di guardare a nuove esperienze con ottimismo,perchè porterà le opportunità favorevoli e positive per i nostri progetti. Questo aiuta a raggiungere gli obiettivi e le aspirazioni, e consente al  'vecchio' di essere sostituito con il 'nuovo'.



Il numero 13 è costituito da attributi e dalle energie dei numeri 1 e 3.
Il Numero ,porta vibrazioni di nuovi inizi,la motivazione e il progresso, la realizzazione e il compimento, unicità e individualità. 
Il Numero 3,si riferisce all'ottimismo ed all'entusiasmo,alla comunicazione,all'ispirazione e alla creatività, l'espansione e la crescitaIl  Numero 3 riguarda anche i Maestri Ascesi. 

Il Tre è il simbolo del ternario, la combinazione di tre elementi. Il ternario è uno dei simboli maggiori dell’esoterismo. Primo numero dispari, poiché l’uno non è considerato un numero, il Tre è profondamente attivo e possiede una grande forza energetica. È il simbolo della conciliazione per il suo valore unificante. Infatti tanto il due separa quanto il tre riunisce. La sua espressione geometrica è il triangolo, simbolo esemplare del ritorno del multiplo all’unità: due punti separati nello spazio, si assemblano e si riuniscono in un terzo punto situato più in alto.Inoltre il rapporto della triade con l’unità può essere espresso da un triangolo equilatero, ovvero dall’identità del Tre, dove in ognuno dei tre angoli diversamente indicati è data ogni volta la triade intera. È il primo numero di armonia, di soluzione del conflitto dualistico, ed è per questo considerato un numero perfetto. Il Tre apre la strada della mediazione e permette di uscire dall’antagonismo, superando la visione parziale e riduttiva del dualismo, poiché due elementi non possono essere conciliati che con l’ausilio di un terzo elemento. La triade sintetizza i poli opposti della dìade. Il Tre è dunque numero simbolo di vitalità e radice di ogni ulteriore estrinsecazione delle operazioni dell’Uno nell’alterità del molteplice. Nella mitologia e nel culto è l’espressione della Trinità (una riunione di dèi in gruppi di tre), come simbolo dell’unità sostanziale.


Il numero 13 è anche un numero femminile e suggerisce che si tocca nella vostra intuizione.

Il primo significato a cui si pensa è come numero della fortuna, soprattutto noi italiani per ovvie ragioni.
Il 13 è anche associato alla Morte tredicesima lama dei tarocchi, i due concetti non sono così separati come sembra in quanto il 13 indica cambiamento drastico che può essere sia in positivo che in negativo, così come la morte và interpretata come morte alchemica, morire a sè stessi per poi rinascere, come nei riti iniziatici.

Il numero 13, che nella sua riduzione teosofica diventa un quattro, 1+3=4 ma in una “ottava” superiore, è l’antico numero della completezza, associato alla fine di un ciclo: ci sono tredici mesi lunari in un anno; tredici sono i segni nell’astrologia celtica e di quella dei nativi americani e la nostra astrologia vede nello zodiaco 13 costellazioni, la tredicesima è il Serpentario od Ofiuco. Una ottava musicale cromatica è costituita da 13 suoni differenti (con il primo e l’ultimo uguali ma di altezze diverse).

Nella numerologia il 13 è l’Alchimista, numero karmico del 4, archetipo del Costruttore, (1+3=4), è correlato al mondo dei sensi e delle forme e contiene in sé il principio dell’ineluttabilità del cambiamento, il significato di questo concetto, è un monito a non aggrapparsi a ciò che non sostiene più l’evoluzione. L’unica costante dell’esistenza è proprio il mutamento; che avviene per amore della vita e permette alle forme ormai logore di lasciare il posto a quelle nuove. Il fenomeno della nascita e della morte, esprime un continuo dinamismo evolutivo, il cui scopo è il conseguimento della perfezione.

Il percorso del divenire avanza immutabile,fintanto che il più piccolo filo d’erba abbia conseguito l’illuminazione,fino a che ogni cosa vivente si sia reintegrata in ciò che è in essenza l’assoluto.Wei Lang

Il 13 dunque ci parla di nuovi inizi, ci mostra che i vecchi sistemi devono terminare per favorire le trasformazioni richieste, l’Essere Umano affronta la prova suprema della materia divenendo Alchimista, finalmente interpreta il suo specchio e si riconosce nello spirito immortale.


Che sia questa,una meravigliosa giornata per TUTTi !!!





Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons