Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

martedì 29 ottobre 2013

Talenti color Indaco cristallo

TALENTI COLOR 
INDACO CRISTALLO



Arte significa: dentro a ogni cosa mostrare Dio.
Hermann Hesse










Se il mondo fosse chiaro, l'arte non esisterebbe.

Questa frase di Albert Camus,sottolinea l'esigenza e l'importanza del ruolo che ha l'arte in questo secolo;sopratutto in questo periodo,dove il Pianeta sta attraversando momenti di caos generale,dovuti a crisi economiche,politiche,disoccupazione,malessere generale della popolazione ecc. La creatività sembra essere diventata un optional,una distrazione da tutti questi problemi ai quali l'essere umano sembra non se ne voglia distaccare.L'Arte viene ignorata troppo spesso,vengono ignorati i talenti,gli esseri speciali che hanno necessità di comunicare ciò che è realmente importante.



Ma fortunatamente,da un pò di tempo a questa parte,gli Esseri color Indaco/Cristallo arrivati sul pianeta stanno portando avanti le loro missioni.Come sappiamo i Bambini/Adulti Indaco e Cristallo arrivano portando i loro doni divini bene in vista. Molti di loro sono filosofi in erba, che riflettono sul significato della vita e su come salvare il pianeta. Sono scienziati, inventori e artisti di talento a livello innato.La loro consapevolezza spirituale è molto elevata,nonostante la loro età anagrafica.

Questo articolo nasce con l'intento di portare in superficie i talenti di questi Esseri speciali.Proprio perchè ci troviamo in una società che poggia ancora sulla vecchia 
energia,si spera ancora per poco,e che tende a sminuire i pregi dei Bambini Indaco e Cristallo,non tutti i talenti riescono ad emergere e a portare avanti le loro missioni di divulgazione e d'interpretazione del loro sentire.

Di seguito vi presenterò alcuni di loro,Artisti Indaco e Cristallo.Il loro talento creativo innato è il mezzo che adoperano per "ri-svegliare" la popolazione,nella loro arte mettono il loro sentire,le loro idee,i loro ideali,la loro visione per un mondo migliore.Alcuni sono cantanti,altri ballerini,poeti,pittori,inventori di tecnologie alternative.

Lasciamoci avvolgere dalle loro vibrazioni,apriamo il nostro cuore e ascoltiamo cio che vogliono dirci...


Arte è ciò che il mondo diventerà, non ciò che il mondo è..
buon ascolto e buona visione !





Talenti Indaco e Cristallo 



Mattia (Deathcore) questo ragazzo ha 21 anni,ha iniziato a cantare e a esprimere il suo sentire all'età di 15 anni.Di seguito un suo video,scritto e cantato da lui.


















DAVID ROX Ha iniziato all'età di 5/6 anni a studiare musica,prima l'organo elettronico,poi il piano,per finire poi con la tastiera. All'età di 14 anni inizia per la prima volta a toccare i giradischi direzionandosi verso un genere musicale molto ampio.A 16 anni ha iniziato a seguire a tempo pieno il mondo DJING.Il suo primo DJSET ufficiale l'ha fatto all'età di 17 anni e allo scoccare dei 18 anni è arrivata anche la consolle in casa,con la quale si esercitava costantemente.Dopo anni di esperienza sul campo,ha deciso di lasciare il paesino e di buttarsi in una grande metropoli,Milano.Dove ha iniziato a studiare al Sae Institute come Electronic Music Producer ,uscendo con buoni voti e iniziando a creare le sue prime idee musicali e a dare SPAZIO alla sua fantasia.
Adesso dopo 10 anni è ancora qui a lottare per dare una svolta a questo sogno che non tramonterà mai.




Qui il canale di SoundCloud dove ascoltare i suoi pezzi IndacoMusic's 
Pagina Facebook  David Rox - Indaco Music











Rose Punch, questo ragazzo ha 23 anni,ha iniziato a ballare all'età di 15 anni.Da allora non ha piu smesso..un vero talento!









I Figli dell'Ortica  gruppo musicale ,composto da 4 membri,la loro età e di circa 19 anni.Un crossover che abbracca diversi generi e influenze.Qui sotto il link per visitare la loro pagina facebook










Dissidio Autoproduzione dalla strada alla cima.
Qui sotto il link per visitare la pagina facebook









Alessandro Biagini è nato e vive a Roma, dove ha conseguito il Diploma di Operatore Cinematografico e Televisivo, frequentando l’Istituto di Stato per la Cinematografia e la Televisione Roberto Rossellini.
Nel 1990 ha ottenuto l’iscrizione presso l’Ordine Nazionale dei Giornalisti. Nel 1992 ha frequentato l’Istituto di Giornalismo e Comunicazione Audiovisiva specializzandosi in Metodologie e Cultura dell’Informazione.
Nel 1995 ha pubblicato autofinanziandolo il romanzo “Weekend a Sorano”, una storia ambientata nei dintorni di un tranquillo paesino della Toscana.
Nel 1998 ha autofinanziato il romanzo “La fragilità dell’esistenza”, basato sul rapporto tra un padre e una figlia.
Tra i riconoscimenti ottenuti, il secondo posto al Premio Nazionale Minerva nella categoria fiabe per l’infanzia (1996) e il secondo posto nella sezione letteratura al Concorso Arvalia, promosso dall’Associazione Culturale Verde Luna, con il Patrocinio della XV Circoscrizione e del Comune di Roma (1998).
Nel 2012 ha ricevuto una proposta di pubblicazione dalla Casa Editrice Maremmi Editori-Firenze Libri, dopo aver partecipato al Premio Letterario L’Autore.
A marzo 2013 ha pubblicato autofinanziandolo, il romanzo Vite Riflesse.
Ad aprile 2014 pubblica con la Casa Editrice Il Pavone di Messina, la raccolta di fiabe “8 fiabe nel cassetto” in versione e-book.
Nello stesso periodo partecipa con un racconto inedito al Concorso  Letterario del Municipio Roma XI Arvalia.
Attualmente sta lavorando alla stesura di un nuovo romanzo, condito da una venatura thriller ambientato nella Città Eterna.
E nel frattempo, già friggono in padelle altre storie…


Link diretto per comprare la sua opera:Raccolta di otto fiabe 8 Fiabe in un cassetto

Pagina facebook 












I Dozeneyes sono un gruppo di quattro ragazzi ,Ganz (chitarra e voce),Remo( basso e cori),Chester(chitarra e cori),Gio (batteria),nati e cresciuti nella provincia di Treviso. La loro storia comincia in un piccolo paese di campagna, dove la noia e gli echi di quello che arrivava da oltre oceano li hanno spinti a formare una band punk e cominciare a suonare, sempre, comunque e dovunque. Questo è lo spirito che ha accompagnato il gruppo fin dagli albori, che fossero in roventi casolari d'estate o in gelide sale prove a scaldarsi le mani suonando tutti gli inverni. E' un gruppo giovane, un gruppo fresco, che ha basi ben radicate nell'adolescenza spensierata che li ha visti nascere. Gli anni passavano ed i concerti si accumulavano alle loro spalle, come d'altronde il seguito di fedelissimi sotto il palco; si può dire che dal 2006 non si siano fermati un attimo, facendo concerti con pezzi davvero grossi della scena punk, sia italiana che internazionale... anche se molto giovani, sicuramente all'altezza della situazione e sempre in grado di ritagliarsi un piccolo sipario in una scena punk-rock sempre più affollata e sempre più competitiva. Dopo quattro anni di vivissima attività finalmente i quattro trevigiani si prendono qualche mese di pausa, durante i quali compongono e registrano "Real", il loro primo disco ufficiale. "Real" intende rappresentare la concretezza e il sudore che i Dozeneyes hanno sempre riposto nell'impegno di suonare assieme e si spera sia la rampa di lancio per questo quartetto che seppur giovane, non propone certo banalità, sia nelle musiche che nei testi. Ad aprile 2010 "Real" è uscito in tutti i negozi prodotto da Oxygenate Production e distribuito da Audioglobe. Believe it or not, this is not just punk rock!.

Qui troverete i loro brani su myspace.Se volete ascoltare un anteprima del loro prossimo lavoro cliccate qui  

Questa è la loro pagina facebook 











Jeremy Fiumefreddo ha 19 anni,canta e scrive poesie.Un vero talento Indaco ,ha partecipato alle audizioni di xfactor come cantante,arrivando ad un passo per entrare nel programma.Di seguito alcune delle sue poesie.




Si può leggere l'emozione.

Si legge l'emozione nel digrignarsi dei nervi sui volti.
Nello scolpirsi di pensieri che attraversano gli sguardi.
Nelle fragili intemperie dei movimenti, nelle soavi densità dei gesti.
Sul lucido delle pupille, quando le umide immagini che raccontano si specchiano nude all'anima e ne riflettono calore.
E se arrivano fredde è perchè piove.
Si legge l'emozione sulle ciglia, nello sfumarsi delle iridi. Negli occhi.

Si può leggere l'Emozione..
basta schiudere le palpebre.


Jeremy Fiumefreddo


  




"Se venissimo giudicati da Esseri Umani saremmo tutti al nostro posto. 
Ma se non fosse solo Dio a poterci giudicare saremmo tutti Esseri Umani.
La delusione più grande si ha quando proviene da noi stessi, specialmente se siamo Esseri Umani.
Dio, spero solo, quando arriverà il Tuo giudizio, di non trovarmi in questa situazione.
"Spero"... ho usato questo verbo tutte le volte che ho perso.
Spero solo di non vivere di speranza, per non morire disperato."

Jeremy Fiumefreddo




Mi viene da piangere. So che se ingoiassi le mie lacrime rimarrei con l'amaro in bocca.
Vorrei sentire il sale, fare un sorso di libertà che asciughi le mie agonie.
Mi trovo prigioniero nel blu, non quello del mare nè quello del cielo, semplicemente quello della notte. Non il nero del buio, l'oblio, ma il blu, la paura, la speranza..
Mi trovo in un debole vortice d'ansia alimentato da una rigida spirale di negatività.
La malinconia l'ho dimenticata, è fuggita più veloce di me ed ha raggiunto per prima la luce. Credo mi stia ansiosamente aspettando alla fine del tunnel.
Fortunatamente non ho perso il resto dei miei bagagli all'aeroporto dell'inutilità, sono vivi con me, pesano e urlano ma il suono del loro grido è intrappolato tra le pareti del tunnel e solo io lo posso sentire.
Cammino cammino... ogni tanto scorgo un luccichìo, pensando di aver finalmente trovato l'uscita, ma presto mi accorgo che sono solo fessure che filtrano aria per lasciare respirare le mie speranze.
Proseguo il mio cammino con lo stesso essere affranto, sicuro che prima o poi, per poter vivere o morire, la luce arriverà.

Jeremy Fiumefreddo

                                                                                                           



La vita è il sangue della realtà, 
è l'universo che sta attorno ai nostri occhi, 
è l'energia conficcata nel cuore del mondo. 

Sto vivendo nello spazio e nel tempo della mia diversità; 
siamo l'immaginazione delle verità a noi ignote, 
siamo le bugie nell'irrealtà dei sogni 

Sei diamante e gesso allo stesso tempo dei battiti del cuore, cerca di scioglierli aggiungendo la semplicità che sta nel profumo della tua esistenza e vedrai che la personalità della vita ti accetterà tra le proprie mani per la tua unicità.

Jeremy Fiumefreddo











Amaranta Diamante ,ha 26 anni è una ragazza talentuosa,molto creativa.
Durante gli anni scolastici ha partecipato a diverse attività didattiche, tra le quali il corso di Fotografia diretto dal Maestro Fotografo Peppe Esposito.Si è laureata in Arti visive e dello spettacolo – scenografia - presso l’ Accademia di Belle Arti di Napoli.Da Novembre 2011 è inserta nel progetto "Kaplan Project" costituito da artisti internazionali presso lo spazio (Il Purgatorio) della gallerista francese Nathalie de Saint Phalle. Attualmente continua la sua ricerca artistica sperimentando nuove tecniche e materiali presso alcune botteghe del centro storico di Napoli e lavora come decoratrice di interni e fiere.

Di seguito il link della sua pagina facebook e alcuni suoi lavori













Unisono Sono un duo di ragazzi dell'età di 19 anni,Grazio e Dask,fanno musica dall'età di 13.Qui di seguito una loro traccia.














OMAR è un adulto Indaco,ha 39 anni,la sua vita è sempre stata accompagnata da un Energia creativa.Ha capacità nel raprensentare Mandala da sempre.Qui sotto alcune delle sue opere.












Missione Indaco di Elena Pirrera


Grazie a un viaggio fantastico in una dimensione parallela, Tommy "ricorderà" lo scopo della propria vita...E ogni cosa acquisterà un senso.



Descrizione
Raccontato in prima persona dal protagonista, MISSIONE INDACO, è un libro molto particolare, una immaginifica metafora sul ruolo che questi ragazzi speciali hanno nella società moderna.
Elena Pirrera, l'autrice, entra in questo mondo descrivendolo in maniera appassionata. È un libro poetico ricco di insegnamenti che ha l’ambizione di rivolgersi a tutti, giovani e adulti. E' un testo che può essere letto su più piani: c'è chi vi vedrà solo un mondo fantastico, chi nella fantasia scorgerà anche qualche grande verità.
Legge di Attrazione, Fisica Quantistica, Massa critica e fenomeno Indaco sono alcuni degli argomenti trattati.



Qui potete trovare la pagina facebook del libro  Missione Indaco pagina facebook

Per comprare il libro qui : Missione Indaco di Elena Pierrera









Nota: Se volete inserire i vostri talenti nell'articolo potete scrivermi in privato sulla pagina facebook  sarò ben lieta di sostenere i vostri doni comunicativi e creativi.




Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons