Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

venerdì 13 settembre 2013

Il Salto Vibrazionale della Terra





Il geologo ed esoterista americano Gregg Braden ha ben spiegato, in un video molto conosciuto in Italia, Risveglio al punto zero, e in numerosi libri non tradotti in italiano, in cosa consiste il salto vibrazionale della Terra.

Nella dimensione in cui viviamo attualmente, gli aspetti materiali della vita e gli attaccamenti che ne conseguono sono molto forti. Agli attaccamenti si possono ricondurre i rancori, le paure, i sensi di colpa e tutti quegli schemi di emozioni e pensieri negativi che fanno abitualmente parte della nostra vita. Il salto vibrazionale è il passaggio a una dimensione più sottile, in cui alle emozioni e ai pensieri negativi si sostituisce l’apertura del cuore, con le sue vibrazioni di pace, di gioia, di amore e di armonia.


Secondo Gregg Braden, quello che sta accadendo al pianeta è qualcosa di cui parlano tutti i testi antichi. Da una parte c’è un abbassamento del magnetismo terrestre, che condurrà all’inversione magnetica dei poli. Questo è già accaduto più di una volta sulla Terra, producendo ad esempio, undicimila anni fa, il congelamento degli animali tropicali al polo nord, che all’epoca era caldo.

Al momento attuale, insieme all’abbassamento del magnetismo, vi è un aumento delle pulsazioni terrestri. I testi antichi definiscono il nostro tempo un punto di svolta epocale, che culminerà nel momento in cui il magnetismo cadrà fino a zero e le pulsazioni della Terra saliranno a tredici al secondo, evento mai accaduto in precedenza. È proprio il fatto che questi due fenomeni si stanno manifestando contemporaneamente a causare il salto vibrazionale.

Nelle antiche scuole misteriche si poteva sperimentare un basso magnetismo unito a un’alta frequenza, e vedere cosa accadeva alle proprie emozioni. Gli antichi iniziati sapevano quello che sarebbe avvenuto al pianeta proprio nella nostra epoca e facevano questi esperimenti sia per sapere come sarebbe stato che per lasciare testimonianza utile anche per noi, che lo avremmo sperimentato direttamente. Come dice Gregg Braden, infatti, oggi siamo tutti degli iniziati, non abbiamo cioè bisogno di appositi luoghi dove basso magnetismo e alta frequenza vengano riprodotti artificialmente, in quanto al momento attuale stiamo sperimentando questa condizione nella nostra vita di ogni giorno. Si tratta di una vibrazione cosciente della materia verso un altro stato, di una resurrezione planetaria, di cui parlano i testi biblici.

Gregg Braden spiega che pensieri e sentimenti sono di natura elettromagnetica. La parte magnetica di questi pensieri e sentimenti è il “cuscinetto” che impedisce ai pensieri di divenire realtà. Storicamente questa è stata una valvola di sicurezza, perché, considerato lo stato evolutivo della maggior parte degli esseri umani attraverso i secoli, sarebbe stato caotico e drammatico se tutti i pensieri si fossero realizzati. Il calo del magnetismo permette invece un’attuazione pressoché immediata di ciò che pensiamo, e per questa ragione è molto importante nell’epoca attuale tenere alte le vibrazioni dei pensieri e dei sentimenti, cosa che sostanzialmente significa coltivare pensieri e sentimenti gioiosi, sereni, colmi di rispetto per il creato e di amore per gli altri esseri umani. Abbiamo cioè oggi la possibilità di creare con i nostri pensieri, e con le emozioni ad essi collegate, un mondo di colore e di gioia.

Poiché, attraverso il nostro DNA, siamo collegati a griglie costituite da paure e pregiudizi da noi stessi creati nel corso dei secoli, gli anni dal 1992 al 2012 sono stati e saranno caratterizzati da un periodo di interfaccia tra due mondi, in cui ci viene chiesto, mentre siamo ancora immersi in un mondo di paure e pregiudizi, di creare nuove griglie. Infatti le paure e i pregiudizi vivono come schemi bloccati nei campi magnetici, le vecchie griglie, mentre, man mano che i campi magnetici cambiano, dobbiamo formare nuove griglie.
I popoli primitivi hanno intuito che il cervello è sintonizzato con il cuore, e il cuore è sintonizzato con la Terra.  

Gregg Braden riprende questo concetto e afferma che per questa ragione le nostre cellule, attraverso il circuito Terra-cuore-cervello-cellule risentono profondamente di tutto quello che accade alla Terra.

Nel libro L’effetto di Isaia, uno dei due libri di Braden tradotto in italiano, l’autore spiega che nelle antiche profezie si parla della nostra epoca come di un tempo in cui contemporaneamente verranno sperimentati da un lato distruzioni e catastrofi e dall’altro la completa liberazione dai vecchi schemi della paura e dolore e la resurrezione in un mondo in cui il dolore non esiste più, non è più necessario. È molto importante il concetto di contemporaneità dei due fenomeni: infatti, nella dimensione attuale stiamo già sperimentando un incredibile aumento delle catastrofi più o meno naturali, mentre, e qui il discorso di Gregg Braden si ricollega perfettamente ai messaggi che ci vengono degli Esseri di Luce, nella dimensione verso la quale siamo diretti, e che se vogliamo possiamo cominciare a sperimentare già da ora, mantenendo alte le nostre vibrazioni, paura e dolore non esisteranno più, ma esisterà soltanto la gioia.





Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons