Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

domenica 15 settembre 2013

IL REGNO DEVICO







Il Regno Devico comprede tutti i “sostenitori della forma”: dagli Elohim della vibrazione più elevata agli elementali della vibrazione più bassa. Il Regno Devico lavora dal Piano Mentale per tradurre le forme-pensiero in forme fisiche trasformando schemi mentali in schemi eterici e poi in schemi fisici. Tutti gli esseri nel Regno della Natura sono una parte del Regno Devico.

Nel Regno Devico ogni essere è uno specialista nel creare una forma specifica, che sia un elettrone, una cellula biologica, un fiore, un albero, una valle, un fiume, un pianeta, un sistema solare o lo spazio inter-stellare. Gli elementali sono le “particelle elementari” della forma e rappresentano i quattro elementi: terra, aria, fuoco e acqua. I Deva riuniscono molti elementali per creare una forma composta da più di un elemento e gli Elohim sono i governanti di questo regno.



Proprio come gli umani si evolvono in Maestri Ascesi, e gli angeli si evolvono in Arcangeli, gli elementali alla fine si evolveranno in deva e poi in Elohim. Come gli angeli, gli esseri elementali iniziano la loro evoluzione con una dimensione piccola e mentre si evolvono crescono. Gli umani, dall’altro lato, mantengono la stessa dimensione mentre si evolvono, sebbene la loro Aura diventi più grande.



Gli elementali che servono sul pianeta Terra hanno tutti giurato di “esternare” i pensieri e i sentimenti dell’umanità. Sono in obbligo di “materializzare” qualunque cosa raccolgano dai pensieri e dai sentimenti del genere umano. Questa relazione fu intesa per agevolare la ri-manifestazione del “cielo in terra,” ma quando i pensieri e i sentimenti dell’umanità ricaddero nell’imperfezione generale, gli esseri elementali furono obbligati, contro la loro preferenza, a esternare l’imperfezione di massa.



Queste proiezioni dei pensieri e dei sentimenti dell’umanità spesso sfocia in “disastri naturali”, come tornado, uragani, vulcani, terremoti e oceani e atmosfera inquinati. Di fatto, ci sono elementali che lavorano nella nostra atmosfera per purificare l’ambiente dall’accumulo di energie distorte che derivano da tutti i pensieri e i sentimenti negativi del genere umano.



Per ogni Anima umana che sceglie di intraprendere la rotta evolutiva delle incarnazioni fisiche, ci sono esseri elementali che “si offrono volontari” per fare il viaggio con lui o lei. Gli elementali servono per creare e mantenere un corpo fisico per noi per tante vite quante ce ne vogliono per completare la nostra ascensione ed essere promossi dalla “scuola della Terra.” Questi elementali individuali del corpo sono diretti dalla coscienza collettiva del nostro Corpo Deva. Se riusciamo a stabilire un buon rapporto con gli elementali del nostro corpo e del nostro Corpo Deva, possiamo mantenere un corpo vitale e in salute.

 




DEVA



I Deva sono esseri divini che infondono un’anima a ogni attività o struttura costruttiva sul pianeta. Questo include cose come grandi cattedrali, montagne maestose, laghi, boschi e corpi umani. I Deva agiscono come coscienza di gruppo dei diversi elementali che sostengono una forma. Per esempio, il nostro Corpo Deva è la coscienza di gruppo degli elementali della terra, dell’aria, del fuoco e dell’acqua che si uniscono per formare i nostri corpi fisici.



Ci sono molti tipi di deva, sia subumani che superumani. Ci sono anche molte gerarchie diverse di deva che sono chiaramente diverse dalla gerarchia del Regno Umano, sebbene lavorino insieme in perfetta armonia. Ogni gruppo di deva ha un lavoro e metodi di sviluppo specifici, per mezzo dei quali raggiungono le loro mete e conseguono la loro evoluzione.



ELEMENTALI

 


Gli esseri elementali di questo Regno si uniscono per creare tutta la forma nella terza e quarta dimensione. Gli elementali servono attraverso ognuno degli elementi per sostenere lo schema di ogni manifestazione. Per esempio:




L’ossigeno, il vento, l’atmosfera, ecc., sono formati dall’elemento ARIA.


La pioggia, i fiumi, i laghi, ecc., sono formati dall’elemento ACQUA.


I fiori, gli alberi, le rocce, ecc., sono formati dall’elemento TERRA.


Il fuoco, i neuroni, i fotoni, la luce sono formati dall’elemento FUOCO.

 




ELOHIM


Gli Elohim hanno un aspetto maschile e femminile e sono gli Dei e le Dee creatori che sono l’evoluzione più elevata del Regno Devico. Il termine “elohim” significa “tutto ciò che Dio è”. Ci si è riferiti agli Elohim nel Vecchio Testamento per più di duemilacinquecento volte come il “nome di Dio”. Nella Kabbalah, il libro mistico degli Ebrei, ci si riferisce agli Elohim come Madre Divina. Il termine Yod Jay Vod Jay, o Jehovah, si riferisce al Padre Divino. Rudolph Steiner, il grande mistico tedesco, chiama gli Elohim gli “spiriti della forma”. Le Chiavi di Enoch si riferisce agli Elohim come a quegli esseri che hanno creato il mondo attraverso la volontà di YHWH (YHWH è il nome Ebraico per la Divinità).



Si può pensare agli Elohim e agli Arcangeli come alla mano sinistra e mano destra di Dio. Il termine Elohim è plurale e si riferisce a molti dei. Ognuno degli Elohim è associato con uno dei Sette Raggi e contribuisce quindi le caratteristiche o le qualità del proprio raggio individuale a tutta la creazione.

Gli Elohim lavorano insieme ai loro Complementi Divini per svolgere il loro Servizio Cosmico.










Di seguito per un maggior approfondimento condivido con voi le seguenti parole che sono tratte dall’opera esoterica sugli Angeli di Vicente Beltran Anglada (1919-1988), scrittore e conferenziere con notevoli doti di sensibilità e chiaroveggenza.






Angeli e materia



Dal punto di vista esoterico, tutto ciò che avviene o si realizza nella vita della Natura è un gigantesco fenomeno psichico, motivato dalla Volontà del Creatore nell’infondere la Sua Vita nella Materia ed evocare da questa sempre più sottili risposte. I Piani dell’Universo giustificano questa Volontà o proposito della Divinità e non vi è alcun angolo all’interno del Sistema solare che non alberghi una potenza psichica, irradiando energia attraverso la sua aura eterica e creando un determinato campo magnetico.
Ammettendo questo fatto, si potrà giungere facilmente alla conclusione secondo cui lo Spazio contiene in sé una potenza intelligente ed integratrice di tutti quei campi magnetici e li converte in determinati ambienti all’interno dell’ordine collettivo o sociale della Natura. Qualsiasi tipo di ambiente all’interno dell’umanità, sia personale, familiare, professionale o collettivo, è il risultato della condensazione di un determinato tipo di energia psichica, generata dagli essere umani e manipolata creativamente dalle potenze integratrici dello Spazio, che noi chiamiamo Angeli o Deva.

 






Libero arbitrio e Karma



La perfezione umana, che nasce dal compimento del destino karmico, non è altro che un risultato della compenetrazione intelligente dell’uomo con l’attività dei Deva, che dai livelli occulti controllano il compimento della Volontà di Dio. Quando stabiliamo questa chiara distinzione fra il libero arbitrio umano e la volontà divina incarnata dai Deva, ci stiamo introducendo realmente nelle vere cause o motivazioni della storia individuale, collettiva o planetaria. Il centro di incidenza del processo è il Karma o Destino, ossia la Legge di Causa ed Effetto che governa l’assoluto compimento della Volontà di Dio all’interno delle frontiere o dell’ "anello invalicabile" dell’Universo.
Ciò che fa l’uomo, mentre si trova nel pieno esercizio del suo libero arbitrio, è offrire una costante resistenza alla Volontà reggente del Destino; questa resistenza si chiama normalmente volontà individuale. Vi è pertanto un lunghissimo tragitto da percorrere prima che l’uomo possa comprendere che il suo libero arbitrio si oppone costantemente alla volontà divina, e decida intelligentemente di cambiare la condotta della sua vita. Le energie deviche, come fonti di costruzione, sono presenti ovunque e costituiscono la causa occulta di tutte le forme, seminando nel cuore umano le eterne semenze della comprensione superiore. E’ esattamente questa comprensione che deve realizzare nel "sancta sanctorum" del cuore individuale la trascendente alchimia di convertire il libero arbitrio in volontà perfetta, occultamente descritta come Iniziazione








Origine della Gerarchia spirituale



Nel centro del processo superiore che va dal libero arbitrio umano alla Volontà divina troveremo sempre che le occulte motivazioni di tale trascendente esperienza sorgono da regioni sconosciute dell’etere, che io denomino mondo devico o regno angelico.
Queste energie deviche costituiscono il misterioso asse attorno al quale gira la Ruota del Destino individuale, planetario o solare mossa dai Signori del Karma. La legge è sempre la stessa, nonostante cresca o diminuisca la misura o i limiti dello sforzo della Vita dentro la Forma. Così, un piccolo atomo avrà un destino tanto completo come quello dell’intero Universo, a prescindere dalla infinitesimale misura del suo canale o dalla ristrettezza del suo campo di espressione. La Vita è la misura di tutte le cose, però si sa limitare in ciascuna di queste secondo il Piano universale disegnato dalla Divinità. Questa limitazione dà origine al principio di Gerarchia spirituale all’interno del Cosmo. E’ per questo che esistono particolari ed intime relazioni fra Vita, Coscienza e Forma, termini frequentemente utilizzati nei libri esoterici. La Vita appartiene sempre alla Divinità creatrice, la Coscienza è il privilegio della Vita manifestata e la Manifestazione, con la sua infinita prodigalità di Forme, corrisponde all’attività delle gerarchie deviche.







"Lavorare insieme"



La missione delle Entità deviche è quella di dotare di Forme sempre più degne e belle le coscienze in evoluzione all’interno dell’anello invalicabile del pianeta e dello stesso Universo. Il segreto della Forma, uno dei grandi misteri iniziatici, rivela che qualsiasi particella di materia deve rendersi radioattiva per poter liberare le energie della Vita divina contenute nel suo interiore. Tale è il lavoro assegnato al Regno devico e all’umanità: lavorare insieme.
Il risultato di questa fusione di attività avrà come conseguenza la liberazione da quell’infelice destino che l’umanità persegue fin dalle più primitive età, smettendo così di soffrire e di sentirsi fatalmente legata alla Ruota del Destino con la sua interminabile sequenza di morti e rinascite.





Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons