Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

venerdì 30 agosto 2013

Trasformare Il Male In Una Forza Positiva


Trasformare Il Male In Una Forza Positiva






Il bene e il male sono i due lati di una stessa realtà.
Dal male nel mondo voi accumulate energie.
Il bene è un processo che edifica. Dovete utilizzare correttamente queste energie.
Se non unite il bene con il male, non potete avere un processo, avrete uno stato passivo. Non abbiate paura delle forze del male, ma lavorate con esse per trasformarle in forze positive.
 

 




Il male è venuto nel mondo solamente perché noi imponiamo il bene con violenza. 
Il Maomettismo importò il bene con violenza? Dice: “Chi fa male, venga ucciso”. Il Maomettismo raggiunse il limite estremo. Anche la cristianità importò la violenza. La cristianità come è oggi non può salvare il mondo. E ogni regime che sostiene la violenza, qualsiasi esso sia, non può salvare il mondo.
Può introdurre un certo ordine, ma quel benessere che aspettiamo nel mondo non verrà tramite la violenza.

Dal punto di vista filosofico: nessuno di voi è colpevole. È il bene che è colpevole. Perché? Perché porta con sè il male. Chi è colpevole per il bene?. È il male che è colpevole, perché dove è presente il male, esso porta con sè anche il bene.
Questa legge è vera. Alle cime montane più alte corrispondono le valli più profonde e alle valli più profonde corrispondono le cime più alte. Diciamo che l’uomo non deve compiere errori. L'errore è un’altra cosa. Il peccato è un’invenzione umana. Il male è qualcosa che esiste. È una realtà, esso esiste. Per ora non siamo d’accordo con questa realtà. Questa realtà è fuori dai confini della nostra esistenza. Noi non abbiamo una corrispondenza con essa. Ad ogni contatto con questa realtà essa ci distrugge. L’uomo ora come ora,non ha la conoscenza per affrontare il male e se ne lascia sopraffare.

Il male nell’uomo non è altro che un Edison che fa degli esperimenti. Verrà in voi e farà una prova.Il male non è altro che una limitazione della legge dell’Amore. Se limiti l’Amore, crei il male. Il male è una coscienza impropria penetrata nell’uomo.
Che cosa rappresenta il male? Il male è un insieme di azioni di esseri che non rispettano le leggi dell'Amore.Ma non bisogna giudicare questi esseri che non rispettano le leggi. Qualsiasi cosa facciano, questi esseri sono inesorabili nelle loro manifestazioni.


Vi saranno grandi prove ovviamente, perché il mondo è una scuola. Cristo dice come si distinguono le persone buone. Le persone buone si distinguono per il fatto che danno dei frutti buoni. Il frutto buono è ciò che è reale nel mondo. Il frutto cattivo è ciò che è transitorio nel mondo. In questa situazione non vi può essere uno scambio tra il bene e il male. Il bene e il male sono incompatibili per l’unico motivo che il bene appartiene a un ordine eterno, mentre il male appartiene a un ordine temporaneo. Per questa ragione tra il bene e il male non può avvenire uno scambio. I valori sono diversi. Tu non puoi cambiare il valore di un frutto eterno con qualcosa che domani perderà il proprio valore. Quando dico che l’uomo non deve fare del male intendo che il male si deprezza. Non solo si deprezza, ma compiendolo fallirai insieme ad esso.

Il bene è una legge di ringiovanimento, il male è una legge di invecchiamento. Il male rende le persone sagge. Coloro che hanno passato la scuola del bene, passano la scuola del male. Chi domina il tutto, diventerà saggio. Prima si passa attraverso la scuola del bene, poi si studia la legge del male. Il male, anch’esso ha delle leggi proprie. Se cominciate con il male, capovolgerete l’intero processo. E comunque, vi sono persone nel mondo che cominciano con il male.


Quella persona che tu non ami è legata a migliaia e mandandogli delle vibrazioni cattive danneggi tutti coloro che sono legati a lei. Perciò è stato detto: amiamo i nostri nemici. Il male non viene curato con male. Se auguri il male a colui che non ami, ti contagi da solo, perverti la tua mente.

Nella natura non c’è male. Esiste male solo per coloro che non comprendono la legge. Per coloro che comprendono la legge, il male si trasforma in bene.
Qualsiasi cosa diciate, coloro che ammisero il male, hanno qualche motivo. Il male e il bene funzionano contemporaneamente.Possiamo avere delle posizioni “pro” e “contro”, ma so una cosa: se voglio essere buono, nessuno può rendermi cattivo. Se invece voglio essere cattivo, nessuno può rendermi buono. Quindi tutto dipende da voi. Se volete essere intelligenti, diventerete intelligenti; se volete diventare buoni, diventerete buoni. Colui che desidera le cose, da solo va da esse. Chi non le desidera, dice: “Se viene o meno, è uguale – si può anche senza”. Non bisogna pensare così!

L’uomo con il suo pensiero può volare al di sopra della corrente del male. Il male è una corrente forte, ma il pensiero dell’uomo è alato e lui può volare al di sopra di essa. Chi ha un pensiero forte è come se avesse ali che lo rendono libero. Il male non può essere raggiunto. Non chiedete perché esiste il male. Esso esiste, per questo vi sono dei motivi particolari, ma il male non deve riguardarci. Dobbiamo avere ali affinché non ci riguardi. Dobbiamo comprendere la legge.
Non abbiate paura delle forze del male, ma lavorate con esse per trasformarle in forze positive.

Il male esiste solo per coloro che non comprendono le leggi. Per colui che le comprende e le compie, il male diventa bene.
Il male cresce meccanicamente, il bene cresce organicamente. Non lasciate mai lavorare un pensiero cattivo nella vostra coscienza. Di sera, prima di addormentarvi, riguardate i vostri conti e non lasciate che nella vostra coscienza lavori un pensiero cattivo, perché questo pensiero fermerà il vostro progresso e danneggerete anche gli altri.

Il male è un’energia che non può essere sottoposta ad educazione. L’unica forza che può affrontare il male è il bene.Esso è una sostanza solida che deve essere sciolta. Quando fate entrare calore nel vostro cuore, farete scioglierete il male.

La persona forte e spirituale può lavorare con la materia del peccato e del male perché conosce le leggi tramite le quali trasformarli. Se non comprendete queste leggi e cercate di fermare il male, al posto di limitarlo, esso prenderà delle dimensioni maggiori.

Parlando del bene e del male, l’uomo provoca rispettivamente queste forze ed esse agiscono su di lui. Solo la persona pura può parlare di queste forze.
La vera filosofia non menziona mai il male. Per quanto possibile parla meno del male. Chi vuole essere sano, non menzioni neanche una parola sul male. Non c’è bisogno che tu riconosca la sua esistenza, pensa di più al bene. Definisco il male come un fango in cui nulla cresce, tutto marcisce e va a male. Ciò che distrugge è il male. Che cosa è il bene? È ciò in cui tutto cresce, vive e continua la vita, è tutte le condizioni in presenza delle quali puoi raggiungere tutto ciò che desideri. Questo è il bene. Tale è l’ordine della natura.

Più vi occupate del male in voi o negli altri, più lo attraete. 


Passate vicino al male e andate via senza discutere con esso.Poiché preferite la gioventù, non importate nella vostra mente l’immagine del male. Non pensate che cosa è il male, non occupatevi di questa questione. Chiesero una volta a uno dei grandi saggi d’ Egitto che cosa fosse il male. Lui strinse le labbra. Tutti voi parlate qui del male. Parlate poco del male. Stringete le labbra. È una questione su cui non dire nulla. Dite che qualcuno ha fatto un’azione stupida, non ragionevole, incompatibile, ma non pronunciate la parola “male”. 
Non interessatevi di che cosa sono il bene e il male. Se conoscete il bene e il male che cosa rimarrà di voi? Se verso dell’acqua su una zolletta di zucchero, mentre giù c’è fango, quando la zolletta bianca e dolce si scioglierà e cadrà nel fango, che cosa succederà? Il fango diventerà dolce e bianco? No, quando dici che qualcosa è cattivo, ciò significa che hai messo il bene nel fango. 

Se il male si siede accanto a te e pensi di poterlo controllare, sei sulla strada sbagliata. Il male è un’energia che non è sottoponibile ad educazione, ad alcuna modellazione, ad alcun compromesso. Non puoi fare un compromesso con il male. L’unica forza che può affrontare il male è il bene. Il vostro errore è che volete combattere contro il male. Volete dargli una suggestione. Non parlategli mai. Il male ha un suo proprio linguaggio.Chiunque cercò di combattere il male, di sradicarlo, è uscito sempre sporcato e poi sono necessari migliaia di anni affinché si purifichi dall’odore di questo male.
Solo Dio ha diritto di lavorare con il male. Solo Dio sa il segreto su come trasformare questo sangue venoso in sangue arterioso. Le persone utilizzino il bene, non si occupino del male per non diventare storpi e per non macchiarsi.
L’uomo non può acquisire una pace interna finché non si rende conto che il male, essendo una forza cosmica, è così necessaria per lui, quanto lo è il bene.
Non si tratta di combattere contro il male, contro la propria natura inferiore, animalesca, di reprimerla. Se combatte contro essa, l’uomo perderà le sue forze. L’uomo non deve provocare il male in sé.Il male è una spina nella vita. Che cosa fate con le spine? Le sradicate? Voi lasciate crescere la spina come gli altri fiori e piante nella natura. Quando sarà cresciuta, la spina si svilupperà e dopo un certo tempo appassirà. A volte le spine sono utili.

Finché l’uomo vive in modo contrario alle leggi Divine e le leggi ragionevoli della natura, incontrerà sempre il male. Finché l’uomo cerca di correggere le leggi e l’ordine della Grande natura, il male penetrerà sempre nella sua vita. 

Il male in noi è giudicato a distruzione. Esso rappresenta quella materia non organizzata, rimasta da esistenze precedenti, che marcisce. Questa materia non entra nel contenuto di una persona spirituale. Il male rappresenta forze che hanno un’azione contraria nello sviluppo umano. Se siete indisposti, trovate una buona persona, piena di Amore, concentrate la vostra mente verso di lei e osservate quale cambiamento si verificherà in voi. Quando comincerete a pensare a lei, la vostra mente si illuminerà, vi sentirete meglio, le forze di questa persona buona guidano le vostre forze contrarie verso un bene. Fate anche un’altra prova: siete predisposti, concentrate la vostra mente verso una persona cattiva, non passerà neanche mezzora e sarete presi dalla tristezza, il vostro umore si rovinerà. Una buona persona è uno in cui l’Amore Divino affluisce costantemente. 





Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons