Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

martedì 23 luglio 2013

Sesso e Amore secondo Osho




Mi chiedi:” Cos’è il sesso e cos’è l’amore? ” Il sesso è una Funzione biologica. Tutti gli animali sono esseri sessuali. Solo l’uomo ha il privilegio di Avere qualcosa di più Elevato: non il semplice incontro di corpi a causa, ma l’incontro di anime dovuto. E questo è l’Amore!
Ma non sto parlando dell’amore convenzionale! … Non parlo dell’amore DI CUI parla il mondo! … Non parlo dell’amore DI CUI il mondo ha paura!

La gente ha paura di Essere amata e di amare Perché quell’amore porta infelicità! … Quell’amore bugie porta con sé, porta con sé prigionia, schiavitù Comporta, distrugge la libertà. Per questo la gente ne ha paura. E questo Accade poichè l’amore porta con sé un’infinità di compromessi … Si deve scendere uno Tali compromessi da giungere a perdere quasi definitivamente il proprio volto originale.
Uno dei miei messaggi Fondamentali è: se qualcuno vi ama, non introducete Condizione nessuna. Se amate qualcuno, non storpiatelo. Lascia che il tuo amore si espanda, dona all’altro più spazio di Quanto ne abbia mai avuto Quando era solo. Nutritelo, ma non avvelenate Il suo nutrimento, non possedetelo. Lasciate CHE SIA libero, più libero di non SIA Quanto mai stato. In questo caso l’amore crescerà in una profonda intimità.

Quando l’amore porta con sé la libertà, scende uno profondità maggiori. Quando l’amore fa sentire l’altro rispettato, non umiliato, non distrutto ma sostenuto, Quando l’amore ci fa sentire nutriti, liberi, allora scende uno profondità maggiori. In questo caso diventa preghiera. Elevata diventa più l’esperienza, Vita della suprema.
L’amore di CUI Io parlo è la vera TRASFORMAZIONE dell’Energia sessuale. Ma solo Accade Quando ACCETTI IL SESSO venire una cosa naturale. Non potra mai verificarsi con i monaci di tutte le religioni del mondo. Sono tutte persone CUI manca l’amore. Non possono amare, perchè non si sono neppure addentrate nel sesso …

Hanno evitato di conoscere l’energia primaria Che PUÒ Essere Trasformata in amore, ragion per Cui, possono Parlare d’amore, ma i discorsi Loro non sono altro Che sacrosante stronzate. Sanno di non nulla dell’amore e non lo possono capire. E ‘Necessario fare un passo alla volta e il corpo rappresenta il primo passo. Non lo puoi ignorare, è Essenziale Perché ha le sue radici nell’esistenza. Ignorarlo vuol semplicemente dire suicidarsi. Ignorarlo vuol dire babelblog le porte alla perversione. Devi imparare ad accettare la Natura e Tramite quell’accettazione vi è la trascendenza. Vivendo un rapporto Fondato sul sesso, Probabilmente, con l’intimità, si creerà qualcosa di nuovo e cioè l’amore. E Mentre cresce l’amore, il sesso si ritira: è LA STESSA energia Che trasmuta, si sposta in una forma superiore. E Quando l’amore raggiunge la sua maturità, il sesso scompare. Quando affiora come dono naturale dell’esistenza, ha una sua bellezza incredibile. Io mi limito uno insegnare ad accettare la tua natura e Attraverso quell’accettazione accadono trasformazioni gigantesche. Ma sono spontanee, non le Si deve forzare. L’amore ha una sua bellezza. Il sesso è brutto. Il sesso assomiglia alle radici di un roseto: Saranno inevitabilmente brutte. L’amore è simile alle rose … ma quelle radici Continuano uno mandare energia alle rose ed è quell’energia Che vita da Alle Rose, per CUI non dirò mai: “Taglia le radici, perchè non sono belle!” Non tagliarle, aiutale uno rafforzarsi e vedrai fiorire migliaia di rose. Allora sperimenterai Ciò che io chiamo Amore.
Se penetrerete in profondità il mistero del sesso, l’amore nascerà Spontaneamente. Diventerete Amorevoli più e la vostra sessualità si ridurrà Sino a Divenire una fiamma di puro amore, Mentre i fumi del sesso svaniranno.
La Rozza energia del sesso si é Trasformata in un profumo delicato, il profumo dell’amore!
Il sesso è energia! … E non dico energia sessuale, perchè non c’è altra energia. Il sesso è l’unica energia Che avete. Questa energia PUÒ venire Trasformata, PUÒ diventare un’energia più Elevata. E più in alto si muove meno rimane Sessualità. Alla fine vi è un culmine, dove questa energia diventa compassione e amore. Nel suo supremo fiore Possiamo chiamarla energia divina, ma la base, La Radice, è nel sesso. Per CUI IL SESSO E il più basso, il primo livello dell’Energia il divino ed il livello più alto, ma è LA STESSA Energia a fluire. La prima cosa da capire è che io non divido le energie. Una Volta Che hai Diviso hai creato Conflitto, Ogni Volta Che dividi l’energia tu stesso ne risulti Diviso e allora sarai o contro il sesso oa Suo favore. Io non sono né à please Né contro, Perchè io non divido. Dico Che il sesso è energia, sesso è il nome dell’Energia: chiamala energia X. Sesso è il nome di questa energia X, questa energia sconosciuta Quando la usi solo come forza biologica ma diventa divina Una Volta Che è liberata Dalla schiavitù della biologia , Una Volta Che va al di là del corpo. E allora è l’amore di Gesù o la compassione di Buddha! … Il sesso va TRASFORMATO, el’unico modo possibile per trasformarlo è Essere sessuali Consapevolezza profonda con una: fare del sesso una meditazione. Vivi la tua sessualità, ma con Attenzione, con Consapevolezza, dell’essere Presenza con totale. Non permettere Che Diventi una forza inconsapevole. Non lasciarti trascinare o trattenere. Comprensione Sperimentalo e con saggezza, in amore. Trasforma l’esperienza del sesso in Un’esperienza di meditazione. E una volta che sei meditativo, la qualità dell’esperienza sessuale Inizia a cambiare. LA STESSA energia Che fluiva Nella sessualità, Inizia a fluire verso la consapevolezza. Quando e Diventi meditativo Giungi uno REALIZZARE Un fatto nuovo: non è il sesso uno darti Beatitudine, non è il sesso Che da l’estasi. E ‘Piuttosto uno Stato della mente privo di pensieri, Il coinvolgimento totale nell’atto che ti rendono Beato … La Consapevolezza è Il Ponte, Il Ponte d’Oro da questo mondo a quell’altro, dall’inferno al regno dei cieli, dall’ego al divino “.



L'amore è di per se stesso nutrimento

"La tua domanda è: "Puoi parlare dell'arte di nutrirsi di amore?".
Non c'è nessuna arte, perché non serve alcuno sforzo. L'amore è il nutrimento. Ma l'umanità è stata così confusa dai suoi leader che non conosciamo i regni più nascosti del nostro stesso essere. L'amore è di per se stesso nutrimento. Più ami e più troverai spazi in cui l'amore si espande sempre più intorno a te come un'aura.

Ma quel tipo di amore non è stato permesso da nessuna cultura. Hanno forzato l'amore in un tunnel molto stretto: tu puoi amare tua moglie, tua moglie può amare te; puoi amare i tuoi figli, puoi amare i tuoi genitori, puoi amare i tuoi amici. E hanno fatto sì che due cose si radicassero profondamente in ogni essere umano. Una è che l'amore è qualcosa di molto limitato - amici, famiglia, figli, marito, moglie. E la seconda cosa su cui hanno insistito è che ci sono molti tipi di amore. Ami in una maniera quando ami tuo marito o tua moglie; poi devi usare un altro tipo d'amore quando ami i tuoi figli, e un altro tipo di amore quando ami i tuoi antenati, la tua famiglia, i tuoi insegnanti, e poi un altro tipo di amore per i tuoi amici. Ma la verità è che l'amore non può essere categorizzato nella maniera in cui è stato categorizzato in tutta la storia dell'umanità. Avevano delle ragioni per categorizzarlo, ma le loro ragioni sono brutte e inumane, perché con questa categorizzazione hanno ucciso l'amore...

La ragione per cui tutte le culture hanno insistito sulla categorizzazione è che hanno avuto molta paura dell'amore, perché se nell'esistenza c'è l'amore, esso non conosce confini. E allora non puoi mettere gli indù contro i mussulmani, e non puoi mettere i protestanti contro i cattolici. E non puoi tracciare una linea dicendo che non puoi amare questa persona perché è ebrea, cinese. I leader del mondo volevano dividere il mondo, ma per dividere il mondo hanno dovuto fare una divisione fondamentale, cioè la divisione dell'amore."

Osho,
Om Mani Padme Hum: The Sound of Silence, the Diamond in the Lotus
L'amore non ha bisogno di riferimenti
                      
" L'amore non ha bisogno di riferimenti; questa è la bellezza dell'amore e la libertà dell'amore. L'odio è un legame. L'odio è una prigione che tu stesso ti imponi. E l'odio crea odio, l'odio provoca odio. Se odi qualcuno crei odio verso di te nel cuore di quella persona. E tutto il mondo è fatto di odio, distruttività, violenza, gelosia, competitività. Le persone si saltano alla gola nella realtà, con le azioni o almeno nella loro mente; nei loro pensieri tutti uccidono, ammazzano. È per questo che abbiamo reso un inferno questa bella Terra che avrebbe potuto diventare un paradiso.
Ama, e la Terra diventerà di nuovo un paradiso. E l'immensa bellezza dell'amore è che non ha nessun riferimento. L'amore emana da te per nessuna ragione. È la tua estasi che sgorga, è la condivisione del tuo cuore. È la condivisione del canto del tuo essere. E condividere rende così gioiosi… per questo si condivide. Condividere per il gusto di condividere, per nessun altro motivo.

Ma l'amore che hai conosciuto in passato non è l'amore di cui parla Buddha o di cui parlo io. Il tuo amore non è nient'altro che l'altro lato dell'odio. Per questo il tuo amore ha dei riferimenti: qualcuno è stato carino con te ieri, è stato così gentile che provi un grande amore per lui. Questo non è amore; questo è l'altro lato dell'odio. Il riferimento ne è la prova. Oppure qualcuno sarà gentile con te domani: il modo in cui ti ha sorriso, il modo in cui ti ha parlato, il modo in cui ti ha invitato a andare a casa sua domani: sarà affettuoso con te. E nasce un grande amore.



Questo non è l'amore di cui parlano i buddha. Questo è odio mascherato da amore. Ecco perché il tuo amore si può trasformare in odio in ogni momento. Gratta una persona solo un po', e l'amore sparisce e compare l'odio. Non è nemmeno sotto pelle. Perfino i cosiddetti innamorati litigano continuamente, saltano continuamente alla gola dell'altro, tormentando e distruggendo. E le persone pensano che questo sia amore…

Il tuo amore non è veramente amore: è il suo esatto opposto. È odio mascherato da amore, camuffato da amore, sfoggiato come amore. Il vero amore non ha riferimenti. Non pensa a ieri, non pensa a domani. Il vero amore è uno sgorgare spontaneo di gioia in te, e la sua condivisione, e il suo riversarsi, per nessun'altra ragione, per nessun altro motivo, se non la gioia di condividerlo."

Osho,
The Dhammapada: The Way of the Buddha





La relazione distrugge l'amore 

"La relazione è una struttura e l'amore non è strutturato. Così l'amore si relaziona, certamente, ma non diventa mai una relazione. L'amore è un processo passo dopo passo. Ricordatelo. L'amore è una condizione del tuo essere, non una relazione. Ci sono persone amorevoli e ci sono persone non amorevoli. Le persone non amorevoli fanno finta di essere amorevoli attraverso la relazione. Le persone amorevoli non hanno bisogno di avere una relazione; l'amore è sufficiente.

Sii una persona amorevole piuttosto che in una relazione d'amore, perché le relazioni un giorno ci sono e un altro giorno spariscono. Sono fiori; al mattino sbocciano, di sera sono appassiti.

Sii una persona amorevole.

Ma per le persone è difficile essere amorevoli, allora creano una relazione, e in questa maniera si illudono che "Ora sono una persona amorevole perché sono in una relazione". Ed è possibile che la relazione sia solo un monopolio, possessività, esclusività.

È possibile che la relazione sia solo per paura, può non aver niente a che fare con l'amore. È possibile che la relazione sia solo una sorta di sicurezza, finanziaria o altro. Si ha bisogno della relazione solo perché non c'è l'amore. La relazione è un sostituto.
Fai attenzione! La relazione distrugge l'amore, distrugge la possibilità stessa che esso nasca."

Osho,
Walk Without Feet, Fly Without Wings and Think Without Mind





Il mondo rinuncerà alle guerre solo quando l’amore entrerà di nuovo nel mondo 
                      
"La società non permette l'amore, perché se una persona è veramente profondamente innamorata non può essere manipolata. Non puoi mandarla a combattere in guerra; dirà: "Sono così felice! Dove mi vuoi mandare? E perché dovrei andare a uccidere degli sconosciuti che sono felici nelle loro case? E non abbiamo nessuno conflitto, nessuno scontro di interessi".
Se le nuove generazioni vivranno sempre più profondamente l'amore, le guerre spariranno perché non si riuscirà a trovare abbastanza gente folle che vada in guerra. Se ami, hai gustato qualcosa della vita; non ti piacerà la morte e uccidere persone. Quando non ami, non hai assaggiato niente della vita; ami la morte.

La paura uccide, vuole uccidere. La paura è distruttiva, l'amore è un'energia creativa. Quando ami, desideri creare. Potresti voler cantare una canzone o dipingere o scrivere una poesia, ma non prenderesti una baionetta o una bomba atomica per scagliarti come un pazzo per uccidere persone che ti sono totalmente sconosciute, che non ti hanno fatto niente, che ti sono sconosciute quanto tu sei sconosciuto a loro.

Il mondo rinuncerà alle guerre solo quando l'amore entrerà di nuovo nel mondo. I politici non vogliono che tu ami, la società non vuole che tu ami, la famiglia non ti permette di amare: tutti vogliono controllare la tua energia d'amore perché è l'unica energia che esista. Per questo c'è paura.

Se mi capisci, allora lascia andare ogni paura e ama di più e ama incondizionatamente, e non pensare che quando ami stai facendo qualcosa per l'altro, stai facendo qualcosa per te stesso. Quando ami, sei tu a trarne beneficio. Allora non aspettare; non dire che amerai quando gli altri ameranno. Non è affatto questo il punto.

Sii egoista. L'amore è egoista. Ama le persone, così ti realizzerai e riceverai una benedizione sempre più grande.

E quando l'amore va più in profondità, la paura scompare; l'amore è la luce, la paura è l'oscurità."

Osho, Talking Tao



Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons