Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

mercoledì 5 giugno 2013

SPIRITI ELEMENTALI : Le Ondine o Ninfe

Le Nereidi sono gli spiriti dell'acqua




Elementali d'acqua


  • Cardine: Ovest, chiamato Maarab
  • Spirito: Ondine
  • Colore : Azzurro

Molte nereidi prediligono le cascate come loro dimora, e passano periodi anche lunghi di ritiro nella calma e fresca profondità degli specchi d'acqua sotto le cascate, quando invece si manifesta all'esterno presenta una dinamicità spigliata e frizzante, ricca di vita, sono esseri molto emotivi capaci di vivere emozioni estatiche molto forti che si riflettono sui colori e sulla luminosità del loro campo aurico.  

Le Ondine sono gli Spiriti Elementali dell’Elemento Acqua. Paracelso le chiamava anche Ninfe. 

Vivono in simbiosi con l’acqua dei fiumi, dei laghi, delle scascate e delle sorgenti. In mitologia vi è una parte molto vasta dedeicata a questi "spiriti" chiamati anche Sirene. 

Da ricordare sono: la Ninfa Eco che langue d’amore per il suo Narciso, le Nereidi e le Naiadi etc. L’esistenza delle Ondine è strettamente legata a quella del loro elemento: se un fiume si inquina o prosciuga , anche la ninfa perisce e si estingue. 

La tradizione descrive le Ondine come esseri dalla sublime bellezza, dotate di una chioma fluente e bisognose della compagnia degli uomini. Alcune di loro sono infide ed ingannevoli come ad esempio la Lorelei nordica che attirava,con il suo melodioso canto, i naviganti sugli scogli per poi farli naugragare. 

E’ possibile cercare le Ondine presso le rive di un fiume o di un lago, oppure al mare tra gli scogli e i dirupi. Le ore migliori sono quelle dell’alba e del tramonto, bisogna rivolgere lo sguardo verso ovest meditando sui simboli collegati all’elemento Acqua: il fluire di un fiume, la pioggia, le onde del mare.







Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons