Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

mercoledì 5 giugno 2013

SPIRITI ELEMENTALI :Gnomi e Elfi

La vita di queste creature è legata all'albero


Gli Gnomi sono Spiriti Elementali dell’Elemento Terra. 
Paracelso nei suoi scritti magici ed alchemici ha diffusamente parlato di queste simpatiche e laboriose creature. 

L’etimologia della parola "gnomo" deriva dal latino umanistico "gnomus" che significa giudizio, intelligenza. Secondo le antiche saghe nordiche essi sarebbero stati originati dalla decomposizione del gigante Ymir. 

Gli Gnomi si distinguono nettamente dagli Elfi e dalle altre creature del Piccolo Popolo. Sono di piccola statura e hanno l’aspetto di vecchi barbuti. Abitano nei boschi e nelle grotte, dove custodiscono straordinari tesori.
Sono generalmente comunicativi ed amichevoli ed dei lavoratori solerti. Per lo più piccoli di statura, hanno occhi lucenti e gentili, portano un berretto a punta e un abbigliamento di stile medioevale, vivono nel doppio eterico della terra e spesso utilizzano dei piccoli attrezzi nelle loro attività. 

Gli gnomi sono in grado di muoversi liberamente in questo elemento ed hanno la conoscenza di tutti i segreti delle piante e dei minerali, preservano la ricchezza dell'ambiente ed i suoi tesori. 
 
Sono dotati di una grande sapienza e posseggono la conoscenza delle cose future, nonché delle proprietà magiche e nascoste delle erbe, dei minerali e del regno sotterraneo, sono inoltre dotati di una straordinaria forza. 

Per contattare gli Gnomi sarà opportuno rivolgere lo sguardo verso nord e meditare sui simboli appartenenti all’elemento Terra: un campo arato, una grotta, una montagna



Al momento non siamo in grado di classificare con esattezza i vari gruppi e sottogruppi esistenti in quello che genericamente viene definito il "Piccolo Popolo" ma è certo che esistono molte razze, alcune buone e servizievoli, altre pestifere e un po' malvagie, come la tradizione popolare ci ha trasmesso in moltissime leggende sui folletti.


Altri nomi e sottogruppi degli elementali della terra: Driadi (Spiriti degli alberi)/ Brownie (Elfi domestici)/ Cluricauni (folletti irlandesi di natura godereccia)/ Pixie (folletti verdi della Cornovaglia)/ Elfi/ Silvestri/ Satiri/ Durdali/ Lemuri/ Silvani/ Vulcani/ Etnei/ Montani/ Nani/ Troll, ecc...
(ved. anche www-utenti.dsc.unibo.it/~mezzavia/ig/elfi.htm



Le driadi sono fanciulle bellissime. Indossano abiti verdi o marroni simili alle foglie o al tronco dei rami degli alberi, di solito noci o querce, sui quali trascorrono una vita riservata; si può dire, anche che la driade sia l'albero e viceversa. La vita di queste creature è legata all'albero di cui sono custodi e se l'albero muore o viene tagliato, esse seguono la sua sorte e scagliano un'orrenda maledizione o sopravvivono e si vendicano. 






Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons