Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

venerdì 21 giugno 2013

La Kundalini della Terra e l'importanza degli Equinozzi



http://www.visionealchemica.com/wp-content/uploads/2012/09/crop-kundalini.jpg 

Sulla Terra, ogni 13.000 anni, ha luogo un evento sacro e segreto che provoca un mutamento globale, un avvenimento che modifica letteralmente il corso della storia. 

Ai giorni nostri questo raro evento è in corso, ma solo pochi ne sono al corrente. La maggior parte delle persone che lo sanno ha mantenuto il segreto e l’ha tenuto nascosto fino a oggi.

 

Sto parlando della Kundalini della Terra. Esiste una energia, connessa col centro della Terra, che quando si muove ha un aspetto e un comportamento molto simili a quelli di un serpente, un po’ come il movimento dell’energia Kundalini nel corpo umano.
La Kundalini della Terra è l’energia segreta che mette in comunicazione i cuori di tutta l’umanità.
Questa Kundalini è sempre radicata in un singolo punto della superficie terrestre, dove resta per un periodo di circa 13.000 anni. Poi si sposta in un altro punto e ci resta per altri 13.000 anni, in base ai cicli temporali o alla cosiddetta Precessione degli Equinozi.

Quando si sposta, il significato che diamo al concetto di “spirituale” si modifica. Esso si trasforma in base alle nuove energie del ciclo che sta iniziando, conducendoci su un sentiero spirituale più elevato.

Una visione più estesa del fenomeno è la seguente: la Kundalini ha due poli, uno dei quali si trova esattamente al centro della Terra; l’altro sta in superficie, in un determinato punto del mondo che può trovarsi ovunque. E la coscienza stessa della Terra a decidere la sua collocazione.

Inoltre, esiste una pulsazione che, esattamente ogni 12.920 anni, fa invertire la polarità della Kundalini della Terra, costringendola simultaneamente a spostarsi in un altro punto della superficie terrestre. Questa nuova dimora della Kundalini terrestre non solo provoca il rapido risveglio delle popolazioni stanziate vicino a quel luogo sacro del pianeta, ma invia anche una frequenza alle griglie elettromagnetiche disposte intorno alla Terra. A sua volta, ciò influenza quelle griglie di coscienza secondo modalità determinate dal DNA della Terra.

Noi ci evolviamo secondo un progetto e un disegno predeterminati.

I pochi che sono a conoscenza di questo evento e di ciò che sta accadendo intorno a noi, ricevono sapienza ed ereditano uno stato di pace interiore, poiché conoscono una grande verità. Nonostante il caos, le guerre, le carestie, le malattie, le crisi ambientali e il crollo morale di cui tutti sul pianeta siamo vittime alla fine del vecchio ciclo, quelle persone comprendono la transizione e non hanno paura. La mancanza di paura è la chiave segreta del mutamento che per milioni di anni si è sempre verificato dopo questo sacro evento cosmico.

A un dato livello ciò significa che ora tocca alla componente femminile condurre l’umanità (womankina] nella Nuova Luce.Questa luce spirituale femminile alla fine pervaderà tutta la sfera dell’esperienza umana, ponendo la donna in posizione di leadership non solo nel mondo degli affari e della religione, ma anche al rango di capo di stato.

Entro il 2012-2013 questa luce spirituale femminile diventerà talmente viva da rendersi ovvia a chiunque si trovi su questo nostro caro pianeta, e continuerà a svilupparsi per millenni.
Quello che è successo nel mondo lungo il percorso della Kundalini terrestre ha dell’incredibile: popoli di culture e paesi diversi hanno cooperato fianco a fianco “come se” fossero stati coordinati da un potere superiore, semplicemente per il bene della vita umana.

Ci sono decine di migliaia di persone, principalmente popoli indigeni, che dal 1949 a oggi hanno seguito una profonda guida interiore per contribuire a guidare questo indomito Serpente Bianco nella sua nuova dimora, le altitudini delle Ande cilene, dove ora si è finalmente stabilito. Questo rappresenta non solo un passaggio di potere spirituale al maschile al femminile, ma anche un trasferimento di potere spirituale dal Tibet e dall’India verso il Cile e il Perù.

Il processo di alimentazione e diffusione della Luce del Mondo messo in atto dalle culture tibetana e indiana ora si è compiuto. Il nuovo regno di quella Luce è appena cominciato in Cile e in Perù, da dove presto avrà effetto sui cuori di tutta l’umanità…
(Tratto dall’introduzione del libro Il Serpente di Luce di Drunvalo Melchizedek, Macro Edizioni, 2008.)





L'importanza degli Equinozzi

Perché fare pulizia energetica: il cambiamento dell'energia terrestre. 


Esiste un momento di vita della Terra che è di straordinaria importanza e che ne determina l’energia influenzando anche l’energia umana. Questo momento si chiama Precessione degli Equinozi (PDE). C’è qualcosa di straordinario da sapere su questo ciclo, qualcosa di cui probabilmente non avete mai sentito parlare. Questo argomento è stato tramandato soltanto attraverso le tradizioni orali di tribù e culture indigene di tutto il mondo e nessuno ha mai scritto niente in proposito. 
Si tratta della Kundalini o Serpente di Luce.




asse 




asse



La Precessione degli Equinozi è semplicemente un’oscillazione dell’asse terrestre. Si tratta di un’oscillazione o rivoluzione il cui completamento avviene in poco meno di 26000 anni. Per l’esattezza, il periodo corrispondente a una rivoluzione è di 25920 anni. Se l’asse terrestre fosse una matita, il cerchio che disegnerebbe corrisponderebbe a quello del disegno sopra in rosso. 

E mentre l’oscillazione dell’asse terrestre ruota lentamente in maniera circolare, finisce per puntare su tutte le dodici costellazioni celesti, passandole una dopo l’altra. Ciò significa che la Precessione degli Equinozi punta verso o “entra in” una nuova costellazione ogni 2160 anni circa. Quindi ci sono 12 suddivisioni della PDE ognuna delle quali rappresenta una diversa costellazione e un tipo molto diverso di energia. La maggior parte delle civiltà antiche era consapevole della PDE e di queste 12 suddivisioni del cielo notturno, perfino i Sumeri esistiti circa 6000 anni fa.
Ci vogliono 2160 anni di osservazione ininterrotta del cielo notturno per acquisire la consapevolezza di questa oscillazione dell’asse terrestre.
Recentemente sono state trovate migliaia di tavolette di terracotta, sepolte in profondità all’interno di antiche civiltà sumeriche, scritte nel primo e più antico linguaggio umano conosciuto: l’antico cuneiforme, queste tavolette risalgono alle origini della civiltà dei Sumeri e descrivono bene la PDE con grande accuratezza e dovizia di dettagli.
Anche i Tibetani e gli Indù avevano registrato i movimenti della PDE fin dai tempi antichi.

Entrambe le culture avevano dato estrema importanza a ciascuna delle 12 suddivisioni chiamandole Yuga (attualmente stiamo vivendo nel kali-yuga), assegnando ad ogni yuga una caratteristica diversa che ha un effetto diverso sull’intera umanità. Ogni yuga rappresenta una costellazione che lo inserisce di diritto all’interno dell’astrologia.

Tutti abbiamo sentito dire che stiamo entrando nell’era dell’Acquario, e questo è vero. Il 21 dicembre 2012 l’asse terrestre si troverà ai margini di questa costellazione e per la prima volta in 12920 anni comincerà anche a muoversi verso il centro della galassia, anziché allontanarsene.
Per i prossimi 2160 anni l’asse terrestre passerà attraverso la costellazione dell’Acquario. Ma c’è anche molto di più: qualcosa di molto profondo toccherà la nostra esistenza mentre viviamo, respiriamo e realizziamo il nostro destino.






Vi riporto qui di seguito un articolo,a mio parere molto interessante,che parla appunto dell'importanza degli Equinozi.




Precessione degli equinozi,
ere astrologiche e yuga

Ci sono due movimenti critici per il nostro pianeta. Il primo di questi movimenti, il quale è conosciuto da millenni, è la precessione degli equinozi, mentre il secondo, che è stato scoperto in tempi recenti, è un'oscillazione particolare.
Di recente gli astronomi si sono accorti che il nostro pianeta ed il nostro sistema solare, si muovono nell'universo in un moto a spirale molto particolare. Tale particolarità ha fatto pensare agli astronomi che siamo appesi a qualcosa. A questo punto gli astonomi hanno cominciato a fare delle misurazioni con altri pianeti e stelle, fino a quando hanno scoperto che il moto a spirale che ci intessa è collegato a quello di Sirio A. La scoperta fu davvero interessante, in quanto fu determinato che noi ci muoviamo nel cosmo insieme a Sirio A. In un movimento a spirale identico al piano elicoidale del nostro DNA. Ci sono dei momenti particolari in cui certi cambiamenti possono avvenire, e noi ci troviamo attualmente quasi nel punto di convergenza di queste cause interconnesse (vedi la scritta noi siamo qui nel sottostante schema). Il nostro schema evolutivo è legato a quello di Sirio, ed ai suoi abitanti, che li possiamo definire i nostri fratelli maggiori. I Siriani sono molto più evoluti di noi, e ci stanno aiutando nel nostro processo di evoluzione (ti consiglio di visitare le pagine dedicate ai messaggi della Federazione Galattica, oltre all'altro mio sito dove parlo dei cambiamenti in atto: "
Sentieri di Luce").


questo è lo schema della precessione degli equinozi o ere astrologiche, che nell'antica tradizione vedica sono chiamati Yuga. Il Kali Yuga dal quale stiamo uscendo è stato il periodo più buio degli ultimi 1200 anni per l'umanità. 



Ora, vediamo in dettaglio da cosa è determinata la precessione degli equinozi. L'asse terrestre ha un'inclinazione di 23 gradi e mezzo, tale inclinazione provoca i cambi di stagione. Ora prendiamo in esame l'equatore dei cieli, il piano dell'equatore terrestre taglia la sfera celeste, ovvero l'immaginaria sfera sulla quale sembrano poggiare le stelle. Ora prendiamo l'equatore terrestre e facciamolo espandere alla sfera del cielo. I due punti dove il sole incrocia l'equatore celeste indicano gli equinozi di primavera e d'estate.
L'asse terrestre sta oscillando in modo da produrre un combiamento dei punti equinoziali di 1 grado ogni 72 anni. In questo modo ogni 2.160, i punti equinoziali si spostano in una diversa costellazione zodiacale. Ogni 25.920 si compie un'intera oscillazione, o meglio un intero giro dello Zodiaco. Ora, una volta completato il ciclo, la punta del polo nord traccia un'ellisse (come quella del grafico soprastante). Le quali estremità rispettivamente ogni 12.960 anni si trovano alla massima distanza dal centro della Galassia o alla distanza più vicina. Sicuramente, vi starete chiedendo che cosa centra tutto questo, se avete ancora un po di pazienza ci stiamo per arrivare.
Secondo molti popoli antichi, tra cui i più rappresentativi sono i Tibetani e gli Indù, pare (in quanto lo hanno osservato per millenni) che quando ci si allontana dal centro della Galassia, la coscienza umana si addormenta, portando un periodo di tenebre e oscurità per l'umanità. L'altra cosa che succede in questa fase, è che, prende il soppavvento la parte maschile, in quanto è quella più incline alla vilenza e alla forza fisica. In realtà la parte maschile non va ora intesa come la parte cattiva, in quanto c'è bisogno della forza anche per difendersi dal lato oscuro dell'uomo. La parte maschile in quest'era è preposta a difendere il clan, la famiglia i più deboli. Necessità che si verifica nei momenti di caduta della coscienza, cioè nella fase dell'addormentamento, che è quella in cui ci troviamo più lontani dal centro della Galassia. Nella fase di avvicinamento, prende il soppavvento la parte femminile, che è quella più porta all'Amore e alla Compassione. Quella femminile è l'energia che prenderà il comando della nave nei prossini 12.960 anni.
Attualmente ci troviamo nel punto del grafico indicato dal quadratino rosso con la scritta noi siamo qui. Questo è un punto particolare, perchè si trova nell'ultima fase di 900 anni del periodo di oscurità. In quest'ultima fase, avviene solitamente un fatto particolare, dovuto dall'influenza energetica del ciclo successivo. E' un pò come quando due persone si trovano nello stesso locale, le due auree sono in contatto, tale contatto provoca un'interazione energetica, uno scambio di informazioni, indipendentemente dal fatto di esserne coscenti. Gli ultimi novecento anni di un ciclo, sono quelli in cui l'umanità inizia a percepire l'influenza del ciclo successivo, pertanto questo ci da l'opportunità di creare il nuovo paradigma del nuovo livello di coscienza. E' bene sapere che questa è solo una possibilità, perchè tutto dipende, come sempre, dalle nostre scelte, dattate dal libero arbitrio. L'altra cosa da sapere è che siamo allo scadere di questi 900 anni, pertanto stiamo per effettuare il giro di bua.
Solitamente questi punti portano a grandi cambiamenti nella coscienza umana e nella morfologia del pianeta, con terre che si inabissano negli oceani e nuove terre che emergono. Oltre allo spostamento dell'asse dei poli, della nostra Madre Terra. Tutto questo non è frutto della fantasia di qualche invasato e scrittore di fantascienza, ma, bensì la realtà dei fatti, che è perfettamente conosciuta dalla comunità scientifica, o almeno da una parte di essa, dai principali governi, dalla chiesa di Roma e dal Governo Segreto, unico e vero padrone dei sistemi di manipolazione e condizionament, messi in atto per tenerci nell'ignoranza. Molto è stato scritto su questi argomenti, ma, la cosa più importante, in quanto incofutabile, è che tutto questo voi lo sapete già, guardatevi dentro, ascoltate la vostra intuizione, fatevi guidare dal vostro Cuore e saprete discernere la realtà dalla menzogna. Lo so, non tutti capirete questo messaggio, non perchè non potete farlo, ma, semplicemente perchè vi fa comodo non sentire. La verità ha sempre dato fastidio, Gesù è stato crocifisso, e come Lui molti portatori di Verità.
Stiamo per fare il giro di boa, questo comporterà per quanti lo vorranno la possibilità di Creare un nuovo Mondo, fatto di Luce, Amore e Pace. In realtà questo succederà comunque, quello che potrà cambiare è il modo che ci porterà a sperimentare questa verità. Le antiche profezie ci indicano due strade, e nessuna delle due è più vera dell'altra. La differenza la possiamo fare solo NOI, attraverso la scelta di stabilire quello che siomo. Possiamo scegliere di essere degli Esseri di consapevoli, pieni di Amore, Gioia e partecipare attivamente (consapevolmente) al processo. Oppure continuare a far finta di niente, e far si che si raccolgano i frutti di quanto abbiamo seminato sin d'ora. E, tutti VOI sapete, che la semina fatta non è certo stata dettata dall'Amore, dalla Compassione e dalla Condivisione. La consapevolezza che vi si chiedere di scegliere, è che SIAMO TUTTI UNO, ogni pensiero, parola e azione fatti fuori da questa consapevolezza, portano alla separazione. Se quello che scegliamo ancora è il paradigma della separazione, l'Universo ci farà sperimentare ancora questa esperienza, separando le nostre vite. Infatti l'altro scenario e quello che si è già verificato in passato, che ha portato alla fine di Atlantide e prima ancora di Lemuria. Quindi, lo spostamento dei poli avverrà im modo non dolce, ma violento, dove alla fine solo una piccola parte dell'umantà sarà riuscita a sopravvivere, tutto sarà distrutto (quello creato dall'uomo), e saremo costretti a ricominciare, saremo nuovamente separati.
L'ultima cosa che voglio chiarire, è che, lo spostamento dei poli, è tanto più dolce e indolore, quanto più è elevato il livello di coscienza dell'umanità. In altre pagine parleremo di altri fattori e parametri che stanno interagendo affinchè sia l'Amore a vincere sulla Paura, ma non la paura per i cambiamenti, la Paura che è l'energia promotrice di tutti i comportamenti umani poco consapevoli. Tanto abbiamo fatto, l'umanità è cambiata parecchio, molte persone stanno lavorando seriamente per produrre ed alimentare l'energia dell'Amore, ora più che mai abbiamo la possibilità di riuscire dove prima abbiamo fallito.
 (Fonte:web.infinito.it)




 Canalizzazione di Kryon su la Kundalini della terra



Il pianeta Terra è greve di maschile, perché questo rappresenta la maggior parte della popolazione dell’emisfero nord. Le guerre sul vostro pianeta sono derivate, per lo più, dall’emisfero nord e persino in fondo al Sud America sono arrivati i conquistatori provenienti dal nord [Spagna]. Si può dire che l’energia dell’emisfero settentrionale si è diffusa nel sud nel corso delle generazioni, influenzandolo moltissimo. Parte di ciò che sta cambiando, sul pianeta, è un capovolgimento dei ruoli del nord e del sud. Quindi, comincerete a vedere l’energia dell’emisfero meridionale, che è dolce e gentile, che influenza il nord!
La Kundalini è raggomitolata in fondo alla spina dorsale del corpo. Essa si srotola soltanto quando il maschile e il femminile sono bilanciati. Essa avvolge tre energie del corpo per tre volte e mezza e si arrotola intorno a quello che viene detto lingam. Le tre torsioni rappresentano parti dell’energia facilmente svolgibili, ma l’ultima mezza torsione rappresenta la parte più difficile, che è l’illuminazione divina dell’equilibrio. Quando la Kundalini si svolge e rimane così, avete un Essere Umano bilanciato, anche se non illuminato. Questa è la metafora del pianeta ed è questo che sta iniziando ad accadere.
Alcuni anni fa, ci trovavamo in un paese che rappresenta una porzione del fondo della Kundalini [Cile] e dicemmo che il processo di srotolamento avrebbe provocato anche un movimento fisico del pianeta. Indicammo approssimativamente dove sarebbe stato e si verificò là dove avevamo detto noi [il terremoto in Cile del 2010]. Questo è il genere di cose che vedete fisicamente quando il movimento del pianeta risponde alla metafora dell’energia di cui sto parlando.

C’è qualcosa nascosto di cui nessuno ha parlato. È noto che le tre volte e mezza è sempre la formula per lo srotolamento della Kundalini. La tempistica dello svolgimento, però, è sempre stata ignorata, dato che riguarda il potenziale della coscienza Umana. Perciò, ogni singolo anno che passa rivela una sorpresa, perché il movimento della coscienza Umana e la sua energia sono ignoti persino allo Spirito. Questo è dovuto al libero arbitrio Umano.
Ci sono dei fattori, nella coscienza Umana, che sono in gioco esponenzialmente. Non è una progressione lineare della coscienza, ma piuttosto una progressione che racchiude un atipico sconvolgimento di grande portata. Pertanto, le sorprese riguardo a quando potrebbero succedere le cose, non seguono uno schema lineare di calcolo o di aspettative. Tuttavia, c’è una cornice temporale generica di potenziale.

L’allineamento di 26.000 anni degli equinozi del vostro pianeta è un allineamento grandioso ed è noto, in astronomia, come Allineamento Galattico. È detto così, perché il punto di inizio e di arresto dell’oscillazione della vostra terra sul proprio asse, si allinea, attraverso il vostro sole, con il centro della galassia. Questo allineamento si verifica soltanto una volta ogni 26.000 anni.
Perché gli equinozi procedano lungo il piano equatoriale della vostra galassia [la fascia della Via Lattea in cielo] e raggiungano la fine di questo ciclo e l’inizio del successivo, occorrono 36 anni. Questa fase finale ebbe inizio all’incirca 18 anni fa e il 2012 è il centro, o l’inizio dell’ultima metà dell’ultimo ciclo. Vi rimangono 18 anni di questo evento energetico, che, effettivamente, rappresenta la fine di una cosa e l’inizio di un’altra.
Questa finestra di 36 anni è il lasso di tempo per il potenziale srotolamento dell’intera Kundalini. Non trovate interessante che essa si avvolga intorno al lingam tre volte e mezza? Ognuna delle tre rappresenta un decennio di questo codice metaforico. Tre e mezza sarebbero 35 anni, molto vicino all’evento astronomico di 36 anni in cui vi trovate. Dunque, questa profezia della Kundalini è sempre stata la metafora della promessa della terra e di ciò che iniziò, effettivamente, 18 anni fa ed è ora nel suo punto centrale [2012]. Ecco dove dovrebbe svolgersi una cerimonia – al centro dei 36 anni, il punto di mezzo dello srotolamento.
Se tutto questo vi confonde, ve lo semplifico. Persino gli antichi, che osservavano le stelle, sapevano di questo allineamento. Esso corrispondeva ai potenziali del cambiamento di coscienza, dato che rappresentava anche un punto di decisione, o frattale del tempo, nello schema dei potenziali che è rimasto per eoni alla base dell’antica profezia astronomica. Quindi, tutto questo era atteso e non è una sorpresa. Ma porta con sé un profondo cambiamento ed è questo che tutti abbiamo visto, più di 20 anni fa, quando arrivai e diedi inizio ai miei messaggi. L’Umanità ha queste opportunità all’incirca ad ogni mezzo ciclo dell’allineamento di 26.000 anni. L’ultima è stata 13.000 anni fa e l’umanità non era pronta. Voi ora lo siete.
È una cosa importante quella che state facendo. Lasciate che sia un riconoscimento per tutti coloro che stanno leggendo e ascoltando e che nemmeno conoscete, del fatto che voi state celebrando ciò che sta iniziando ad equilibrare il pianeta. È l’inizio dei 18 anni di movimento, che rappresentano un vero passaggio della linea di demarcazione. La Kundalini si svolgerà lentamente e il centro si sposterà lentamente in questo continente. Non è ancora completo, e non lo sarà ancora per qualche anno. Ma il processo di srotolamento ha inizio. Lo svolgimento non è un processo lineare più di quanto lo sia la coscienza Umana, ma il potenziale è che potrebbe srotolarsi e mettersi a posto entro i prossimi 18 anni.

Ciò significa che la terra si sposterà di più quaggiù [Sud America] e, forse, in luoghi in cui non vi aspettate, in cui non c’è stato del movimento prima. Quindi festeggiate questo momento. Sappiate questo: Siete vicini a quella che noi chiamiamo Antartide, che non è un polo di ghiaccio, ma un polo di terra.
Non trovate interessante che l’Antartide ricoprirà un ruolo nel rinnovamento della vita della Terra? La bio-diversità proveniente da queste zone influenzerà il pianeta per i prossimi 18 anni. Essa aiuterà a rinnovare l’oceano. Sono in atto alcune scoperte molto significative che riveleranno questo: che l’Antartide è la culla di nuove specie della catena alimentare del pianeta Terra.
È ora che vi connettiate con queste cose. Non è una coincidenza che il processo di rinnovamento della vita provenga anche da qui. Pensateci.
Ora, nel corso di tutto questo, ci sarà un rinnovato interesse per l’Antartide e scoprirete alcune cose interessanti sulla terra che sta sotto il ghiaccio. La topografia del terreno sotto i ghiacci non corrisponde alla topografia del ghiaccio che la ricopre. Alcune forme sorprendenti saranno rivelate, quando mapperete il terreno vero e proprio sotto i ghiacci. Saranno rivelati picchi di montagne, che daranno un’idea completamente diversa di come poteva essere l’Antartide e di quale sia il suo vero scopo. Il continente, che è inospitale per gli Esseri Umani, potrebbe benissimo essere il motore della vita per gli Esseri Umani. E qui mi fermo.








Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons