Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

venerdì 14 giugno 2013

Il sistema dei Chakra negli Animali



Anche se il corpo dell'animale contiene un certo numero di punti di energia, ci sono sette centri principali nella sua aura, analogamente agli esseri umani, conosciuti come Chakra maggiori. Con i sette chakra, gli animali ricevono ed emanano l'energia essenziale fra i corpi fisici e sottili; i pensieri e le sensibilità dell'animale filtrano attraverso i chakra al corpo fisico, in cui si trasformano in manifestazioni esterne.


 

 

 


1 parte superiore
2 e 3 Orecchie
4 Plesso
5 Radice
6 Pancia /Radice
7 Punta della coda
8-11 Rilevi delle zampe
12 Gola
13 Naso/centro/Sensitivo

 

 

I chakras sono centri di energia situati lungo il corpo dell'animale. Sono visti come vortici di suoni, colori e densità mobili dai chiaroveggenti ed altri con la capacità di vedere questi centri sottili di energia. La parola "chakra" significa "ruota" e vengono viste come ruote filanti di energia. Anche se il corpo dell'animale contiene un certo numero di punti di energia, ci sono sette centri principali nell'aura, conosciuti come Chakras maggiori.
Con i sette chakras, gli animali ricevono ed emanano l'energia essenziale fra i corpi fisici e sottili. I pensieri e le sensibilità dell'animale filtrano attraverso i chakras del corpo fisico, in cui si trasformano in manifestazioni esterne.

Tutti gli animali possiedono un sistema eterico di Chakra. Come negli esseri umani, il sistema dei Chakra, nella maggior parte degli animali sono sette, dal Chakra primario attivo fino ai 21. Chakras secondari e altri 6 chakra minori.

Il chakras principale, negli animali, è un centro pieno di energia. Nella parte superiore, abbiamo i seguenti chakra: terzo occhio, gola, cuore, plesso solare, milza e la radice. I chakras secondari sono piccoli punti di energia, ma sono essenziali alla vitalità dell'animale.

Non tutti i chakras negli animali vengono visti a colori, il chakra principale viene visto come centro colorato pieno di energia. I colori di questi centri variano da animale ad animale, secondo il loro sviluppo. I minori ed i secondari vengono percepiti come luce brillante, o con vari colori miscelati al bianco. Per esempio, i chakras minori delle orecchie vengono precepiti come giallo chiaro, oppure cambiano in blu-chiaro o acquamarino secono il loro sviluppo.

Come detto sopra, i chakras principali sono molto sviluppuati, tuttavia non possono essere necessariamente tutti aperti. I tre chakras sono aperti dalla nascita e rimano aperti, sono la radice, il plesso solare ed i chakras della parte superiore. Il sistema energetico (chakras) degli animali può essere visto come triangolo (v. sopra) che comincia dal chakra della radice alla base della coda, al centro del plesso solare, e fino alla cassa toracica al chakra della parte superiore.
Vi è inoltre un tringolo secondario che è formato dai centri situati nelle orecchie ai centri della gola e del naso.

Soltanto alcuni animali hanno sviluppato il chakra del cuore, in questo caso, il colore diventa verde. Inoltre, pochi animali hanno aperto il loro chakra della gola, il chakra della milza, o il terzo occhio, la comunicazione istintiva dell'animale domestico viene dal centro della radice (quando ronfa, si rifà le unghie..ecc, ecc..)

Un altro centro che varia in diversi animali è il centro di rilevamento situato tra il naso e gli occhi. E' blu-argento e governa la sensorialità e la trasmissione di imput sensoriali al cervello.
Questo centro è sviluppato in animali altamente sensibili, ma può essere supersviluppato o sottosviluppato in altri. Non si confonda questo punto con il terzo occhio. Il terzo occhio è un po' più in altro sopra il naso.
 

 

I CENTRI DI ENERGIA

I punti sensoriali importanti dell'animale svologono un ruolo determinante nel loro comportamento. Gli animali si stiracchieranno lungo gli alberi, si strofineranno per terra o persino sulla gente per stimolare il chakra del plesso solare, e il chakra della radice.

I chakra delle zampe è estemamente sensibile e conduce l'animale a punti armoniosi di energia. Quando un punto armonioso è raggiunto, l'animale si troverà in espansione ed i chakra solari della radice e del plesso si apriranno per assorbire energia. I chakras secondari e principali nella coda inoltre contibuiscono a guidarli alle fonti di energia favorevoli, ma i chakra delle zamep sono la fonte primaria per individuazione di questa energia. I chakras delle zampe inoltre servono all'animale per radicarsi alla terra.
Nel lavorare con gli animale, è importante adattarsi a loro come si fa con gli esseri umani. Usate la vostra intuizione, la vostra conoscenza del linguaggio degli animali, del corpo, ed del sistema dei chakra per dirigere la vostra guarigione verso la zona in cui è più necessario.
Ogni organo nel corpo dell'animale corrisponde ai centri di energia proprio come gli esseri umani. Così quando saprete i problemi che affligono sia voi e sia i vostri amici domestici, inviate energia verso quei chakra.
Per un'armonizzazione dell'intero corpo, bisogna cominciare dal chakra dellla radice, situato alla base della coda e lavorare verso ogni centro specifico per aprire ed equilibrare ogni zona.

 



Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons


(Fonte reikimaster.ch)