Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

martedì 25 giugno 2013

Earthing, connettersi alla terra per guarire



"Earthing. A piedi nudi”



Recenti ricerche scientifiche sostengono la tesi per cui noi siamo sempre più malati, stanchi, doloranti e soggetti a infiammazioni croniche proprio a causa di una carenza di elettroni che provengono dalla nostra connessione con la Terra.

In tempi di connessione globale, di reti di collegamento, social network, collegamenti satellitari ecc. non poteva ritardare ancora la riscoperta di una connessione di base per l'essere umano che invece negli ultimi decenni è andata sempre più scomparendo: la connessione con la Terra, il nostro pianeta azzurro. Quando si dice connessione con la Terra si intende oggi proprio una sorta di collegamento elettrico che permette lo scambio di elettroni tra l'essere umano e i campi terrestri, collegamento che si mette in atto semplicemente ponendosi a contatto diretto con il suolo.

Storicamente, le persone dormivano per terra o nelle caverne. La vita moderna ha interrotto la nostra connessione a terra. 
Si può praticare l’Earthing semplicemente stando a piedi nudi su un prato, sulla sabbia o ovunque preferiamo.
L’Earthing è una intuizione di Clint Ober. Tutto ha avuto inizo con la sperimentazione dei benefici del contatto con la terra durante il sonno: dormire a terra spesso aiuta a dormire meglio, a ridurre molti dei più comuni dolori, favorisce la tranquillità.
 


 


Questa sequenza di immagini a infrarossi mostra l’infiammazione ai tendi­ni degli avambracci di un igienista dentale che soffriva di sindrome da tunnel carpale bilaterale. 
Si stava sottoponendo a tre trattamenti fisioterapici e tre trattamenti chi­ropratici a settimana. I sintomi comprendevano dolore alle dita, mani fredde e rigidi­tà oltre a dolore al polso. L’infiammazione degli avambracci aveva ridotto la circola­zione nelle dita. L’immagine 1 mostra la termografia prima del trattamento con dita e polsi freddi a causa della cattiva circolazione. Si notano molto bene le infiammazioni nella parte alta degli avambracci. Un elettrodo per l’Earthing gli è stato messo nel palmo della mano sinistra. L’immagine 2 mostra la circolazione e la distribuzione del sangue nelle dita della mano destra dopo sei minuti di Earthing. Le dita cominciano a diventare più calde. L’immagine 3, dopo undici minuti, mostra continui migliora­menti della circolazione nelle dita e nel polso della mano destra e un inizio di miglio­ramento nelle dita della mano sinistra. L’immagine 4 mostra un miglioramento evi­dentissimo su entrambi i lati dopo sedici minuti. Si nota anche la diminuzione della temperatura (cioè dell’infiammazione) nella parte superiore degli avambracci.

Qui  sotto si possono vedere le immagini al microscopio del sangue di tre persone prima e dopo quaranta minuti di "messa a terra" .
Le immagini mostrano chiaramente un disaccoppiamento delle cellule del sangue.



Lo studio è stato condotto dal Dr. Sinatra, famoso cardiologo e co-autore del libro Earthing, che definisce questa scoperta come la svolta sanitaria più emozionante che ha incontrato nei suoi oltre 30 anni di attività nel campo della medicina.
Lo vede come un modo profondamente semplice, pratico ed efficace per combattere malattie comuni, problemi di dolore, e rendere le persone più sane. 




Attraverso accurati studi in "doppio cieco", i medici Pawel e Karol Sokal, hanno scoperto che la messa a terra di notte o durante il sonno, riduce i processi che portano all'osteoporosi, regola il glucosio nel sangue, regola la funzione tiroidea, il metabolismo e aumenta la nostra risposta immunitaria.



La "geotherapy" risale ai primi anni del 1800 con i medici che usavano i rimedi naturali.
Sebastian Kneipp, uno dei pionieri della Naturopatia, prescriveva abitualmente ai suoi pazienti la "walking rugiada", che consisteva nel camminare a piedi nudi sull'erba il mattino presto.

Questa terapia è ancora praticata negli"Kneipp Health Resorts" che si trovano in Germania ma, ovviamente, può essere praticata anche nel proprio prato, nel parco, sulla spiaggia o in qualunque campagna.

Gary Schwartz, professore di psicologia e medicina presso l'Università dell'Arizona, afferma:" La messa a terra può essere fondamentale come la luce del sole, aria, acqua e sostanze nutritive".
 
 


Quella carenza di elettroni

Recenti ricerche scientifiche vanno anzi sostenendo la tesi per cui noi siamo sempre più malati, stanchi, doloranti e soggetti a infiammazioni croniche proprio a causa di una carenza di elettroni che provengono dalla nostra connessione con la Terra.
Per rimediare a tale situazione basterebbe anche il solo rimettere i piedi nudi per terra il più possibile. Alcuni studi dimostrano che si vedono risultati notevoli di miglioramento anche solo con mezzora o quaranta minuti 2/3 volte al giorno di messa a terra del proprio corpo.


Il nostro pianeta è infatti un organismo vivente che ci ricarica di energia naturalmente quando ci mettiamo in contatto fisicamente con esso. Gli studiosi sostengono che si tratta di un vero e proprio campo energetico fisico alimentato continuamente dalle radiazioni solari. Questo campo energetico, come una batteria d'auto, alimenta la vita di ogni essere vivente sulla terra. Abbiamo quindi perduto (o forse mai avuto) la consapevolezza delle nostre radici “elettroniche” (nel senso relativo agli elettroni di energia).


Sulle nostre suole isolanti interrompiamo il circuito elettrico che ci ricarica costantemente. In pratica ci disconnettiamo. Dormendo direttamente sul suolo (o su cuscini o letti conduttivi) o camminandoci sopra senza barriere permettiamo agli elettroni liberi presenti sulla superficie della Terra di pervadere beneficamente il nostro corpo che si equilibra energeticamente sintonizzandosi sugli stessi livelli di potenziale e carica energetica. Questo riequilibrio che provoca talvolta una leggera sensazione di calore induce dei benefici effetti sulla nostra salute: riduce le infiammazioni e i dolori cronici, favorisce il sonno, aumenta l'energia, diminuisce lo stress, normalizza i ritmi biologici e la pressione sanguigna fluidificando il sangue, allevia tensioni muscolari e mal di testa, lenisce disturbi ormonali e sindrome premestruale, protegge l'organismo dai campi elettromagnetici negativi, guarisce psoriasi e neuropatie diabetiche, cura fibromialgia, autismo, vene varicose, malattie cardiocircolatorie, mal di schiena, artrite ecc.
 

Insomma, come ha detto qualcuno, le scarpe sono la “più pericolosa invenzione del mondo”! Connettiamoci! 





EARTHING BENEFICI

- L'Earthing elimina le cause delle infiammazioni e migliora o elimina i sintomi di molti disturbi legati alle infiammazioni.
- Riduce o elimina il dolore cronico.
- In molti casi migliora il sonno.
- Aumenta l'energia.
- Diminuisce lo stress e favorisce la quiete riequilibrando il sistema nervoso e gli ormoni dello stress.
- Normalizza i ritmi biologici del corpo.
- Diluisce il sangue e migliora la pressione e il flusso sanguigno.
- Allevia le tensioni muscolari e il mal di testa.
- Allevia i sintomi mestruali.
- Accelera moltissimo la guarigione e aiuta a prevenire le piaghe da decubito.
- Riduce o elimina il jet lag.
- Protegge il corpo dai campi elettromagnetici ambientali
( CEM ) potenzialmente dannosi per la salute.
- Accelera il recupero da attività sportiva intensa.






ABBRACCIARE UN ALBERO FA BENE ALLA SALUTE




I nativi americani chiamano gli alberi  " le persone in piedi".

Anche se immobili gli alberi sono vivi e consapevoli, radicati nella loro esistenza.
Sono visti come un legame tra il cielo e la terra e fungono da guardiani dell'ambiente.


Gli alberi sono campi di energia vitale, vivente e intelligente.


Innumerevoli studi hanno dimostrato che l'interazione con le piante influisce positivamente sui bambini in termini di salute e benessere ed anche a livello cognitivo ed emotivo.
Inoltre è stato dimostrato che le piante sono in grado di reagire alle emozioni umane.


Matthew Silverstone, nel libro "Blinded by Science", dimostra, attraverso gli studi fatti, che gli alberi migliorano molti problemi di salute come : malattie mentali, ADHD ( sindrome da deficit di attenzione e iperattività ), livelli di concentrazione, depressione e mal di testa.


Stare in mezzo alla Natura, secondo Silverstone, fa bene perché si può usufruire così delle proprietà vibrazionali di alberi e piante che si ripercuotono sulla nostra salute. Infatti le nostre vibrazioni e quelle degli alberi interagiscono tra di loro.

" Ha tutto a che fare con il fatto che ogni cosa vibra, e diverse vibrazioni influenzano i comportamenti biologici. 
E' stato dimostrato che se si beve un bicchiere di acqua trattato con una vibrazione di 10 Hz., i vostri tassi di coagulazione del sangue cambiano immediatamente dopo aver ingerito l'acqua trattata.
Succede la stessa cosa con gli alberi. Quando tocchi un albero, il suo modello vibrazionale interesserà vari comportamenti biologici all'interno del tuo corpo."







Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons