Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

martedì 7 maggio 2013

FIAMME GEMELLE : Destabilizzazione e separazione

Questo testo è tratto da un documento messo a disposizione dal namastestudioolistico.com.
 

La destabilizzazione e la separazione delle FG a chi giova?
 

Questa, pressappoco, è la domanda che mi viene posta, sia da chi non è coinvolto da questi temi per esperienza personale, sia da chi, invece, viene da me, disperato, proprio per raccontarmi di strane separazioni e allontanamenti da quello che loro percepiscono come il partner di un rapporto speciale che non assomiglia a niente che abbiano vissuto in precedenza, fosse anche la più appassionata delle relazioni. Già, ma chi dovrebbe avere interesse a porre ostacoli sul cammino di luce delle Fiamme Gemelle? Certo, vi è un primo livello a questa risposta. Sono prima di tutto quegli esseri umani che, spinti da una evoluzione arretrata, anelano, per vari motivi, al possesso di un altro essere umano. Questo schema possessivo è presente in tante modalità relazionali. Nasce da forme di depressione, di carenza affettiva, di insicurezza che mettono in moto ricatti morali e prigioni psichiche facenti leva sui sensi di colpa, sulla gelosia, e turbative varie. In questi casi è lecito parlare di furto di energia, di vampirismo psichico, poiché la vittima di questi rapporti malati è spesso proprio indebolita e spossata dal furto energetico del partner, e non sa spiegarsi un eccesso di stanchezza e calo periodico di forza vitale, di cui attribuisce la causa ad altri fattori. Vi sono poi i casi in cui volontariamente viene crata una gabbia energetica isolante attraverso pratiche occulte. Nella mia esperienza recente, ho tutto un campionario di queste situazioni, a volte intrecciate: la mamma gelosa, la ex vendicativa, amici impiccioni e persino sensitivi e pseudo-guru che non vogliono mollare l’adepto-preda. 

Le figure e le motivazioni sono le più varie. Quello che non cambia è che si tratta sempre di terzi karmici proiettati tra la relazione gemellare dalle Forze Oscure per impedirne, ostacolarne e rallentare il processo di ri-congiunzione, che già ha le sue belle difficoltà intrinseche così com’è. Se avete compreso a fondo il capitolo sul ruolo delle Fiamme Gemelle, è chiaro che la colonna di luce, e gli usi proiettivi che se ne possono fare, sono uno strumento ascensionale importantissimo. La loro energia unita in uno stato particolare di comunione, può imprimersi nei luoghi o mettere un seme di crescita in nuovi risvegliati. E questo è il secondo livello della questione: le Forse Oscure sono i veri registi, le anime sotto influenza sono le loro pedine, a volte inconsapevoli, a volte per scelta. Tutto questo potrebbe apparire anche risibile se non fosse portatore di enormi sofferenze a tutte le parti, perdite di tempo, rallentamento dell’evoluzione e dell’ascensione delle anime coinvolte e, non di rado, FALLIMENTO TOTALE E definitivo del Piano Divino e degli accordi d’anima tra gli spiriti collegati in co-creazione. Ecco la risposta, dunque: che sia la ragazza gelosa, la mamma possessiva, il sensitivo invidioso, non importa. Uno spirito in preda all’ego diviene influenzabile dalle entità dell'astrale e può divenire uno strumento infallibile per le suggestioni separative di queste entità di bassa vibrazione, ma anche per Maestri dell’Ombra posti su piani intermedi che sentono avvicinarsi l'ora della loro fine a causa della crescente quantità di Risvegliati sul Pianeta. La vittima è quasi sempre il gemello di più scarsa consapevolezza. L’operazione inizia quasi sempre con una manovra di destabilizzazione che colpisce i centri delicati della fisiologia gemellare e può avanzare fino alla separazione vera e propria. Per questo è importare capire quali siano i sintomi di pericolo e di intrusione per prevenirli.
Partiamo dalla destabilizzazione. Cosa significa, come lavora sul complesso intreccio che lega i chakra nelle F.G., i centri di energia, soprattutto il cardiaco, che è l'entrata dell'anima, e le illusioni del mentale, da cui originano, soprattutto, le intrusioni provenienti dai piani astrali?
 

Ci possono essere anche manipolazione delle menti, e ciò mi induce a proseguire nelle riflessioni sul triste argomento della separazione indotta da terzi. E se la F. G. diventa un burattino manovrato dal vittimismo e pietismo di un’anima dominata dall'egoismo? questo descrive molto bene il cambiamento della vittima,portato in giro come una marionetta, il cambiamento del suo sguardo, i suoi silenzi ostinati, e tutta una serie di reazioni che fanno parte della casistica. Questo è un caso molto frequente, queste anime, che si fanno forza del loro vittimismo per coprire i loro raggiri, non rispettano il libero arbitrio e si macchiano di una gravissima colpa, che, prima o poi sarà riequilibrata dal loro karma. La vera questione sullo sfondo non sono tanto i rapporti umani, quanto la scelta di Ascendere o no, la scelta di fare un cammino verso la 5° dimensione o no. Questi sono i Tempi Finali, e se la ri-congiunzione non avviene ora, non avverrà più. 

Si tratta di scegliere tra divenire un' anima-maestro o un'anima perduta. Questa è la vera questione. Le F. G. godono per questo di altissime protezioni. Non vi sono solo le Forze Oscure all' opera. Esiste una Giustizia Divina, esistono Esseri elevatissimi, Maestri del karma, che non permettono che il cammino degli anime di luce sia deviato o intralciato dall’egoismo e dalla incoscienza colpevole di terzi. Sai anche che un Risvegliato non può usare le stesse armi del manipolatore. Per salvare la sua F. G., può mandarle luce, sperando che si riscuota e capisca da sé. E’ lei che deve prendere coscienza, che deve VOLERE liberarsi da queste catene,morali ed energetiche. Se un’anima vuole davvero liberarsi ci sono molti modi di sostenerla, con pulizie e terapie di luce. Quindi l’altro gemello può e deve davvero aiutare, ripulire energeticamente, guidare, cercare di aprire le menti alla verità. Ma se l’ altro rifiuta il nostro aiuto, è scelta del suo libero arbitrio. Se ciò comporta, alla lunga, la caduta nell’ mbra di una delle due F. Gemelle e il fallimento del Disegno Divino di entrambe, allora occorre lasciarla andare, prima che diventi anche un ostacolo alla realizzazione spirituale dell’ altra F. G. Ci rimane poco, pochissimo tempo, ormai, per fare queste scelte. E si tratta sempre di scelte.
Dall’una e dall’altra parte.
Se una delle F.G è ancora dipendente da un legame karmico con terzi, in automatico richiede energia all'altra F.G, vuole la sua energia, ma la passa inconsapevolmente all'altra persona, ossia la terzo, finchè sta con lei
Perciò attenzione a questo sottile vampirismo energetico mosso dall'ombra attraverso terzi e manovrante attraverso la F.G più inconsapevole. Il piano divino prevede la salvezza di tutti, non solo delle F.G, le fiamme gemelle servono a creare il portale di salvezza. Le porte delle anime compagne sono legate ancora al ciclo morte-rinascita, mentre quelle delle F.G. permettono al mondo il salto nella dimensione divina, restando nel
paradiso terrestre.

Davvero esiste un'energia negativa che supera in forza il legame gemellare?


"No, vibrazione-animica, non esiste, in tutto l' Universo, Forza più grande di quella che unisce 2 spiriti gemelli.
Ma quando essi si ritrovano in questa vita, che non è una vita come tutte le altre, ma una vita ultimativa (in questa dimensione), sono solo all'ìnizio di un cammino. E spesso solo uno dei due riconosce di che relazione si tratta. Non è tutto facile, automatico, inevitabile. La sintonia tra due F.G. è un fatto delicatissimo, che può essere offuscato facilmente dal rumore del mondo. Se un gemello è ancora immerso nella materialità o nella primissima fase del risveglio, può non avvertirla che a sprazzi. Il processo di ri-sincronizzazione tra i due va di pari passo col processo di ascensione, perché entrambi sono l'apertura progressiva alla luce, al cuore e alla voce del Sè superiore. Quindi la Forza di coesione tra i due aumenta gradualmente e si rafforza, ma mano che i due, separatamente, ascendono. Quindi non c'è nulla di già dato o scontato in partenza. Il Risveglio e l' incontro spesso coincidono e sono seguiti subito dopo da periodi molto difficili. Questo perché l' illuminazione progressiva inizia a scuotere degli equilibri preesistenti tra Luce e Ombra. Iniziano cioè degli attacchi che sono naturali. L' ombra fa il suo mestiere in questa dimensione ancora di dualità, cioè attacca ciò che minaccia la sua sopravvivenza, sia come ombra interiore o ego, sia come entità esteriori. Quante "voci" svianti e suadenti possono indurre suggestioni separative. Esse non avrebbero effetto su esseri che già hanno completato il superamento della dualità. Ma siamo tutti ancora in cammino e molti non hanno ancora nemmeno deciso e scelto se fare un cammino di luce o no. Ecco perché avere un sostegno può essere utile.
Se ho capito bene, non tutte le anime faranno la scelta di un cammino di ascensione.
La Terra è il pianeta del libero arbitrio. Non tutti i Pianeti di tutte le creazioni prevedono il libero arbitrio. In realtà il Piano Divino di ogni coppia di Fiamme Gemelle è una parte del piano generale e viene stabilito dal Sè superiore, nei modi e nei tempi. Non è un diktat dall'alto, o un processo inevitabile. E finché l'anima è sulla Terra, al libero arbitrio deve assoggettarsi anche il Creatore.
 

Quando due fiamme Gemelle si ritrovano hanno la libera scelta di onorare i loro accordi d'anima, che sono i più vari, e di iniziare un cammino di ri-congiunzione che è anch'esso una loro libera scelta. Di là dal velo sono già uniti, ma l'ascensione terrestre è qualcosa di diverso. Si tratta di portare lo Spirito nell' Incarnazione. E' un processo di guarigione e risanamento karmico. Questa è una scelta di ogni singola anima. E la realizzazione del Piano Divino Globale dipende dalla massa critica di umani risvegliati.
Il secondo punto è quello dell'aiuto o dell'invio di luce. Il processo di ricongiunzione non è qualcosa che si può forzare, poiché ogni anima ha i suoi tempi di Risveglio. Forse è più appropriato dire che ogni Fiamma Gemella deve provvedere a mantenere e far crescere in Sè la luce, compiendo intanto la propria auto-realizzazione, e rispettando i tempi dell'altro.
 

Altra cosa, e questo è ciò di cui parlavo sopra, è se è l' anima stessa a chiedere aiuto ad un' altra. Anche i malati non guariscono per volontà del guaritore, ma per volontà propria. Però il cosiddetto guaritore può essere un catalizzatore di guarigione, se è l'anima del malato a chiederlo. Lo stesso avviene se un'anima in difficoltà, e può accadere, chiede ad un'altra di fungere da catalizzatore del Risveglio. Può essere un vero e proprio contratto d'anima. E, dirò di più, quando si affina la sintonia animica, la richiesta di aiuto viene percepita molto chiaramente. Altra cosa sarebbe l' intenzione di inviare luce per forzare la propria F.G. a venire a sé, o comunque a fare progressi per cui non è pronta. Questa è una violazione ed indica che la coscienza è ancora vittima di zone dell'ego. Ma come si farebbe ad inviare luce con uno scopo egoico? Le due cose si elidono a vicenda.
 


Cos'è un'anima perduta, e che le succede, in questo caso?
 

Diciamo che se un'anima che si incarna di questi tempi con il contratto d'anima di ascendere, e dovrebbe co-creare questa realtà con tutte le altre anime compagne del suo "cluster", più la sua Fiamma Gemella, per qualsiasi scelta o incidente di percorso, invece di aprirsi progressivamente alla luce, cioè, incorporare sempre più luce nel corpo animico, si disconnette completamente dal Sè, e smette di crescere, può implodere nell'oscuro e divenire una cosiddetta anima perduta. Spesso è ciò che succede in queste "cartture" di anime manipolatrici. In questo caso il suo contratto prenatale fallirà. Anche tra fiamme gemelle può accadere che una imploda e l'altra ascenda, lo spiega bene Saint Germain, parlando della F.G. di Ramtha. 
Questo non significa che l'anima oscurata non possa riprendersi. Può andare a "rifondersi" in un altro ciclo incarnativo dove ripartirà da capo. Certo questo è fonte di sofferenza per l'altra, che però può superarla con la compassione e l'Amore incondizionato. Questo è quello che mi sento di dire, ma certo sono le spiegazioni che più risuonano per me, non la verità assoluta. Questi sono i tempi finali per questo ciclo evolutivo della Terra e, certamente, le anime che non scelgono l'Ascensione possono andare altrove a sperimentare, nel senso che presto la vibrazione del Pianeta diverrà tale che chi non ascende non ce la farà a sostenere queste energie e, in un modo o nell'altro ... se ne andrà.





Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons