Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

lunedì 8 aprile 2013

L'emergere graduale della Verità


Il risveglio alla spiritualità non si può arrestare




Il risveglio alla spiritualità non si può arrestare, ma coloro che hanno basato nei millenni il loro potere sull’ingenuità, la paura, la sfiducia delle persone, non lo possono ammettere. La cosa che individualmente possiamo fare, a mio parere, affinché le energie del risveglio di Coscienza siano forti, è avere Fede nel processo e mantenere la più concentrata focalizzazione sul proprio percorso di ricomposizione di tutte le parti di Sé. Le energie materialistiche oscure seguono un ritmo basato su katun(il cambiamento avviene ogni 19,7 anni), e non a caso oggi in Italia si parla nella cronaca politica di ciò che avvenne 20 anni fa, nel 1992. Le energie che sottostanno alla presa di consapevolezza della parte femminile dell’esistenza seguono un ritmo basato su tun (il cambiamento avviene ogni 360 giorni); infine, quelle che ci allineano alla Coscienza d’Unità seguono un ritmo estremamente veloce, basato cioè su un periodo uaxaclahunkin (il cambiamento avviene ogni 18 giorni).
Sempre più persone, ad un ritmo accelerato (esponenziale) stanno diventando consapevoli che il nostro mondo sinora è stato governato da psicopatici (nella migliore delle ipotesi). Prima o poi la negazione lascia il posto all’accettazione della dura realtà. Scandali (Libor, Siria, Vaticano), truffe (Fondo “Salva Stati”, Signoraggio primario e secondario, Spread), corruzione (qui non faccio esempi, tranne suggerire di moltiplicare almeno per mille quello che sappiamo, come stima prudente), nonostante la pervicacemanipolazione dei mezzi di (dis)informazione di massa (la più aberrante parte del lavoro, cioè ingannare, spetta a loro), sono sempre più nel campo di conoscenza delle persone. Ancora manca la rivelazione della totale mistificazione storica degli eventi da parte di coloro che hanno milioni di esecuzioni sulla coscienza e che professano la compassione, ma prima o poi arriverà. I mainstream media italiani sono, per ragioni storiche, probabilmente i peggiori in assoluto.


Noi non possiamo adesso percepire la portata delle rivelazioni che avvengono all’interno dei sistemi energetico, finanziario, politico, religioso, perché non si vedono ancora gli effetti su larga scala, bensì parti apparentemente non connesse tra di loro.

La fase reattiva, in quanto tale, può essere pericolosa, ma va considerata come segno di fine di un’epoca, come attesta il Calendario Maya. A livello individuale, reputo che la cosa migliore sia rimanere il più possibile in contatto con la propria interiorità e ricercare la Verità, in Coscienza. Insomma, focalizzarsi sulla co-creazione del mondo che desideriamo, in armonia e giustizia. Considerato che la 9 Onda, o Coscienza d’Unità, si sta progressivamente dispiegando, quello che ora sembra disconnesso via via mostrerà la sua interconnessione: nulla sarà lasciato nell’oscurità.


Contemporaneamente alla reazione, la possibilità di tecnologie basate sull’Umanesimo (ovvero a servizio dell’Uomo e della Natura e non contro) si fa sempre più manifesta. Sapere che abbiamo oggi a disposizione l’energia a gravitazione magnetica (Keshe Foundation) e la fusione fredda(E-cat dell’ing. Rossi) e che le scoperte scientifiche avvengono in risposta ad un ampliamento di Coscienza è semplicemente bello. Quanto ancora i poteri costituiti possono fermare un flusso inarrestabile di Evoluzione? La domanda giusta sarebbe: perché? Ma a noi non importa. La Coscienza d’Unità esige una risposta consapevole a queste domande: come trovo l’Unità con me stesso? Con gli altri abitanti della Terra? Con gli uomini che abitano nell’Universo? Nell’economia? Nell’energia? Volenti o nolenti, presto o tardi, bisogna saper dare una risposta (Responsabilità). La Verità su chi e come ha giocato con le nostre risorse sta venendo fuori, non tutta insieme (non la reggeremmo), ma secondo la frequenza tipica della 9 Onda (ogni 18 giorni, o 36, considerando sia il Giorno sia la Notte).


Questo movimento verso la Verità, come era prevedibile, è aumentato esponenzialmente dopo il secondo transito di Venere del 6 giugno 2012, poiché, esso ha generato nella comunicazione l’inizio di un nuovo livello empatico e, potremmo dire, telepatico (comunicazione tra i Sé e non più tra le maschere egoiche delle persone): in questo senso, solo ciò che è deputato a creare l’Unità può resistere alla prova della Verità. Il resto, anche se la sua ombra è molto lunga, sta crollando - ed è inevitabile che sia così. Dopo anni impiegati ad esporre la Verità senza alcun riscontro, le persone che hanno compiuto questo sforzo emergono con il loro lavoro alla Coscienza Collettiva – ed è solo l’inizio. Certo, la catarsi può essere molto dolorosa, ma è necessaria. La cosa fondamentale è esercitare il discernimento, ovvero confrontare ogni informazione con la propria Coscienza. La potenza creativa dell’energia vitale emanata dall’Hunab-Ku - che nel 9 livello del Calendario Maya profetico (Universal Underworld) risplende senza i filtri oscuri che invece caratterizzavano i livelli precedenti di Coscienza (National, Planetary e Galactic) – ci offre la certezza che il Progetto Divino di Evoluzione ci conduce verso la Libertà.

In questa rivelazione della Verità, che avviene, come detto, secondo il ritmo molto veloce della 9 Onda, ci potremo aspettare un balzo in avantiquando a sostenere la 9 Onda sarà l’8 Onda (Galactic Underworld), la quale entrerà nel suo 8 Giorno il 23 ottobre 2012 (per 360 giorni), mentre la 6 Onda (National Underworld), che dà energia alle gerarchie e alla divisione, sarà ancora per 393 anni nella sua 7 Notte. Ciò significa un incremento dell’energia femminile, ovvero della condivisione (di informazioni, sentimenti, esperienze, ecc.). Questa sinergia renderà obsoleti nei prossimi anni (2013-2015) tutti i paradigmi sin qui utilizzati e renderà necessaria la co-creazione di nuovi paradigmi. Quello che prima sembrava un sogno per alcuni o assurdo per altri sarà realtà. In questa fase nuove energie nell'agricoltura, nell'alimentazione, nella scienza, nei trasporti, ecc., faranno la loro apparizione nel mondo. Il processo sarà più o meno lungo, più o meno semplice nella misura in cui gli uomini vorranno risuonare con la 9 Onda (Coscienza d'Unità, Co-creazione consapevole), ovvero con la maturità e l'assenza di risentimenti. Nel frattempo assisteremo all’effetto valanga, soprattutto nel settore finanziario, quando la Verità sulla manipolazione della Vita delle persone da parte del cartello bancario (800 trilioni di dollari di frode) sarà finalmente di dominio pubblico.


Questi sono i mesi finali dell’Era che abbiamo vissuto per migliaia di anni, secondo il Calendario Maya. La sensazione è quella di un punto di cambiamento, di discontinuità, quando “tutti i nodi vengono al pettine”. Il collasso dell’attuale sistema economico basato sul debito, che si è andato costruendo nel corso del 7 livello della piramide (Planetary Underworld), a partire cioè dal 1755 (materialismo) – anche se il denaro come strumento di dominio di una parte sull’altra appartiene già all’energia del 6 livello (National Underworld), risalente a più di 5000 anni fa – ci chiede di prospettare un nuovo paradigma dello scambio, che non sia più il baratto, ma che abbia la valenza di giustizia ed uguaglianza di quest’ultimo. Oggi potremmo chiamarlo uno scambio consapevole dei talenti e delle competenze, che si riverbera in uno scambio etico e comunitario dei beni e dei servizi. Non c’è alternativa. Il concetto che ho chiamato di “Economia Naturale e Unitaria” è stato pensato proprio in base all’energia del 9 livello di Coscienza, la Co-creazione consapevole. Inoltre, l’inizio, il 15 luglio, di un nuovo giro dello Tzolkin, significa la trascendenza verso un nuovo livello, un nuovo periodo di 260 giorni, che si concluderà il 31 marzo 2013, la fine del 5° Sole, la nostra attuale civiltà basata sul dominio.


L'esperienza è la conseguenza di sentimenti, credenze, emozioni, pensieri - conseguenza a loro volta dello stadio di Coscienza. Il Divino esiste in ognuno di noi: lo stadio di Coscienza si riferisce alla consapevolezza del collegamento col Divino (la Sorgente dell'energia creativa). Più trasparente è lo stadio di Coscienza, più è diretto il collegamento col Divino, più riconosciamo il Progetto che ci appartiene, e non abbiamo bisogno di prendere l'energia vitale da altre forme viventi. Sempre più persone sono in risonanza con gli stadi più elevati di Coscienza. Le forze della divisione sono in declino - perciò reagiscono - mentre l'Unità continua a portare il sistema dualistico nella direzione della sua implosione.







Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons

(fonte:coscienza-universale)