Questo blog rappresenta un diario di viaggio. Tenta di donare spunti per entrare in contatto con voi stessi.
E' importante ricordare sempre che le nozioni apprese dall'esterno sono solo un input e che le risposte sono da sempre presenti in voi.

martedì 19 febbraio 2013

Animale Guida - TARTARUGA

TARTARUGA
stabilità, visione globale

Animale Totemico

La tartaruga è un grande animale di protezione, ci aiuta ad osservare le situazioni difficili ad un livello distaccato in modo da permetterci una visione obbiettiva dei problemi cercando così delle soluzioni reali.
Ci insegna a prendere respiro prima d' agire e a rimanere con i piedi per terra.
Venerata dalle popolazioni più antiche è simbolo di saggezza e di insegnamento.
La tradizione antica ci tramanda che sul carapace della tartaruga si può osservare l' intero universo utilizzandolo così come metodo divinatorio.
Lavorando con la tartaruga come animale guida possiamo raggiungere una buona stabilità su tutti i livelli. ( spirituale, mentale e fisico) il suo colore è il marrone.

La tartaruga o l'incarnazione della Madre Terra. Il guscio sul suo dorso le fa da scudo protettivo. Con la sua andatura lenta la tartaruga ci avverte di non fare le cose troppo in fretta e che è molto meglio attendere il momento giusto per agire. Essa lascia agire il calore del sole sulle sue uova e ci indica in questo modo come sia importante lasciare maturare in silenzio i nostri pensieri, le nostre idee, prima di comunicarli agli altri. L'insegnamento della tartaruga consiste anche nel restare sempre con i piedi ben per terra, cioè di non perdere mai il contatto con il terreno. Inoltre ci mostra come proteggere i nostri sentimenti e ritirarci in noi stessi. Quando è messa alle strette, la tartaruga è anche pronta a mordere.

La Tartaruga nei sogni

La tartaruga nei sogni può rappresentare la madre, l'anziana nutrice o una figura di riferimento saggia e comprensiva, la sposa che attende paziente, una Penelope che sa sfidare l'urgenza del presente e la cui sicurezza non viene alimentata dalla speranza, ma dalla fede.

Marina o terrestre che sia, la tartaruga ha caratteristiche che la rendono un animale cosmogonico: la robustezza e solidità del carapace, il senso di forza e di pazienza che emana, tutte qualità che si esprimono anche nei sogni.
E’ il simbolo della stabilità del mondo, l’universo ne viene sostenuto e contemporaneamente rappresentato. La forma tondeggiante del guscio è immagine della volta celeste e degli spazi siderali, la parte inferiore più piatta è il pianeta, e la tartaruga, fra questi due piani ,si pone come unione fra i due stati di materia e spirito, fra terra e cielo.
Simbolo importante in ogni cultura, fin dall’antichità ha prestato le sue qualità simboliche di longevità, stabilità e pazienza ad ogni sua immagine usata per esaltare la forza e la continuità del mondo visibile. Anche le sue carni o il suo cervello, nascoste e protette dalla potente corazza, erano considerate miracolose e magiche: rimedio contro i veleni, materia prima per droghe o pozioni che rendevano immortali.
Nei sogni, la tartaruga con il suo incedere lento e metodico, indica al sognatore la necessità di una maggiore consapevolezza delle sue azioni, di una “lentezza” che si esprima in riflessione e metodo e non esploda in impulsività e fretta. In questo prospettiva la tartaruga può comparire allo scopo di equilibrare periodi stress, di movimento frenetico o di pensieri incontrollabili.
Il suo ritrarsi all’interno del guscio è l’equivalente simbolico di introversione e meditazione, qualità che possono aiutare il sognatore a superare situazioni che sfuggono al suo controllo, o che, come sopra, possono equilibrare componenti di superficialità o istintività, di avventatezza o di estrema passionalità. Può riferirsi anche alla preghiera e al bisogno di centrarsi, recuperando un contatto spirituale.
La resistenza e robustezza della tartaruga sono il simbolo di una forza che il sognatore può trovare in se stesso, così come la longevità e la leggendaria pazienza la rendono immagine degli attributi che si ha forse bisogno di recuperare: una visione a lungo temine che non si arresti all’immediato, una capacità di spaziare con la mente e con i progetti volgendosi al futuro, una sicurezza e fiducia nel fare un passo dopo l’altro anche in condizioni avverse.
Per il suo contatto con l’elemento terra, partecipa anche di significati relativi all’abbondanza, al senso di rigenerazione e fecondità, può rappresentare la generatività del femminile, una femminilità attenta e materna, solida e tollerante.
La tartaruga nei sogni può rappresentare la madre, l’anziana nutrice o una figura di riferimento saggia e comprensiva, la sposa che attende paziente, una Penelope che sa sfidare l’urgenza del presente e la cui sicurezza non viene alimentata dalla speranza, ma dalla fede.

 



Questo articolo può essere condiviso e divulgato rispettando il lavoro svolto citando la fonte dello stesso Blog e le relative fonti esterne citate dallo stesso.
Grazie per la condivisione!

Diario di una ragazza indaco di Michela Marini © COPYRIGHT 
Distribuito con Licenza Creative Commons